Speciale Sambamercato: Luglio

speciale sambamercato

Introduzione

Dopo anni di incertezza, l’estate sambenedettese ha iniziato a coincidere col calciomercato, e tutto ciò che ne consegue: un turbinio di voci e nomi, decine di pezzi al giorno e una sciarada inesorabile di gregari affidabili, bomber infallibili, procuratori incontrastabili e scommesse esotiche. Noi saremo la vostra guida


Venerdì 28

L’Albinoleffe alza il livello: preso Sbaffo

Nel giro di 48 ore, e nel completo disinteresse comune, l’Albinoleffe di Alvini chiude il secondo colpo importante a centrocampo, dando qualità a un reparto già valido. Dopo il giovane Coppola i seriani hanno chiuso per Alessandro Sbaffo, reduce dall’epurazione avvenuta in casa Reggiana. Il centrocampista classe ’90 (129 presenze e 9 reti in serie B) ha firmato a titolo definitivo, dando prova delle rinnovate ambizioni dei biancocelesti.

Il Modena accontenta Capuano: arriva Momentè

Nonostante la personalità debordante, Caouano non butta mai all’aria le sue dichiarazioni. Due giorni dopo le sue lamentele per la penuria in attacco la società ha chiuso per Matteo Momentè, attaccante classe 1987. Reduce dalla sfortunata stagione con l’Ancona (con la quale ha raccolto 25 presenze e un gol), il centravanti si è subito aggregato al ritiro. Eziolino esulta.

Zanzibar mischia le carte del centrocampo padovano

“Arriverà Tabanelli via Dettori, per Berardo ci difficile trovare gli incastri giusti”. Con queste parole il dirigente biancoscudato annuncia le prossime mosse del mercato padovano, intese ad aumentare forza e centimetri al centrocampo di Bisoli.

Non è mancata una battuta su Altinier, al centro di diverse voci di mercato. Zamuner è possibilista: “E un giocatore del Padova, ma ci sta che una squadra in grado di dargli un biennale. Non credo andrà alla Fermana”.

Giovedì 27

L’Albinoleffe aggiunge forze fresche

Dopo la bella stagione dello scorso anno l’Albinoleffe ha deciso di continuare la strada di un mercato oculato, cercando di innestare giocatori funzionali all’assetto dello scorso anno. In tal senso si iscrive l’arrivo di Fausto Coppola, centrocampista classe ’97 che ha alle spalle una stagione da protagonista all’Akragas, con 35 presenze e un gol.

Mercoledì 26

Il Livorno si  è svegliato

Dopo un torpore fin troppo lungo, coinciso con le trattative di cessione societaria, il Livorno ha cominciato a programmare la prossima stagione. L’arrivo di Doumbia dal Lecce è stato il primo sussulto degli amaranto, al quale ha fatto seguito un altro grande acquisto.

Si tratta di Edoardo Blondett, difensore centrale che nell’ultima stagione al Cosenza aveva formato una grande coppia con Luca Tedeschi. Quest’ultimo ha scelto Catania, mentre Blondett riparte da Livorno dopo aver rifiutato la corte di mezza Serie C, tra cui la Samb.

La Triestina non si ferma più

Mentre il Consiglio Federale ha stabilito l’iter burocratico per i ripescaggi, la Triestina sta lavorando in maniera importante sul mercato per un’entrata trionfale in Serie C. Il direttore sportivo Milanese ha già regalato a mister Sannino – un lusso per la categoria – elementi importanti come Daniele Mori in difesa, Castiglia e Bracaletti a centrocampo e Rachid Arma in attacco.

Nel frattempo, da Livorno rimbalza l’indiscrezione che vorrebbe il capitano Andrea Luci nel mirino degli alabardati. Secondo Il Tirreno, la Triestina ha offerto a Luci un contratto da 100 mila euro annui, un’offerta superiore a quella amaranto che potrebbe far vacillare il centrocampista. In attacco, invece, i friulani hanno messo gli occhi su Caetano Calil, attaccante d’esperienza inserito nella lista cedibili del Catania. La Triestina non è (ancora) in Serie C, ma un attacco formato da Bracaletti, Calil e Arma fa già tremare le difese avversarie.

Martedì 25

Modena, Capuano lancia l’allarme

“È mortificante vedere giocare un difensore in attacco per mancanza di alternative. Spero si risolva presto la cosa”. Con la schiettezza che da sempre lo contraddistingue, Eziolino Capuano lancia un grido d’allarme per il mercato del suo Modena. Difesa e centrocampo lavorano bene, ma l’attacco è completamente sguarnito.

In questo momento le trattative di mercato del club emiliano sono rallentate dall’imminente cessione societaria da Caliendo a Salerno. I media locali parlano di una soluzione nelle prossime ore, anche se il patron modenese ha da sempre abituato i tifosi gialloblu a clamorosi ribaltoni. In attesa delle schiarite societarie, potrebbe tornare dal Torino il centravanti Abou Diop, che nelle scorsa stagione si è diviso tra Modena e Viterbese.

Lunedì 24

Carrarese, un “anziano” tira l’altro

In principio fu Massimo BigMac Maccarone, accostato al nuovo progetto della Carrarese. Quando la punta ex Empoli ha deciso di lasciare l’Italia per provare una nuova esperienza in Australia, la Carrarese di mister Baldini ha scelto di non abbandonare la strada dell’esperienza.

Un vecchietto per reparto, dunque, con il compito di far crescere il gruppo di giovani e scovare il marmo pregiato nel blocco carrarino. Dopo gli arrivi di Marco Marchionni a centrocampo e Francesco Tavano in attacco, i marmiferi hanno deciso di puntare su Matteo Contini, difensore classe 1980 con alle spalle tante esperienze in Serie A. Nell’ultima stagione Contini ha strappato la salvezza con la Ternana in Serie B, collezionando 21 presenze. Dall’acciaio al marmo, prosegue la carriera dell’esperto difensore.

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami