Mestre-Samb 1-2, doppio Miracoli e tanta sofferenza. La diretta

Dalle 14.30 la diretta di Mestre-Samb


Lo spelacchiatissimo terreno di gioco in cui si stanno riscaldando Sambenedettese e Mestre è circondato da un velodromo azzurrino e grigio, dal sapore futurista, che percorre il campo accostandosi con grigia sardonicità agli spalti in cemento e ferro della curva e del settore ospiti. La tribuna centrale stampa è composta da seggiolini gialli, rossi e blu, a dare un tocco di colore casalingo ai coraggiosi rossoblu presenti qui al Mecchia.

Mestre-Samb, le formazioni

Moriero conferma la squadra che, cinque giorni fa, ha sbancato Reggio, mentre Zironelli conferma il 3-5-2 tipo, con Neto Pereira e Sottovia in attacco.

MESTRE (3-5-2) Gagno; Gritti, Perna, Politti; Casarotto, Rubbo, Boscolo, Beccaro, Fabbri;  Sottovia, Neto Pereira A disp. Favaro, Ayuob, Zanetti, Kirwan, Lavagnoli, Boffelli, Stefanelli, Sodinha, Bonaldi, Bussi, Pozzebon, Zecchin All. Zironelli

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Aridità; Rapisarda, Conson, Patti, Tomi; Gelonese, Bacinovic, Vallocchia; Troianiello, Miracoli, Esposito A disp. Pegorin, Mattia, Miceli, Di Massimo, Nove, Sorrentino, Di Pasquale, Candellori, Valente, Di Cecco, Bengala, Damonte All. Moriero

[nextpage title=”Mestre-Samb, primo tempo”]

2′ Rapisarda serve in avanti Troianiello, che manda di esterno in verticale per Miracoli; l’attaccante controlla palla con un braccio: punizione.

2′ Esposito si libera sul lato corto dell’area e serve Vallocchia, che prova il tiro: Gagno respinge in corner.

8′ Punizione dai 25 metri per Tomi, che prova il tiro di prima intenzione: la palla, deviata, diventa insidiosa per Gagno, che devia in corner.

11′ Cross di Casarotto dalla destra, lungo; sul prosieguo dell’azione il Mestre rinviene sul pallone e libera Beccar0 (scambiatosi con Fabbri) sulla fascia sinistra. L’esterno mette in mezzo una gran palla per Neto, che di testa sfiora il palo.

In fase di possesso Beccaro, la mezzala sinistra, è spesso larghissimo sulla fascia, con l’esterno Fabbri che invece accorcia verso il centro per dare solidità centrale in caso di palla recuperata dai rossoblu. Questa mossa sta rendendo più difficili le marcature dei rossoblu, aiutando la fase di riaggressione dei veneziani

15′ Conson anticipa Sottovia, ma Beccaro lo pressa alto e sfila il pallone, provando il tiro (deviato). Sulla palla arriva Fabbri, che prova il sinistro: fuori.

16′ Palla al limite dell’area per Beccaro, che di destro manda poco lontano dall’incrocio.

17′ Palla persa dal Mestre e contropiede di Vallocchia, che salta Gritti e si butta in area; arrivato a tu per tu con Gagno: sul tiro respinto si avventa Gelonese, che in allungo colpisce la parte bassa della traversa. Che occasione!

20′ Sponda di Miracoli per Gelonese, che baglia il tocco sotto.

21′ Rimessa dal fondo di Gagno, che la manda proprio addosso a Troianiello; l’esterno riceve e serve una palla al bacio per Miracoli, che da due passi non può sbagliare. Vantaggio Samb!

Subìto lo svantaggio il Mestre ha iniziato a mettere grande pressione alla Samb, avanzando con entrambe le mezzali e gli esterni al fianco dei due attaccanti per poter attaccare la Samb in ampiezza, e isolare i due centrali in inferiorità numerica. Finora la Samb si è chiusa bene, con dieci giocatori compatti dietro la linea del pallone pronti a fare densità centralmente.

40′ Bella azione del Mestre, che riesce controllare il possesso al limite dell’area rossoblu, liberando Rubbo per il tiro: bel destro, con palla che sfiora il palo e va sul fondo.

42′ Casarotto conquista il fondo e mette dietro per Neto, murato.

45′ Discesa sulla destra di Gelonese, che prova il cross: lungo.

Fine primo tempo. Inizio molto sofferto per i rossoblu, che dopo un inizio scoppiettante (da entrambe le parti) passano in vantaggio, subendo il ritorno degli arancioneri. Nella seconda parte del primo tempo la squadra di Zironelli gioca bene, accampandosi nella metà campo avversaria e cercando il tiro in più occasioni. La buona copertura dei sambenedettesi è valsa il vantaggio all’intervallo, ma nella ripresa servirà di più.

[nextpage title=”Mestre-Samb, secondo tempo”]

Nell’intervallo fuori Conson (infortunato) per Miceli. Per il resto nessun cambio.

2′ Punizione del Mestre, che batte corto per Boscolo, che mette dentro con un tocco sotto: Aridità anticipa tutti.

3′ Bello scambio tra Casarotto, Gritti e Rubbo, con quest’ultimo che riceve sul lato corto dell’area e mette dentro. Gelonese (primo sul pallone) prova a stoppare di petto, regalando – per un momento – palla a Beccaro.

6′ Lancio di Tomi per Vallocchia, che riceve sulla fascia e (di tacco) serve l’inserimento di Esposito. L’esterno si accentra saltando Perna, ma il pallone – troppo lungo – finisce nelle grinfie di Gagno.

Il Mestre ha mantenuto l’atteggiamento aggressivo del primo tempo, aumentando ancora di più la fase di riaggressione. La Samb sta avendo molte difficoltà a uscire dalla propria metà campo.

11′ Casarotto riceve libero a destra e prova il cross, allontanato dalla difesa.

12′ Beccaro si libera al limite e prova il destro, respinto.

13′ Fabbri arriva sul vertice destro dell’area e prova il sinistro: la deviazione di Aridità (centrale) mette in apprensione la difesa, che si rifugia in corner.

15′ Doppio doppio cambio: nella Samb fuori Vallocchia e Troianiello per Bove e Damonte; nel Mestre fuori Boscolo e Rubbo per Sodinha e Zecchin.

Ora Samb con un difensore in più (Damonte, inserito al centro della difesa), con un 5-3-2, mentre il Mestre aggiunge un attaccante, accentuando la struttura offensiva (con cinque giocatori sulla linea offensiva).

19′ Punizione dal limite per Tomi, che conclude con un gean sinistro diretto all’incrocio: Gagno devia in volo.

21′ Gritti serve tra le linee Sottovia, che si gira e conclude con un gran destro. La palla viaggia diagonalmente, verso l’incrocio, e lo sfiora di un soffio.

22′ Nel Mestre fuori Neto e Casarotto per Bussi e Lavagnoli.

24′ Rilancio di Aridità per Esposito, che di testa serve ‘inserimento di Rapisarda; il terzino prova il destro, colpendo a lato.

27′ Tiro da fuori di Sottovia, alto sulla traversa.

29′ Gelonese recupera palla nella propria area e – tra rimpalli, dribbling e contrasti – la trascina fino alla trequarti avversaria, senza fortuna.

30′ Bella palla di Sodinha per Zecchin, che serve Beccaro – atterrato da Gelonese. Punizione dal limite battuta proprio da Beccaro, che costringe Aridità a volare sotto la traversa.

33′ Gol ALLUCINANTE mangiato dal Mestre, che – arrivato davanti alla porta con tre giocatori – spara altissimo con Sottovia, che era a un metro e mezzo.

34’ Fuori Bacinovic ed Esposito per Di Massimo e Valente. Ora la Samb torna al 4-3-3 con Damonte davanti alla difesa.

35′ Palla sulla sinistra per Valente , che salta un avversario e (col sinistro) mette una palla meravigliosa per Miracoli, che – da posizione simile al primo tempo – non sbaglia. Raddoppio Samb!

37′ Altro cambio per il Mestre. Fuori Fabbri per Pozzebon.

39′ Imbucata del Mestre, con Sodinha – a tu per tu col portiere – atterrato da Tomi. Rigore e solo giallo per il terzino. Sulla palla va Beccaro, che non sbaglia. Il Mestre accorcia!

Ora partita molto accesa, con il Mestre che spinge sull’acceleratore e la Samb in chiaro affanno, con l’obiettivo di far scorrere il cronometro il più possibile.

45’+2 Valente parte da solo dalla metà campo, supera un avversario e penetra in area, cercando la conclusione: Gagno devia male, ma per sua fortuna la palla scorre sfiorando il palo.

Fine secondo tempo. La Samb esce dal Mecchia con tanto sudore e tre punti fondamentali, per la classifica e per il morale. Dopo due sconfitte in una settimana i rossoblu fanno 6 punti in cinque giorni, guadagnandosi qualche ora in testa alla classifica.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami