Palladini: “Impariamo la lezione e pensiamo a Teramo”. Colucci: “Grande prestazione, non era facile”

La conferenza stampa a margine della partita tra Reggiana e Sambenedettese

REGGIO EMILIA – In sala stampa c’è un’escursione termica di almeno 10 gradi, e un’aria molto eterogenea: sorrisi per i granata, musi lunghi per i rossoblu. Dopo le 28 trasferte da imbattuti la Samb perde la seconda partita di fila, e – per la prima volta dopo 58 incontri – non ha segnato.

Il primo a parlare è il presidente della Reggiana, Mike Piazza: “Sono molto contento della prestazione, la squadra sta giocando bene e ha un bell’approccio. La fiducia dei giocatori sta aumentando e di conseguenza sta crescendo il gioco, sono molto felice. I 7 mila e 500 tifosi? Siamo molto felici, vogliamo continuare a giocare con questa energia e questo impegno, e siamo certi che il loro supporto non potrà che crescere. La cosa più importante è che i giocatori stiano giocando come una squadra. Il nostro allenatore sta dimostrando di aver fatto un gran lavoro.

La rivalità con Tacopina? Mi piace che ci sia un bel livello, in questo campionato, a prescindere dalle rivalità: io penso al mio lavoro e alla mia squadra, anche perché dobbiamo concentrarci su noi stessi e sulla prossima partita”

L’ultima domanda è un po’ maliziosa, e riguarda il budget della squadra. Il presidente sorride, e se la cava con una battuta: “Non ricordo”

Molto diverso lo stato d’animo di Palladini, che nopn cerca scuse: “Oggi non ha funzionato niente, siamo stati tutti sottotono. Siamo mancati nell’aggressività e nella cattiveria; oggi abbiamo sbagliato molto anche nelle ripartenze, abbiamo concesso troppi contropiedi e li abbiamo favoriti. La Reggiana è la squadra che più mi ha impressionato, finora; ripartiamo da questa lezione e pensiamo alla gara col Teramo”

Colucci: “Dispiace per chi non gioca, perché sono tutti bravi; comunque vedere i giocatori così uniti – titolari e panchinari – è il mio vero orgoglio. La Samb è un collettivo importante e ha messo in difficoltà molte squadre, questa vittoria vale molto. Siamo stati molto bravi, perché quando non si prende gol è merito di tutti gli undici, visto che oggi gli attaccanti sono stati i primi difensori. La squadra ha fatto una grandissima prestazione, specie considerando la partita di Modena – che abbiamo gestito male”

Trevisan: E’ stata combattuta fin dall’inizio, oggi ha detto bene il mister: i primi difensori sono stati gli attaccanti, e siamo stati fortunati ad avere giocatori che si sono fatti il mazzo così. Quando si vince la prestazione è sempre bella, oggi siamo molto felici perché – oltre a migliorare la fase offensiva – siamo riusciti a gestire bene”

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami