Speciale Sambamercato: Agosto

Introduzione

Dopo anni di incertezza, l’estate sambenedettese ha iniziato a coincidere col calciomercato, e tutto ciò che ne consegue: un turbinio di voci e nomi, decine di pezzi al giorno e una sciarada inesorabile di gregari affidabili, bomber infallibili, procuratori incontrastabili e scommesse esotiche. Noi saremo la vostra guida


Mercoledì 16

Alla Reggiana manca un centrocampista

A differenza della scorsa stagione, la Reggiana ha deciso di condurre un mercato in tono minore. Pochi colpi roboanti, dunque, ma fiducia a gran parte della rosa che ha ben figurato nel finale di stagione.

Come sottolineato dal diesse Magalini, però, la società deve ancora trovare rimedio ad una grande lacuna a centrocampo: senza Marti Riverola – che non rientra nel progetto tecnico granata – in rosa ci sono solo capitan Genevier, Andrea Bovo e i giovani Lombardo e Bobb.

Nella lista del direttore sportivo figurano nomi importanti come Francesco Della Rocca (in uscita dalla Salernitana), Fabio Scarsella della Cremonese e il talento classe 1996 Roberto Zammarini.

Turchetta, da grande acquisto a esubero di lusso

Solo due mesi fa Gianluca Turchetta veniva ufficializzato come il primo acquisto del Lecce, il talento da cui ripartire dopo l’ennesima delusione dei playoff di Serie C. Il fantasista ex Maceratese sembrava rientrare in pieno nei progetti tecnici di mister Rizzo, ma il nuovo regolamento sul numero di over in rosa ha cambiato tutto.

In questo momento il Lecce supererebbe i 14 over in rosa e Turchetta non può essere registrato come “giocatore bandiera”, motivo per cui la società giallorossa ha deciso di metterlo sul mercato. Su di lui, come prevedibile, hanno messo gli occhi tantissime squadre, ma il Bassano sembra in vantaggio su tutti. L’allenatore Giuseppe Magi stravede per lui e vuole farne un perno del 4-3-3.

Martedì 15

Pordenone, cercasi un difensore d’esperienza

L’ottimi percorso in Coppa Italia, culminato con la vittoria in rimonta contro il Lecce, ha riacceso l’entusiasmo in casa Pordenone. La rosa a disposizione di mister Colucci, tuttavia, necessita ancora di qualche rinforzo per dare la caccia ai primi posti.

In difesa i ramarri sono chiamati a sostituire due cessioni eccellenti come Daniel Semenzato e Andrea Ingegnieri. Notizia delle ultime ore è l’interessamento per Antonio Pergreffi, colonna del Piacenza. Il difensore classe ’88 ha ricevuto una proposta di rinnovo dagli emiliani, ma il Pordenone è in forte pressing per assicurarsi uno dei centrali più esperti della Serie C.

Lunedì 14

Triestina, arriva El Hasni

Dopo alcune settimane di “prova” in casa Triestina è arrivata l’ufficialità del tesseramento di Oualid El Hasni. Il difensore centrale classe 1993 è cresciuto nelle giovanili del Werder Brema e in questa stagione affronterà da ex il Vicenza, con cui ha militato in Serie B.

Non ci si annoia mai a Modena

Come se non bastassero le beghe societarie, gli sfoghi di Capuano e il brutto precampionato, i tifosi del Modena devono difendersi da un altro scossone: il direttore sportivo Luigi Pavarese ha rescisso il contratto che lo legava ai gialloblu.Una fuga che fa male, quella di Pavarese, per di più giunto nel momento più delicato della sessione di mercato.

Il Modena è partito a rilento a causa delle trattative di vendita della società, ma ora ha urgente bisogno di un’accellerata sul mercato per rinforzare l’organico. Mentre in Emilia è partito il toto-nome per il nuovo diesse  (non si esclude la pista che porta al doppio ruolo di Capuano), Pavarese ha già  firmato per il Campobasso in Serie D.

Domenica 13

Il Feralpisalò non si ferma

Nonostante i riflettori del Girone B siano tutti puntati su Padova, Triestina e Vicenza, non può passare inosservato il grande mercato di cui si sta rendendo protagonista il Feralpisalò. L’ultimo arrivo in riva al Lago di Garda è Ferdinando Vitofrancesco.

Il terzino ex Lecce unisce una preziosa esperienza in B e C ad una strabiliante duttilità: terzino destro, esterno di centrocampo e mezzala, Vitofrancesco sa fare tutto e sa farlo bene.

Fermana: 3 acquisti per la salvezza?

“Un terzino sinistro, un esterno d’attacco e un centravanti. Siamo a buon punto, ma non abbiamo delle scadenze fissate, si potrebbe chiudere a breve come dover aspettare ancora qualche giorno. Se andranno in porto saranno tre acquisti importanti per completare in nostro impianto di gioco, speriamo quindi che si possano concludere positivamente”. Il direttore tecnico della Fermana Massimo Andreatini delinea le strategie di mercato a due settimane dall’esordio in campionato.

Finora i gialloblu hanno voluto puntare sul blocco che ha vinto il campionato di D, ma l’intenzione ora è di arricchirlo con giocatori di provata esperienza in C. Per il ruolo di terzino sinistro il nome forte è Nicolò Sperotto, reduce da una buona stagione a Como.

Sabato 12

Modena, è il Giorno buono per un acquisto

In attesa di far luce sul futuro societario, il Modena ha messo a segno un interessante acquisto a centrocampo. Si tratta di Francesco Giorno, esterno destro di proprietà del Parma.

Il classe 1993 aveva firmato in estate con i ducali dopo essersi svincolato dalla Casertana, club con il quale aveva disputato un’ottima stagione condita da 35 presenze e 4 gol. Nel 3-5-2 di mister Capuano potrà essere un rinforzo importante per la fascia destra.

Venerdì 11

Triestina, un rinforzo dal Teramo

Al puzzle a disposizione di mister Sannino si aggiunge un altro, importante pezzo. La Triestina ha ufficializzato l’arrivo dal Teramo di Mirco Petrella, esterno classe 1993.

Dopo 6 stagioni – e ben 3 promozioni – con i diavoli abruzzesi, Petrella ha deciso di sposare l’ambizioso progetto degli alabardati. A suo agio come esterno nel 4-4-2, Petrella può agire anche come ala in un tridente oppure da seconda punta.

Vicenza, Giacomelli resta e rilancia

Nonostante la retrocessione, nonostante i contrasti con la tifoseria, nonostante il corteggiamento di diversi club di Serie B: Stefano Giacomelli sarà il campionato del Vicenza anche in questa stagione.

La società biancorossa aveva accettato l’offerta dell’Avellino, ma Giacomelli non se l’è sentita di lasciare quella che dal 2012 è la sua casa. L’esterno d’attacco, dunque, ha rifiutato il trasferimento in Serie B e ha un obiettivo ben preciso: vincere il campionato con il Vicenza e siglare sul campo la pace con i tifosi.

Modena, una punta dal Lecce

Oramai i tifosi del Modena ci sono abituati: mentre la confusione regna sovrana nella società gialloblu, il patron Caliendo continua a portare avanti il mercato come se niente fosse. Con notevole ritardo, rispetto alle avversarie del Girone B, il Modena sta costruendo la rosa seguendo le direttive di Mister Capuano.

L’ultimo acquisto è l’under Mattia Persano. L’attaccante classe 1996 arriva in prestito dal Lecce, club che crede nel suo talento e ha deciso di mandarlo in Emilia per permettergli di giocare con continuità.

Giovedì 10

Il Vicenza ha trovato la punta

Dopo settimane di voci e trattative, il Vicenza ha colmato un’importante lacuna della propria rosa. I biancorossi hanno acquistato a titolo definitivo Nicola Ferrari dal Venezia.

L’esperto centravanti era stato uno dei fiori all’occhiello del mercato dei lagunari. Mister Inzaghi, però, nel corso della stagione gli ha sempre preferito punte più fisiche come Geijo, Marsura e Moreo. Per Ferrari, ora, ha inizio una nuova avventura in una squadra che vuole tornare al più presto in Serie B.

Mercoledì 9

Il Modena perde un altro pezzo

L’aria che si respira attorno al Modena Calcio da mesi non è delle migliori, e non accenna a migliorare. La squadra emiliana è ancora indietro dal punto di vista numerico e qualitativo a causa dell’immobilismo societario sul mercato.

Il patron Caliendo da tempo ha promesso una cessione che non è mai arrivata, i tifosi sono sul piede di guerra e Mister Capuano ha più volte esternato il suo malcontento per i mancati arrivi. A gettare altra benzina sul fuoco ci ha pensato l’ufficialità della cessione di uno dei migliori giocatori nella rosa gialloblu.

Daniele Giorico si trasferisce al Carpi, firmando un contratto di 4 anni. Per la squadra di mister Calabro si tratta dell’innesto perfetto per il 3-5-2 dell’ex allenatore del Virtus Francavilla; per il Modena, invece, il suo addio rappresenta l’ultima delusione di un precampionato da dimenticare.

Martedì 8

La Triestina rinforza il centrocampo

Il tempo stringe e la Triestina è chiamata a rinforzare la squadra per mantenere le ambiziose promesse. La società alabardata si è mossa a centrocampo affiancando al giovane Aquadro l’esperto Ivan Castiglia.

Il centrocampista classe ’88 si trasferisce dal Siena e porta in dote intelligenza tattica e una grande forza fisica. Nel 4-4-2, provato da Sannino nel precampionato, Castiglia può integrarsi perfettamente al regista ex Venezia formando il giusto mix di quantità e qualità.

Arezzo: old fashioned striker

Dopo Davide Moscardelli e Aniello Cutolo, l’Arezzo ha acquistato un’altra punta dal pedigree importante. Si tratta di Marco Cellini, veterano del gol tra Serie C e cadetteria, reduce da un brutto infortunio che gli ha condizionato l’avventura a Livorno.

Brevilineo, rapido, rapace d’area, Marco Cellini sa attaccare la profondità come poche altre punte in Serie C. L’unica, grande incognita però resta la condizione fisica di un giocatore classe 1981. Una cosa certa: nessuno ad Arezzo potrà lamentarsi di una squadra senza esperienza.

Lunedì 7

M’bala Nzola segue il maestro

L’ultima, maledetta partita contro il Livorno e la lunga squalifica subita ne hanno intaccato l’immagine ma non hanno allontanato M’Bala Nzola dalla Serie B. L’attaccante colored, protagonista di una stagione strepitosa con il Virtus Francavilla, ha firmato un contratto che lo legherà al Carpi fino al 2022.

In Emilia il giovane classe ’96 ritroverà mister Calabro, il maestro che lo ha fatto crescere e lo ha lanciato nel calcio che conta. L’inserimento di Nzola negli schemi del Carpi potrebbe essere più semplice del previsto, dal momento che Calabro ha deciso fin da subito di puntare sul 3-5-2, il suo marchio di fabbrica. M’Bala Nzola dividerà l’attacco, mercato permettendo, con Jerry Mbakogu, andando a formare una coppia dalla forza fisica spaventosa.

Reggiana, arriva un difensore

Sembrava ad un passo dalla Triestina, ma alla fine Alessandro Bastrini è un nuovo giocatore della Reggiana. Il difensore centrale, cercato anche dalla Sambenedettese, arriva in prestito dalla Cremonese neopromossa in Serie B.

L’arrivo di Bastrini in granata potrebbe comportare una cessione in difesa: l’indiziato numero 1 è Sabotic, da settimane obiettivo del Padova.

No comments