Fedeli comunica le dimissioni di Moriero, poi l’esonero: “Sono stanco”

La conferenza stampa a margine di Samb-Sutirol


La sconfitta in casa col Sudtirol condanna i rossoblu alla seconda sconfitta consecutiva, allungando a quattro il numero di partite senza vittoria (che manca dallo scorso 8 ottobre). In sala stampa la tensione è palpabile, e la comunicazione dell’ufficio stampa – che ci informa parlerà solo il presidente – fa presagire delle scintille.

Franco Fedeli

Inizio io: mister Moriero ha dato le dimissioni dimostrando di essere un signore e senza fare storie. Ha dimostrato di essere un grande uomo, capace di prendersi le sue responsabilità. Mi è dispiaciuto ma ho dovuto per forza accettarle, in questo momento non c’era altro da fare. Purtroppo in questi casi paga sempre l’allenatore.

Se l’avrei mandato via in ogni caso? Domanda sciocca, non è successo. Io ho parlato con l’allenatore e mi ha detto che la squadra atleticamente non c’era. Giovani, vecchi, staff… Abbiamo sbagliato tutti, ho sbagliato anche io a firmare qualche contratto di troppo questa estate.

Per domenica manca poco, bisognerà trovare un sostituto in fretta. Entro i prossimi 2-3 giorni avremo un nuovo allenatore. Per me queste decisioni sono difficili da prendere, non vorrei trovarmici mai. Al nuovo allenatore chiederò di far giocare sempre la squadra migliore, di non guardare nomi né cognomi. Sanderra? Lasciamo stare. Già da Fano si vedeva che non c’era qualcosa. Le dimissioni non si preparano, sono arrivate e le ho accettate. Data la situazione non potevo che farlo”

Mentre buona parte dei giornalisti era già uscita dalla sala stampa, il presidente è tornato davanti ai nostri microfoni comunicando un cambio di programma.

“Non sono più dimissioni ma esonero. C’è stato un problema con la buonuscita. Comunque non parliamo di soldi ora. Un altro anno così non so se lo faccio, sono molto stanco. Per ora mi sento così, poi vedremo. Uno ci prova sempre a fare le cose per bene, poi succede questo”

No comments