Sanderra pronto al battesimo: “Il mio motto? Combattere e crederci sempre”

Le parole di mister Sanderra alla vigilia della gara col Mantova

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Come giocherà il Mantova? Quali saranno gli effetti di questa lunga pausa? Il nuovo lavoro svolto dai rossoblu farà sbocciare i suoi frutti? Ma soprattutto: che Samb vedremo?

Sono tanti gli interrogativi posti alla vigilia di questo attesissimo incontro. Per le risposte però bisognerà attendere la prestazione di domani che, senza ombra di dubbio, tiene tutti sull’attenti.

Sono ventidue i convocati di mister Sanderra. Resterà fuori Tavanti a causa di un problema muscolare. Il nuovo tecnico, a poche ore dal suo importante “test d’ingresso”, scherza con la stampa e dichiara con il sorriso di non voler rivelare la formazione che scenderà in campo. Non si esime però dal voler commentare il suo stato d’animo: “Sono curioso ed emozionato al contempo – afferma in conferenza stampa – Da una parte voglio vedere se quello che abbiamo fatto in questi giorni è servito a qualcosa mentre dall’altra vorrei capire se la squadra si sia effettivamente sbloccata”.

La partita contro il Mantova arriva dopo un lungo periodo di stop: “Le pause hanno sempre un’incognita – spiega – Non dobbiamo sbagliare approccio. Dal punto di vista tattico è stato messo in atto qualche accorgimento. Sotto il profilo mentale invece credo che il cambio di allenatore possa aver dato una scossa. Questa squadra non vince da molto tempo ma devo dire di aver visto i ragazzi parecchio motivati”.

Sul Mantova: “È un punto interrogativo – ha risposto – È sicuramente un gruppo difficile da incontrare. Chi conosce la Lega Pro sa perfettamente che le classifiche non contano. Mancheranno alcuni giocatori ma per esperienza personale posso dire che non mi fido di queste situazioni. L’avversario non va mai sottovalutato. Domani incontreremo una compagine che ha fatto bottino pieno nelle ultime tre gare e che arriva alla conclusione con molta facilità. Non mi piace però parlare di chi incontreremo. Preferisco rimanere concentrato su di noi”.

Il motto: “Lottare, combattere e crederci sempre – ha concluso Sanderra – Voglio che tutti siano pronti in funzione del collettivo. Qui ci sono giocatori in cerca di riscatto. Mi piacciono personalità così. Non è detto che alcuni dei nuovi innesti non possano entrare dal primo minuto”.

No comments
Share:
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami