Reggiana-Samb 2-0, seconda sconfitta in trasferta. Rileggi la diretta

La diretta live di Reggiana-Samb


REGGIO EMILIA – Per la terza partita consecutiva (dopo Bassano e Feralpisalò) la Samb affronta una squadra coi suoi stessi punti, lo stesso obiettivo, ma la divisa di un altro colore. La Reggiana (due vittorie consecutive) in casa è ancora imbattuta, e non ha intenzione di interrompere la striscia positiva; i rossoblu hanno perso l’imbattibilità in trasferta, e vogliono subito riscattarsi.


REGGIANA (4-3-1-2) Perilli; Mogos, Trevisan, Rozzio, Giron; Bovo, Maltese, Angiulli; Nolè; Guidone, Manconi A disp. Narduzzo, Spanò, Cesarini, Marchi, Ogtin, Mecca, Lombardo, Sabotic, Panizzi, Ghiringhelli, Bonetto, Falcone All. Colucci

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Pegorin; Tavanti, Ferrario, Di Pasquale, Pezzotti; Sabatino, Damonte; Mancuso, Di Massimo, Tortolano A disp. Aridità, Radi, Di Filippo, Sorrentino, N’Tow, Doua Bi, Candellori, Mattia, Vallocchia, Mori All. Palladini

TERNA Arbitra il Luigi Pillitteri di Palermo, coadiuvato dagli assistenti Abagnare (Nocera Inferiore) e Della Vecchia (Avellino)


L’impianto sonoro del Mapei spara spot commerciali e musica hard rock americana, in perfetta sintonia con la nazionalità del presidente Mike Piazza. Lo stadio è pulito, organizzato ed efficiente, quasi intimidatorio – impressione acuita dallo sguardo austero delle addette al botteghino, che sembrano uscite da una storia di Mark Twain. L’unico scorcio di umanità viene dal font in comic sans delle distinte, che contribuisce a dare quel tocco di pressapochismo e faciloneria che tanto ci mancava.

img_20161107_202240


Inizio primo tempo

All’ingresso delle squadre in campo, la tifoseria granata – ai distinti – ha esposto lo striscione “vicini ai terremotati”. Bellissima cornice di pubblico, con la curva di casa

1′ Respinta corta di Ferrario e occasione clamorosa per la Reggiana: Bovo arriva al limite e gioca sulla destra a Morgos, che – solissimo – prova a servire l’assist per Guidone, che liscia l’intervento.

3′ Appoggio sbagliato di Damonte e angolo regalato alla Reggiana: battuta corta per Maltese

6′ Sabatino riceve il lancio di Di Pasquale e serve di tacco Tavanti, che restituisce; il centrocampista serve di prima per il taglio esterno di Mancuso, che intuisce alla fine ma arriva comunque sul pallone: palla fuori di un soffio.

7′ Palla persa da tavanti e ripartenza di Manconi, steso dalla scivolata di Ferrario. Sulla punizione batte lo stesso Manconi, che – nonostante la posizione defilata – prova a sorprendere Pegorin: il portiere respinge coi pugni.

9′ VANTAGGIO REGGIANA bellissima azione in verticale degli emiliani, che vincono due duelli a centrocampo e liberano Bovo sulla destra: Pegorin respinge la conclusione del centrocampista, ma non può nulla sulla ribattuta d Nolè. 

La Samb sta giocando con la difesa moto stretta, concedendo spesso il fianco agli attacchi della Reggiana – che sfrutta il campo in ampiezza.

13′ Lob di Mancuso per l’inserimento di Tavanti, che arriva sul fondo e mette in mezzo: palla troppo forte per Tortolano, che non può controllare.

19′ I rossoblu recuperano nella propria trequarti e ripartono con Tortolano, che arriva al limite e serve Mancuso, sulla sinistra: l’esterno sposta la palla lateralmente e prova la conclusione, che piega le mani a Perilli – ma finisce fuori.

21′ Scambio tra Tavanti e Tortolano, che arriva sul lato corto dell’area e prova il cross: la palla, colpita male, finisce sul fondo.

Striscione del settore rossoblu, anche questo in supporto dei terremotati: LA TERRA TREMA, MA VOI NON CAMMINERETE MAI SOLI

23′ Tiro dai 25 metri di Angiulli: la conclusione, molto violenta, viene respinta da Pegorin; sulla palla vagante arriva Guidone, che prova a ribattere a rete: salvataggio di Di Pasquale, colpito da Manconi. Punizione per la Samb.

26′ Verticalizzazione sbagliata di Tavanti e contropiede della Reggiana: fallo tattico di Ferrario, ammonito. Sulla punizione grandissima conclusione di Manconi, che sfiora l’incrocio.

30′ Angolo della Reggiana: spizzata di Guidone sul primo palo e colpo di testa di Trevisan, che – nonostante la buona posizione – manda alto.

32′ Sponda di Mancuso per Tortolano, che controlla in corsa e prova la percussione: Maltese lo atterra, e viene ammonito. Sulla punizione tocco corto per Pezzotti, che prova il tiro da fuori: alto.

36′ Sugli sviluppi di un angolo si libera lo spazio per la conclusione di Angiulli, che prova a piazzarla sul secondo palo: vola Pegorin.

Palladini mischia le carte. Da qualche minuto Mancuso è in posizione centrale, con Tortolano e Di Massimo che – quando la palla è sulla fascia opposta alla loro – accorciano in posizione centrale. Questa mossa sta garantendo più connessione tra i tre attaccanti.

42′ Scambio nello stretto tra Tortolano e Di Massimo; la palla torna al numero 10, che prova il tacco per Mancuso e – sulla respinta – prova il sinistro al volo: largo.

45′ Lancio di Sabatino per Tortolano, chiuso da Trevisan. Sull’angolo la Reggiana mette di nuovo fuori, concedendo un altro corner. Sulla palla va Pezzotti: il suo sinistro a rientrare finisce nelle grinfie di Sabatino, che – contrastato da un avversario – non riesce a colpire verso la porta.

Fine primo tempo. Partenza molto difficile per i rossoblu, subito schiacciati dall’aggressività (in entrambe le fasi) della Reggiana. Dopo due occasioni (su due palloni persi in uscita) nei primi minuti gli uomini di Palladini sono riusciti ad aumentare il baricentro, arrivando ad attaccare la porta di Perilli in modo più concreto. Senza risultato, però.


 Inizio secondo tempo

48′ Contropiede della Reggiana, con Giron che serve l’inserimento di Morgos sul secondo palo; il terzino prova un tiro cross in mezzo, ma la Samb copre bene.

49′ Fuori Giron per Panizzi.

50′ Guidone vince il duello aereo con Pezzotti e prova la percussione: controllo difettoso, e spazzata di Ferrario.

In questo secondo tempo i rossoblu sono più aggressivi, e pressano l’azione della Reggiana fin dalla battuta del portiere. La squadra di Colucci, tuttavia, non rinuncia ad attaccare con entrambi i terzini, che in fase di attacco posizionale giocano qusi da ali aggiunte, sfruttando l’ampiezza concessa dalla retroguardia sambenedettese.

55′ Palla persa da Tortolano e contropiede della Reggiana, che serve subito sulla destyra, per Manconi: l’attaccante evita Pezzotti e mette dentro per Guidone, anticipato da Ferrario. Sulla respinta arriva il (gran) tiro di Maltese, che sfiora l’incrocio.

60′ Punizione di Mogos, deviata in corner; sull’angolo i rossoblu recuperano e ripartono con Tortolano, che serve in verticale Di MAssimo

61′ Fuori Di Massimo per Sorrentino, che si posiziona al centro del tridente (con Mancuso a sinistra e Tortolano a destra).

65′ Su una punizione della Reggiana Pegorin prende una palla destinata ad uscire e la appoggia a Pezzotti,

Cross di Panizzi alla ricerca del secondo palo; allontana Pezzotti.

67′ RADDOPPIO REGGIANA Manconi verticalizza per Nolè: Pezzotti intercetta ma goffamente; sulla palla vagante Manconi arriva per primo, salta Pezzotti, evita Ferrario e trafigge Pegorin.

69′ Punizione dalla trequarti della Reggiana e uscita di Pegorin, contrastato in modo irregolare da un avversario. Dopo il fischio dell’arbitro Manconi, rimasto a terra, scalcia Pegorin – che accentua il colpo. Ci sarebbero gli estremi per il rosso – e Palladini protesta – ma l’arbitro gli mostra solo il giallo.

73′ Fuori Damonte, dentro N’Tow. Il ghanese si posiziona sull’out di sinistra, con Pezzotti che si alza a centrocampo. Ora i rossoblu passano al 4-4-2, con Mancuso sulla destra e Tortolano seconda punta.

77′ Mancuso non si capisce con Sabatino e serve Angiulli, che manda subito in verticale per Guidone: l’attaccante (in situazione di due contro due) viene portato sull’esterno da Ferrario, ma serve in mezzo Manconi: ottima copertura di Di Pasquale, che salva e fa ripartire i suoi.

Sul contropiede dei rossoblu grande cambio di gioco di Mancuso per il taglio di Pezzotti, che controlla male. Ed era in fuorigioco.

80′ Fuori Sabatino per Candellori.

85′ Punizione dei rossoblu, respinta: sulla palla arriva Lulli, che prova una rovesciata improbabile – e fallimentare. In tribuna centrale un tifoso granata gli urla “Maradona!

87′ Fuori Nolè per Marchi, al rientro dall’infortunio.

89′ Lulli arriva sul fondo e mette dentro per Sorrentino, anticipato all’ultimo da Rozzio. Sulla respinta Tortolano prova la conclusione, trovando un avversario.

Quattro minuti di recupero. Intanto, fuori Maltese per Bonetto.

Lo speaker dello stadio annuncia che il pubblico dei distinti può defluire sia dal lato nord che dal lato sud; oggi i granata hanno tutte le fortune.

Fine secondo tempo. I rossoblu partono male e vanno subito sotto, compromettendo una gara difficile già in partenza. Il gol ha condizionato il resto della partita, coi rossoblu che – costretti a scoprirsi – non hanno fatto altro che dare maggiori spazi ai padroni di casa, bravi  a non mollare mai il freno. A conti fatti, i rossoblu hanno pagato anche (soprattutto) i propri errori, ma la Reggiana non ha rubato nulla.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami