Ora è ufficiale: ecco i tre gironi della Serie C

Oltre ogni polemica, la Serie C prosegue per la sua strada e ufficializza i 3 gironi della stagione 2017/18. Mentre il Rende ha già annunciato ricorso contro la decisione di respingere la domanda di ripescaggio, il Consiglio Direttivo di Lega ha stabilito la suddivisione delle 56 squadre.

Girone A: Alessandria, Arezzo, Arzachena, Carrarese, Cuneo, Gavorrano, Giana Erminio, Livorno, Lucchese, Monza, OIbia, Piacenza, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Prato, Pro Piacenza, Renate, Robur Siena, Viterbese.

Girone B: AlbinoLeffe, Bassano Virtus, A. J. Fano, FeraIpiSalò, Fermana, Gubbio, Mestre, Modena, Padova, Pordenone, Ravenna, Reggiana, Sambenedettese, Santarcangelo, Sudtirol, Teramo, Triestina, Vicenza.

> Girone C: Akragas, Bisceglie, Casertana, Catania, Catanzaro, Cosenza, Fidelis Andria, Juve Stabia, Lecce, Matera, Monopoli, Paganese, Racing Fondi, Reggina, Sicula Leonzio, Siracusa, Trapani, Virtus FrancaviIla.

Rebus retrocessioni

Il punto di domanda più grande, oltre a quello del ricorso del Rende, riguarda la formula delle retrocessioni che, di conseguenza, andrà ad influire anche il format delle promozioni dalla Serie D. I dubbi riguardano le differenze dei playout tra il girone A, che avrà 20 squadre, e i gironi B e C a 18 compagini. 3 delle 5 retrocessioni, naturalmente, saranno le ultime classificate dei tre gironi.

Come determinare le ultime due squadre che abbandoneranno in D? L’ipotesi più concreta appare quella di incrociare i playout dei gironi B e C, così da determinare una retrocessione. In questo caso l’ultima squadra a scendere di categoria sarebbe del Girone A: o la penultima in classifica, oppure la perdente dello spareggio tra penultima e terzultima oppure il classico spareggio dalle penultima alla quintultima.

No comments
Share: