Pezzotti: “Partite del genere si giocano poche volte nella vita”

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Partite del genere si giocano poche volte nella vita. Le prime parole di Marco Pezzotti in conferenza stampa, potrebbero essere quelle di tutti: impossibile smentirlo.

Il capitano della Sambenedettese, visibilmente entusiasta, ha tracciato un quadro di quella che sarà la gara di domenica 21 maggio contro il Lecce: “Ci attende una doppia sfida con un avversario che ha una storia importantissima ma è una partita che abbiamo meritato”.

La febbre è altissima e la tensione bussa alla porta: “In momenti come questi occorrono poche parole – ha detto Pezzotti – Ognuno di noi deve trovare dentro di sé la giusta motivazione per poter affrontare emozioni di questo tipo. A questo punto non si può mollare nulla. A fare la differenza sarà la condizione fisica. Giocare per conquistare la serie B mette pressione a prescindere ma sono sicuro che il pubblico saprà esaltarci”.

Tutto quello che non si dovrà fare: “Il Lecce voleva vincere il campionato. Si è comportato benissimo ma ha trovato un Foggia più forte. Verrà qui con la voglia di reagire – ha spiegato il giocatore – Ha un gruppo talmente esperto che, sono sicuro, riuscirà a ripartire. Davanti ha elementi fortissimi e questa è la cosa che temiamo di più. Non possiamo permetterci di comportarci come a Gubbio e di concedere palle gol”.

Fascia da capitano? “Speriamo – ha risposto – Chiunque dovesse entrare sono sicuro che darà il massimo”.

No comments
Share: