Fedeli: “Alla fine sono stato contento”, Moriero: “Pensiamo a mercoledì”

La conferenza stampa a margine di Gubbio-Samb


Vittoria fondamentale per i rossoblu, che confermano l’ottimo trend nella gare a Gubbio vincendo con un 2 a 0 sofferto, specie nella fase centrale della partita, ma meritato. Con la terza vittoria in tre partite (la quarta, con la Fermana, sarà recuperata mercoledì) i rossoblu si garantiscono una settimana nelle zone alte della classifica.

Franco Fedeli

Perché la tuta? Perché avevo freddo. Contento? Sono stato contento alla fine, per il resto c’è stata tanta sofferenza. Non ho visto tantissima superiorità come dite voi, anche se abbiamo avuto diverse occasioni. Loro si sono scoperti molto per pareggiare e abbiamo avuto delle occasioni. Ho urlato a Moriero di usare l’ultimo cambio ma lui mi ha detto qualcosa sul portiere.

Abbiamo una bella panchina e bei giovani, tutti di proprietà. La valorizzazione dei giovani sarà importante per il nostro futuro. I primi 20 minuti abbiamo fatto bene, poi ci siamo abbassati troppo. Nella prima mezz’ora del secondo tempo ci hanno messo in difficoltà. Non esistono squadre battibili facilmente, ci prendiamo questi punti e bene così.

Conson è una sicurezza e copre tutti gli errori degli altri, fate attenzione; oggi due difensori hanno sbandato di brutto. Miracoli? Non ha fatto per niente male, mi anche se aspettavo di più sulla sua occasione di testa. Comunque vedo che sta facendo meglio, piano piano sta entrando negli schemi e migliorando la sua forma.

La vittoria in trasferta dopo quella in casa? Dobbiamo vincere anche in campo neutro! Per la partita con la Fermana ci spero e ci credo. Mi auguro che recuperi Esposito, che ci serve. Se vinciamo non significa nulla, è presto; però possiamo continuare a sognare.

Se ho allestito due squadre? No, ne ho fatta una importante con una panchina importante. Ovviamente sono felice, abbiamo vinto ed era importantissimo. Immaginate un ritorno a Roma con la sconfitta, invece che una vittoria…

Giovanni Cornacchini

Abbiamo trovato una squadra che sapevamo giocava così, chiudendosi dietro e ripartendo, anche perché loro hanno due giocatori sugli esterni molto bravi ad attaccare la profondità. Poi si è fatto male Esposito e Valente è stato ancora più difficile da affrontare. Quando vinci così pochi duelli individuali è difficile costruire occasioni: nel primo tempo li abbiamo perso tutti, e abbiamo subito il gol sulla prima azione loro.

Nella ripresa abbiamo messo la difesa a quattro, e siamo riusciti comunque a tenere bene; sullo 0-1 abbiamo avuto un’occasione clamorosa e l’abbiamo gestita malissimo. Se Jallow l’avesse passata a Marchi forse parleremmo di un’altra partita.

Nel primo tempo la Samb ha fatto uno/due tiri in porta e ha segnato. Nel secondo tempo abbiamo comandato la partita, i rischi sono arrivati solo quando ci siamo buttati in avanti. Non è un risultato bugiardo, ma è anche vero che potevamo raccogliere di più. L’importante ora è mantenere serenità.

Cosa può fare la Sambenedettese? Io credo abbia una cosa in più di tutte le altre, che è il suo pubblico: impressionante. In casa credo possa fare risultato con tutti.

Francesco Moriero

Stiamo crescendo, sono fasi che fanno parte del cammino della squadra. Siamo felici per il risultato, anche perché le vittorie ti aiutano a lavorare più serenamente. Non era facile venire qui e fare risultato, anche perché il Gubbio – pur sembrando una squadra in difficoltà – ha grandi qualità, e oggi l’ha dimostrato.

In settimana abbiamo studiato bene i loro difetti e abbiamo lavorato per fare il meglio possibile per metterli in difficoltà. Siamo venuti qui con le nostre idee, abbiamo giocato con tre ragazzi a centrocampo e siamo riusciti a fare benissimo. Se non giocano Bacinovic e Di Cecco non è una bocciatura; semplicemente altri si sono allenati meglio.

Io ho 24 ragazzi che possono giocare tutti titolari, poi in campo ne vanno undici più i cinque che entrano durante la partita. Io devo fare scelte settimana dopo settimana, e spero di fare sempre le scelte migliori. Finora non ho mai messo due formazioni uguali consecutive, e probabilmente cambierò a Fermo. Ripeto, ho 24 potenziali titolari: chi sta bene parte dall’inizio. Finora abbiamo vinto tre partite con giocatori che sono entrati dalla panchina, questo è indicativo.

Oggi abbiamo giocato contro una squadra che non ha mollato un attimo, cambiando anche due moduli di gioco. Il Gubbio è un’ottima squadra che presto cambierà la sua classifica, oggi mi sono piaciuti. Noi siamo stati bravi a mantenere il nostro assetto e cercare con insistenza le nostre giocate, siamo andati bene.

le parole con la tribuna? Il presidente voleva sapere se si poteva cambiare il portiere, io gli ho spiegato che avevo una sola sostituzione e in quel caso non avrei potuto più mettere nessuno.

Stasera ci riposiamo e già da domani dovremo essere pronti per la partita con la Fermana. Questo è quello che chiede il nostro pubblico ed è questo che chiediamo a noi stessi.

Alessio Di Massimo

Quando il mister mi ha chiamato ho cercato di entrare subito in partita e di fare il mio meglio. Sono contento per il gol perché ci ha aiutato a vincere. Il Gubbio ci ha lasciato molti spazi, perché attaccava; io ho bisogno di spazi per giocare al meglio, e oggi sono riuscito a fare bene.

Cosa è cambiato rispetto all’anno scorso? Questa estate mi sono fatto un bagno di umiltà e ho dato il massimo fin dal primo giorno di ritiro a Cascia. Oggi è andata bene, ho fatto gol e una traversa, ma non significa nulla. Io mi alleno per cercare un posto da titolare, ma mi sta benissimo dare una mano anche a partita in corso.

Nel primo tempo abbiamo fatto bene e segnato alla prima occasione nella ripresa abbiamo sbagliato qualche passaggio ma siamo riusciti a uscire bene. Nel secondo tempo ho visto un bel Gubbio, sono stati più aggressivi, probabilmente anche per lo svantaggio; hanno provato a riprenderci, ma noi siamo stati bravi a impattare e chiuderla nel finale.

Mancuso? Leo non sta avendo problemi a Pescara, solo che si è fatto male e non è ancora rientrato. Lui è un giocatore fortissimo, sono felice che sia in Serie B e sono certo che farà benissimo. Io spero di fare il massimo possibile qui.

Luca Miracoli

Il gol è stato importante a indirizzare la partita, ci ha permesso di gestire il resto della gara al meglio. Nella ripresa il Gubbio ci ha messo un po’ in difficoltà, ma siamo stati bravi a chiuderla nel finale. Vincere in trasferta è fondamentale per dare continuità. Sapevamo che questo non era un campo facile, ma siamo riusciti a prendere tre punti fondamentali. Ora cerchiamo di ripeterci mercoledì.

Sono soddisfatto della prestazione e ovviamente del gol, ma la partita finisce qua; ora bisogna pensare a mercoledì e fare una grande prestazione per trovare il risultato a tutti i costi.

Credo che la vittoria si ottenga solo col sacrificio di tutti, a partire dagli attaccanti; io cerco di dare il mio contributo.

Ettore Marchi

Purtroppo oggi non ce l’abbiamo fatta. Mastichiamo amaro ancora una volta, ma già da domani bisognerà lavorare per invertire la rotta. PIn campo, paradossalmente, mi è sembrato che abbiamo fatto molto meglio che nelle altre partite. Poi è arrivato quel gol (si parla di un fuorigioco ma non mi interessa), e siamo andati in difficoltà.

Nella ripresa abbiamo rischiato di più, cercando di recuperare, ma poi loro hanno segnato il 2 a 0 e ci hanno tagliato le gambe. Noi abbiamo tenuto testa alla Samb, non mi pare siamo stati inferiori. L’unica differenza è che loro – alla prima mezza occasione – sono andati avanti, e da lì hanno costruito il resto della partita.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami