Samb-Lucchese 2-0, Tomi e Di Massimo regalano il secondo turno

La Samb inaugura la nuova stagione contro le pantere di Lucca. A partire dalle 20.30 la diretta di Samb-Lucchese


In attesa della (tanto agognata) ristrutturazione, la tribuna stampa manca della pavimentazione – unico tramite tra i nostri piedi e la lamiera bucherellata che ci separa dal vuoto; sono stati tolti anche i gradini, lasciandoci soli con il tavolino, le sedie, la lamiera e qualche cavo scoperto. Lavori in corso, insomma, assimilabili a quelli che vedremo in campo. In attesa di trovare la pavimentazione giusta (leggasi: difesa e centrocampo), la Samb affronta la Lucchese con il Cesena nel mirino. Manca ancora qualcosa, ma – come il box della tribuna stampa – la speranza è che regga tutto.

Samb-Lucchese, le formazioni

Dopo l’amichevole Moriero regala molte sorprese. Dietro la squadra cambia completamente, con Aridità e Conson dal primo minuto, Mattia al posto di Rapisarda e Tomi terzino sinistro. A centrocampo Damonte viene preferito a Di Cecco, davanti spazio a Miracoli.

SAMBENEDETTESE (4-2-3-1) Aridità; Mattia, Patti, Conson, Tomi; Bacinovic, Damonte; Troianiello, Vallocchia, Valente; Miracoli A disp. Pegorin, Ceka, Gelonese, Miceli, Di Massimo, Bove, Sorrentino, Esposito, Di Pasquale, Rapisarda, Candellori, Di Cecco All. Moriero

LUCCHESE (3-5-2) Albertoni; Maini, Espeche, Capuano;  Tavanti, Russo, Nolè, Cardore, Bragadin; Fanucchi, De Vena A disp. Di Masi, Nannelli, Baroni, D’Angelo, Mingazzini, Damiani, Costalli, Merlonghi, Bortolussi All. Lopez

Samb-Lucchese, primo tempo

2′ Valente stoppa a rientrare sgusciando in mezzo a due avversari, e prova il destro: sbilanciato, colpisce male.

5′ Sugli sviluppi di un corner Nolè prova il destro al volo, respinto.

7′ Punizione battuta velocemente da Bacinovic, che serve Valente: tiro deviato in corner.

13′ Cross in mezzo di Cardore e la palla arriva a Tavanti, che prova il destro: la palla – deviata da Patti e Tomi – prende una traiettoria stranissima, finendo di poco sopra la traversa.

In questo momento Vallocchia ha indietreggiato la sua posizione, passando dalla trequarti alla mezzala sinistra. I rossoblu ora sono schierati con un 4-3-3 classico, con Bacinovic davanti alla difesa. In fase offensiva è il classe ’97 il più avanzato, con Damonte più arretrato.

19′ Valente stoppa di petto appoggiando per Vallocchia, che controlla e mette dentro: cross respinto. Sulla ripartenza Fanucchi prova il tiro cross in mezzo, ma Patti devia.

23′ Russo riceve sulla trequarti e salta Conson, che lo atterra. Sulla punizione De Vena prova il tiro a giro: palla ben direzionata, Aridità si tuffa alla sua destra e riesce a bloccare in due tempi.

In fase di possesso prolungato la mezzala sul lato opposto al pallone (spesso Damonte) arretra al fianco dei centrali, formando una linea a tre che lascia ai terzini la libertà di alzare la posizione.

Cardore prova la percussione tagliando dalla sinistra, ma Conson fa muro. Sugli sviluppi dell’azione il centrocampista torna nuovamente in possesso, e prova la conclusione dai 30 metri: a lato.

32′ Tomi riceve sulla trequarti e mette dentro per Miracoli, che prova una girata un po’ geniale e un po’ goffa: palla alta di poco.

35′ Troianiello riceve sulla destra e prova il cross per Miracoli, che colpisce soltanto – alzando un campanile. Sul contropiede fallo da tergo di Bacinovic, ammonito.

37′ Valente controlla sulla fascia sinistra e prova il cross per Miracoli, anticipato.

38′ Sventagliata perfetta di Bacinovic e stop dolcissimo di Valente, che salta Tavanti e prova il cross: Maini è insensibile alla bellezza e interrompe l’azione spazzando lontano.

44′ Tomi controlla e serve in verticale Valente, atterrato da Maini (vendicatosi dei due dribbling subiti). Sulla punizione la palla – respinta – finisce a Bacinovic, che prova il destro al volo: largo.

Fine primo tempo. Buona frazione dei rossoblu, che dopo qualche minuto di studio sono parsi in controllo della partita. Pur senza costruire grandi occasioni la squadra di Moriero ha tenuto il baricentro molto alto, cercando di avvolgere il blocco della Lucchese grazie al coinvolgimento dei terzini sulle due catene laterali.

[nextpage title=”Secondo tempo”]

Samb-Lucchese, secondo tempo

Doppio cambio nella Samb: dentro Di Massimo e Di Cecco per Troianiello e Bacinovic. I due (soprattutto l’attaccante) erano sembrati un po’ sulle gambe. Ora Damonte agirà davanti alla difesa: per il resto non cambia nulla.

47′ Affondo di Vallocchia e palla in mezzo: dopo un rimpallo la palla arriva a Valente, che spara fortissimo: la palla supera il portiere, ma Espeche (alle sue spalle, forse con un braccio) salva con un intervento strepitoso.

52′ Conson ammonito per un intervento da dietro su Cardore. Sugli sviluppi della punizione Russo si libera sul fondo e mette un tiro cross, respinto da Aridità: la palla resta pericolosamente a centro area, ma i rossoblu riescono a spazzare.

54′ Patti recupera un cross deviato di Tavanti e prova a partire palla al piede, perdendo il possesso: Tomi allontana. Sull’azione successiva, Patti decide bene di spazzare.

55′ Fanucchi scende sulla destra, conquista il fondo e serve in mezzo per il taglio di Tavanti: l’esterno (sul vertice sinistro dell’area piccola) sfiora il palo lontano. Seconda occasione per le pantere.

 60′ Angolo di Valente e colpo di testa di Miracoli – contrastato. L’attaccante lamenta un tocco di mano.

61′ Percussione di Fanucchi, fermato in un primo tempo da Tomi. Sulla respinta Fanucchi nasconde la palla a Patti e serve Russo, che salta Damonte e va a terra: l’arbitro segnala la simulazione e ammonisce il centrocampista.

65′ Break a centrocampo di Vallocchia, che recupera e si allarga sulla sinistra, attirando i due difensori. Si apre una voragine per Miracoli, servito: l’attaccante si trova la palla verso il destro, ma prova comunque a colpire col mancino. Albertoni respinge.

69′ Valente controlla sulla trequarti e prova il cross tagliato verso la fascia opposta; Bragadini manca completamente l’intervento, permettendo a Di Massimo di ricevere. L’esterno ha spazio sulla destra, ma prova a rientrare sul sinistro per colpire da posizione centrale: fermato.

70′ Cross di Tavanti sul secondo palo, dove Cardone prova a rimettere in mezzo: allontana Conson.

71′ Fuori Russo per Bortolussi.

73′ Sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla torna a Valente, che mette dentro per il taglio di Di Massimo: l’attaccante tocca col destro, ma non riesce a dare forza.

75′ Fuori Valente (applauditissimo) per Esposito. Con 15 minuti alla fine, più eventuali supplementari, la Samb finisce i cambi.

76′ Vallocchia riceve a metà campo e fa trenta metri palla al piede, allargando poi per Esposito; l’esterno controlla, rientra sul destro e prova il tiro: palla a un soffio dal palo!

Ammonito Albertoni per perdita di tempo.

77′ Dopo un rimpallo al limite dell’area la palla si alza a campanile, con Conson e De Vena a lottare per il possesso: il difensore controlla, ma la palla rimbalza sull’attaccante spaventando Aridità. Palla sul fondo.

79′ Tomi scende sulla sinistra allungando 25 metri: appoggio per Esposito e palla in verticale ancora per Tomi, che arriva sul fondo e mette in mezzo: debole. Nell’azione successiva Mattia riceve sulla trequarti e prova un cross: palla verso la bandierina.

82′ Tomi controlla ai 35 metri e prova il tiro: palla a lato. Intanto dentro Merlonghi per Bragadin.

85′ Occasione clamorosa per la Lucchese, vicinissima al gol; palla persa da Mattia e percussione di Bortolussi, che evita Conson e mette dentro: Tomi anticipa De Vena, aiutato da Damonte; la palla resta buona per Fanucchi, murato da un intervento strepitoso di Tomi. Sul contropiede Vallocchia strappa in avanti e allarga per Di Massimo, che sbaglia il cross.

88′ Percussione di Fanucchi e palla che arriva a Merlonghi, che evita l’intervento di Mattia e prova il destro al volo: palla a un soffio dal palo!

89′ Di Massimo riceve largo a destra e prova a puntare Capuano, che vince il duello.

Fine secondo tempo. Come nei primi 45′, i rossoblu mantengono una supremazia di campo senza riuscire a incidere. Nella parte finale i rossoblu pagano il doppio cambio ad inizio ripresa e calano vistosamente, concedendo tre palle gol ai lucchesi. Ai supplementari ci sarà da sudare.

[nextpage title=”Supplementari”]

Samb-Lucchese, supplementari

Moriero catechizza Di Massimo

91′ Cross di Merlonghi per De Vena, anticipato da Tomi (che appoggia di petto per Aridità).

94′ Tomi riceve sulla fascia e prova il cross in mezzo per Miracoli, che sfiora soltanto.

96′ Di Cecco recupera palla sulla destra e prova la percussione, ma il suo servizio per Esposito viene bloccato da Maini. Sulla palla rinvengono i rossoblu, che guadagnano la punizione proprio con Esposito. Sulla palla va Tomi, che spara un sinistro dolcissimo sotto all’incrocio: gol meraviglioso! VANTAGGIO SAMB

99′ Esposito riceve sulla sinistra ed evita Maini, accartocciandosi e entrando sempre più dentro l’area di rigore. Dopo una doppia finta il numero 10 alza palla per l’inserimento di Di Massimo, che a tu per tu col portiere non può sbagliare. RADDOPPIO!

Inizio secondo tempo supplementare

Ora la Lucchese sta spingendo con la forza della disperazione, costringendo i rossoblu nella propria trequarti, La squadra di Lopez ha poche idee, però, e spesso la manovra si riduce alle fasce laterali – dove Tavanti e Merlonghi cercano di liberare il cross in mezzo per i due attaccanti e Bortolussi, che ora sta agendo da punta aggiunta.

108′ Fanucchi salta due avversari e mette dentro: Patti allontana.

112′ Esposito si libera di un avversario e (con l’aiuto di una deviazione) manda Di Massimo a tu per tu col portiere: l’esterno salta Albertoni ma – al momento del tap-in – non riesce a centrare lo specchio.

115′ Cross di Tavanti per Merlonghi, che – sul mancato intervento di Mattia – prova il tiro: parata.

118′ Fanucchi salta Tomi e prova a mettere dentro per De Vena: Patti anticipa tutti.

120′ Di Massimo riceve una palla lunga sulla sinistra e prova il dribbling, venendo falciato da Maini. Di Massimo si alza e gli dice qualcosa di non bello (presumibilmente), e Maini reagisce come a dirgli “ma chi sei?” guardandogli dietro le spalle, in una dozzinale imitazione di Ibrahimovic.

Fine secondo tempo supplementare. La Samb vince una partita mai veramente persa dalle mani, ma – a un certo punto – complicatissima. Lo fa con la sua arma migliore, la qualità: per un’ora buona Valente ha fatto il bello e il cattivo tempo sulla fascia sinistra, e nel finale l’ingresso di Esposito ha regalato ai rossoblu la punizione dell’uno a zero e l’assist del raddoppio, realizzati dal sinistro di Tomi e il destro di Di Massimo. La Samb si regala la trasferta al Manuzzi e il diritto di sognare più di un cameo.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami