Fedeli: “Vincere era importante, abbiamo scampato la crisi”

Le dichiarazioni del presidente, che tira un sospiro di sollievo e si complimenta coi giovani 

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La Sambenedettese torna alla vittoria e si aggiudica i tre punti in occasione della gara disputata in casa contro il Gubbio. Il 2-0, raggiunto grazie alle reti di Vallocchia e Mancuso, ha regalato del sano ottimismo a tutto l’ambiente rossoblu. Di seguito le dichiarazioni del Presidente Franco Fedeli rilasciate in conferenza stampa.

“È dall’inizio del campionato che mi chiedete di questo attaccante. Lo avevamo ma non è andato. Mancuso adattato a prima punta? Non ce lo vedo, è troppo minuto. Martedì vado a Milano e vediamo. Non mi chiedete il numero dei giocatori da portare a San Benedetto. Dobbiamo vedere chi è adatto. Noi oggi abbiamo scoperto Vallocchia dopo tanto tempo. È un ragazzo umile che ha dimostrato il suo valore. Ha saputo aspettare il suo momento.

Dimentichiamo le ultime 8 partite. Oggi era essenziale vincere. Se non fosse stato così saremmo andati veramente in crisi. Oggi mi è piaciuto tantissimo Rapisarda. Ha fatto un partitone, è stato un grosso acquisto. Pezzotti? E’ l’unico che sappia crossare. Quando è uscito Aridità ero preoccupato ma devo dire che Pegorin si è comportato molto bene. I tre punti di oggi rappresentano la svolta. Oggi ho sentito per la prima volta parlare Sanderra nello spogliatoio, mi ha fatto una buona impressione. Oggi il risultato ci è stato per cui diamogli merito.

Un giornalista fa notare a Fedeli che il tecnico del Gubbio, Giuseppe Magi, si è complimentato con i rossoblu. La risposta del Presidente: 

“E che voleva dì?”

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami