Fedeli Jr: “Troppi nomi destabilizzano. Lulli è incedibile, trattiamo Amadio”

L’intervista all’AD Fedeli, che ammette: “Il 90% dei nomi sono da smentire, ma fermare le voci è impossibile” 

Gennaio è un mese febbrile, per il calciomercato: le squadre vengono assalite da eserciti di nomi e trattative, e fare ordine è spesso complicato. Il rischio è quello di creare false aspettative tra i tifosi, che dopo aver sognato giocatori mai seguiti – finiscono per contestare i nuovi arrivati (e la società) prima di vederli all’opera. Per questo motivo, abbiamo scelto un approccio diverso.

Nel nostro secondo Speciale abbiamo aperto con un elenco dei nomi circolati negli ultimi dieci giorni, ma per fare ulteriore chiarezza abbiamo intervistato Andrea Fedeli, amministratore delegato della Samb con delega al mercato.

Stanno circolando molti nomi, in questo periodo. Quanti di questi sono veri?

“Beh, con tutti i nomi che sono girati possiamo fare tre squadre. A dicembre il 90% dei nomi sono da smentire. Vero, possono creare false aspettative per i tifosi, ma questo è l’effetto della globalizzazione dell’informazione. Certi siti fanno girare le voci messe in procuratori, che cercano di proporre i loro assistiti; essendoci tantissimi siti, le voci si moltiplicano e rimbalzano ovunque. Non posso impedire questa cosa, è impossibile, ma non mi lascio trascinare”

Finché c’è da smentire, noi siamo disponibili

“Ci sono tantissime cose da smentire, non vale neanche la pena dare una risposta a tutto. Ad esempio ora ho sentito di uno scambio Lulli-Guidone, che è abbastanza assurdo. Non abbiamo mai pensato ad una trattativa del genere, e non la faremo. Il giocatore è incedibile a prescindere, e non vedo questa fretta ad andare alla Reggiana. Se proprio vuole può aspettare il 30 giugno. Il ragazzo non mi sembra infelice di restare qui, e noi siamo felici di averlo. Se chiederà la cessione valuteremo, perché noi non teniamo giocatori scontenti; ma se lui è contento lo siamo anche noi”

Mentre stavo per elencare i nomi dei giocatori da smentire, Fedeli mi interrompe.

“Posso dirti quelli che stiamo trattando, e si fa prima. Il mister ci ha chiesto espressamente Amadio (centrocampista del Latina, ndr), e stiamo cercando di accontentarlo. Se la trattativa non si farà prenderemo un giocatore simile”

Altre trattative?

“Stiamo cercando due terzini, un destro e un sinistro, e un centravanti. Fioretti ha detto espressamente che vuole andare via, ora valuteremo l’evolversi del mercato, perché ci sono squadre – come il Venezia – che sono sature, e presto inizieranno a cedere”

Hai citato il Venezia. Potrebbe nascere una trattativa per Ferrari?

“Potrebbe essere chiunque, in realtà; bisogna vedere le volontà dei giocatori: quelli con un contratto pesante potrebbero chiedere il prestito, e magari la società spinge per la rescissione… È un po’ complicato, ma non è difficile trovare una punta. L’importante è scegliere quella giusta”

Sui terzini cercherete giocatori giovani, come in estate?

“Saranno terzini affidabili, anche perché in questo girone di andata abbiamo avuto un problema nel ruolo. Secondo me è un’urgenza più importante del centravanti, anche perché i gol – a parte l’ultimo periodo – non mai mancati”

Sempre parlando di difesa, sono stati confermati Tavanti e Mori. State valutando altri rinnovi, in queste settimane?

“Sì. Non mi piace dirlo alla stampa prima che al giocatore, però ci sono altri due ragazzi con cui presto inizieremo la trattativa”

E poi c’è il mercato in uscita. Il presidente aveva parlato di cinque giocatori. Berardocco è partito, Fioretti sta per farlo, chi sono gli altri tre?

“Al momento sto cercando di far ricredere il presidente su alcuni ragazzi. Damonte piace sia a me che al mister, e non vedo perché privarci di un ragazzo che ha dimostrato di poter stare in questa squadra. Per il resto stiamo valutando Ferrario e N’Tow. La situazione è delicata, specie per il ghanese che ha molti problemi fisici.

Fioretti ci ha chiesto la cessione, e sarà accontentato. Su Berardocco il discorso è diverso: lui è stato un professionista esemplare, ma ha reso meno di quanto ci aspettassimo. Comunque è stato preso dal Padova, e ha avuto un contratto di un anno e mezzo, quindi direi che da questa situazione ci hanno guadagnato tutti”

Negli ultimi giorni sta circolando la voce che Esposito abbia litigato con Titone, e sia in uscita dal Matelica…

Il direttore ride: “Di già? Io per Esposito ho un debole: come si dice, tale padre tale figlio. Ma entrambi hanno contratti molto importanti, e credo restino tranquilli al Matelica. Noi non stiamo trattando Esposito, posso garantirlo”

Però possiamo aspettarci nomi nuovi, entro il 22

“Per forza, altrimenti mister e presidente se la prendono con me”

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami