Il Padova vince e tenta la fuga: il punto sulla 15^ giornata

serie C girone B

Serie C, girone B: i risultati della 15^ giornata


La prima fuga del campionato è realtà. Il Padova vince in casa contro la Triestina e sale a tre punti di distanza dal Renate, bloccato in casa dal Teramo.

Gli uomini di Bisoli hanno la meglio su una Triestina gagliarda, che va più volte vicina al gol ma viene punita dalle sue incertezze difensive. I gol dei padroni di casa portano la firma del rientrante Tabanelli e del solito Alessandro Capello, mentre per gli alabardati realizza il momentaneo pareggio Fabio Meduri. Il Padova può esultare per lo stop del Renate che, in casa contro il Teramo, non va oltre lo 0-0. Gomez e compagni posso recriminare per una gara controllata dal primo all’ultimo minuto, pur mancando la zampata decisiva per i tre punti. Gli abruzzesi raccolgono un punto d’oro e vivono la strana situazione di chi vede contemporaneamente, a 3 punti di distanza, la zona playoff e quella playout.

Quello tra Renate e Teramo è uno dei 3 pareggi a reti inviolate, oltre a Samb-Bassano e Gubbio-Fermana. Tale risultato non può stupire se associato ai marchigiani in gialloblu: la squadra di Destro affianca una sterilità offensiva a volte disarmante ad una grande organizzazione difensiva, tale da rendere la Fermana una delle squadre più ostiche da affrontare.

In zona salvezza crollano Ravenna e Fano sotto i colpi di Reggiana e Sudtirol. I granata, sotto la cura Eberini, sembrano usciti dalla crisi di inizio stagione. Contro il Ravenna tornano al gol Cristian Altinier, autore di una doppiettia, e il Mago Alessandro Cesarini. Niente da fare invece per il Fano e per mister Brevi, che ottengono la seconda sconfitta di fila contro un Sudtirol in stato di grazia e imbattuto da 5 partite.

Chi continua a stupire è l’Albinoleffe di mister Alvini, capace di vincere la sua terza gara di fila in casa della Feralpisalò. Per i Leoni del Garda prosegue il film che va in onda da agosto: belli da vedere, ma poco precisi sotto porta e terribilmente fragili in difesa. Giunge al capolinea, infine, l’avventura di mister Alberto Colombo sulla panchina del Vicenza: i biancorossi perdono contro il Mestre del grande ex Zironelli e si preparano al nuovo corso tecnico: in lizza per la successione l’ex Lerda oppure Pillon, ma non sono da escludere novità.

No comments
Share:
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami