Samb-Sudtirol 0-1, il gol di Erlic nel finale condanna i rossoblu

A differenza delle altre partite in casa, oggi Thunderstruck risuona in uno stadio (ancora) semivuoto, assumendo toni ancora più metallici e sinistri. Le 14.30 di un mercoledì lavorativo non aiutano le presenze al Riviera Delle Palme, la cui unica chance di rinvigorimento partirà dal campo.

Dopo le deludenti partite con Fano e Vicenza la squadra di Moriero è chiamata a un riscatto immediato, per mettere il punto ad un momento negativo e mettere a posto una classifica impoverita dall’esclusione del Modena dal campionato. Il Sudtirol non sarà un avversario semplice: la squadra di Zanetti viene da 4 risultati utili consecutivi, con una cinquina rifilata al Santarcangelo, la vittoria col Vicenza e i pareggi in casa di Renate e Teramo.

Samb-Sudtirol, le formazioni

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Aridità; Rapisarda, Miceli, Patti, Tomi; Gelonese, Bove, Vallocchia; Troianiello, Di Massimo, Esposito (72′ Valente) A disp. Pegorin, Conson, Mattia, Di Pasquale, Tirabassi, Candellori, Bacinovic, Di Cecco, Bengala, Damonte, Trillò All. Moriero

SUDTIROL (3-5-2) Offredi; Erlic (84′ Oneto), Sgarbi, Vinetot; Tait, Fink (72′ Cia), Bertoni (72′ Berardocco), Smith, Frascatore; Gatto (56′ Gyasi), Costantino A disp. D’Egidio, Broh, Zanchi, Cess, Boccalari, Gyasi, Carella, Heatley Flores, Roma All. Zanetti

TERNA Arbitra Alessandro Prontera di Bologna, coadiuvato dagli assistenti Angolotti (Bologna) e Baldelli (Reggio Emilia)

NOTE Ammoniti Esposito, Gelonese, Erlic, Sgarbi

MARCATORI 80′ Erlic

La formazione dei rossoblu

Inizio subito arrembante del Sudtirol, che prova a mettere pressione ai rossoblu spingendo con Tait e Frascatore. La Samb cerca di non arretrare, aggredendo alta con il centrocampo. 

I primi cori della Nord sono per Luca, il tifoso infortunatosi alla testa negli scontri dopo Vicenza-Samb. Attualmente l’uomo è ancora ricoverato all’ospedale di Vicenza.

14′ Lunga azione dei rossoblu, con Bove che scambia con Di massimo e allarga per Tomi: cross leggermente lungo per Gelonese.

17′ Gelonese prova la percussione centrale, bloccato; sulla palla rinviene Bove, che in scivolata allarga per Tomi. Il terzino avanza di alcuni metri e prova il cross, allontanato da Sgarbi.

19′ Bertoni crossa in mezzo per Fink, che prova la rovesciata: alta.

22′ La Samb recupera palla sulla propria trequarti e gira verso la sinistra; Tomi supera il centrocampo e appoggia per Esposito, che salta Bertoni con un tunnel e prova il destro da fuori: tiro centrale ma violento, che Offredi respinge coi pugni. Di Massimo manca di poco la ribattuta.

28′ Momento candid camera per l’arbitro, che prima fischia un fallo discutibile su Erlic e poi ammonisce Esposito al posto di Di Massimo.

31′ Vinetot fa una follia passando la palla addosso a Di Massimo, impreciso nel servire Troianiello a campo aperto.

Nel frattempo, scopriamo che Colantuono è presente al Riviera. Al momento sta seguendo la partita vicino al presidente Fedeli

In fase di possesso Tait si alza molto, col resto della difesa che si riposiziona a quattro. nelle fasi di possesso più prolungato sale anche l’altro esterno, Frascatore.

Fine primo tempo. Finiscono 0 a 0 45 minuti nervosi e un po’ contratti, tra una Samb volitiva ma poco precisa e un Sudtirol tignoso ma poco ispirato.

[nextpage title=”Samb-Sudtirol, secondo tempo”]

3′ Ribattuta corta del Sudtirol e palla che finisce a Esposito, fermato con maniere un po’ rudi.

7′ Fink prova la percussione in area, finendo a terra sulla copertura di Patti e Tomi. Il centrocampista chiede il rigore scatenanto l’ira di Tomi (che coi rigori ha un nervo scoperto). Si crea un capannello a centro area, ma l’arbitro calma gli animi.

8′ Erlic e Gelonese si beccano a centrocampo, ammonizione per entrambi.

10′ Rapisarda scende sulla destra per crossare in mezzo; sulla ribattuta arriva Gelonese, che mette un lob per Di Massimo: l’abruzzese prova il tiro, respinto dal palo; sulla palla arriva lo stesso Rapisarda, che trova la risposta di Offedi.

11′ Fuori Gatto per Gyasi nel Sudtirol.

12′ Esposito si libera di due avversari e serve in mezzo per Bove, che prova il destro di prima intenzione: palla alta.

13′ Bertoni riceve al limite e prova il sinistro: palla a lato.

17′ Tomi recupera e serve sulla fascia per Esposito, che però sbaglia la verticale verso Di Massimo; la palla passa comunque per l’intervento sbagliato di Sgarbi, che poi ferma tutto con un fallo. Giallo.

26′ Occasione clamorosa per Costantino, servito in posizione di probabile offside; l’attaccante penetra sull’halfspace sinistro e prova a piazzare col destro, mandando fuori di poco. La curva esplode di fischi contro arbitro e guardalinee

27′ Nella Samb fuori Esposito per Valente, decisione criticata da quasi tutto lo stadio. Nel Sudtirol fuori Bertoni e Fink per i due ex, Cia e Berardocco.

29′ Gelonese prova il tiro dai 30 metri, altissimo.

30′ Gyasi si libera sulla sinistra e mette dentro per Costantino; sul mancato tap-in arriva Tait, che in girata trova il salvataggio in scivolata di Tomi.

32′ Altra azione sulla sinistra di Gyasi, che serve Smith sulla fascia opposta: il tiro di prima intenzione termina fuori.

36′ Su prossesso prolungato dei rossoblu la palla arriva a Patti, sulla trequarti avversaria: tiro altissimo.

36′ Gyasi riceve sulla trequarti e prova la percussione: la scivolata di Di Massimo finisce sui piedi di Patti, la cui respinta finisce addossa all’attaccante tirolese. Gyasi controlla e appoggia per Erlic, su cui Aridità e Miceli non possono nulla. Vantaggio Sudtirol!

I tifosi in tribuna laterale cantano cori contro Moriero. Dalla curva si alzano grida che reclamano le dimissioni dell’allenatore.

40′ Rapisarda scende sulla trequarti e allarga per Troianiello, che mette dentro; Esposito prova il colpo di testa, respinto, poi la rovesciata, respinta anche quella. Il Sudtirol allontana.

43′ Punizione dal limite di Tomi: tiro a lato.

45′ Di Massimo riceve sul vertice destro dell’area, si libera di due avversari e serve un filtrante per Esposito, fermato.

Fine secondo tempo. La partita col Sudtirol finisce con una deludentissima sconfitta, sotto i fischi di tutto lo stadio. L’autogol di Miceli condanna i rossoblu alla seconda sconfitta in pochi giorni, che allunga a 4 la striscia di partite senza vittorie. 

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.