Palladini: “Abbiamo creato tanto, la sconfitta brucia. Manca serenità

La conferenza stampa dell’allenatore rossoblu

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mentre i giocatori uscivano dal campo sconsolati, e sotto i fischi della curva, l’impianto dello stadio trasmetteva “It’s a sin” dei Pet Shop Boys. La sconfitta con la Maceratese è stata un peccato grave, specie considerando la situazione ambientale che c’è stata finora, e quella che ci sarà nei prossimi giorni.

Il silenzio stampa resta, ad eccezione di Palladini – che oggi parteciperà alla conferenza.

PALLADINI: “Nel primo tempo è stata una partita brutta da parte di entrambe le squadre, ma nella ripresa abbiamo avuto tante occasioni e potevamo vincerla. Nel secondo tempo abbiamo buttato molti gol e gettato all’aria la vittoria: nel calcio capitano queste situazioni qui, mi spiace per i ragazzi perché chiudere questa annata con una vittoria sarebbe stato importante. Questa sconfitta brucia, c’è amarezza e rabbia. Il rigore? Erano usciti entrambi i rigoristi assegnati oggi, Berardocco e Di Massimo.

Io non ho parlato con nessuno, non ho intenzione di dimettermi. La cosa principale è la serenità dei ragazzi, oggi abbiamo sbagliato molte cose e affrettato giocate quando non ce n’era bisogno, complice il momento delicato. Dispiace perché abbiamo creato tre occasioni clamorose e sbagliato un rigore.

Dare la colpa al centravanti non mi pare giusto, ora c’è il calciomercato e vedremo. Oggi il presidente non c’era, lo sentirò dopo. Sarà arrabbiato, sicuramente, giustamente.

La sostituzione di Di Massimo? Non stava mettendo in difficoltà la difesa e ho messo un giocatore più fresco, poi avevo già intenzione di inserire Vallocchia per mettere Mancuso più centrale, cosa che abbiamo fatto. Sono mie valutazioni, non tolgo i giocatori per il piacere di farlo”

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami