Serie C, girone B: il punto sulla 14^ giornata

I risultati dell’ultima giornata del Girone B


Dopo l’incredibile equilibrio delle prime 13 giornate, il Girone B conosce i primi tentativi di fuga: Padova e Renate vincono ancora e provano a staccarsi dal folto gruppo delle inseguitrici.

I biancorossi di mister Bisoli si sono imposti per 2 a 1 nella difficile trasferta di Pordenone. Gli ospiti passano in vantaggio grazie al trequartista Luca Belingheri. Il Pordenone, nonostante le numerose assenze, non si arrende e pareggia nella ripresa con Ciurria, ma dopo pochi secondi ci pensa l’esperto Pulzetti a siglare il gol vittoria. L’esperienza dei biancorossi ha la meglio sull’ardore dei ramarri che, dopo un inizio di stagione strepitoso, non riescono ad uscire dalla crisi: 3 sconfitte e 2 pareggi nell’ultimo mese per l’unica squadra del girone a non aver ancora osservato il turno di riposo.

Non conosce sosta la favola del Renate: le giovani pantere combattono ogni giorno contro il pregiudizio di chi dà per imminente la fine del sogno. Anche a Mestre la risposta degli uomini di Cevoli è veemente: doppietta di Gomez dopo pochi minuti, e a nulla serve il gol della bandiera di Spagnoli. Il Renate è l’unica squadra capace di tenere il passo del Padova, forte di una difesa impenetrabile e di un impianto di gioco collaudato.

La squadra più in forma del momento, però, è senza dubbio l’Albinoleffe. I bergamaschi sotto la guida di Massimiliano Alvini hanno sviluppato una delle identità di gioco più marcate della Serie C. Dopo l’exploit della scorsa stagione, il 3-5-2 continua a funzionare a meraviglia e nell’ultimo turno ha schiantato per 2 a 0 il nuovo Fano di Oscar Brevi. A punire l’ex Padova ci hanno pensato Mondonico e Colombi: per l’Albinoleffe è la terza vittoria in quattro gare, per il Fano resta l’incubo dell’ultimo posto.

In zona playoff ormai non fa più notizia la crisi del Bassano, che ottiene la quarta sconfitta di fila contro la Feralpisalò. Gli uomini di Magi sembravano in grado di poter dare la svolta alla stagione passando in vantaggio dopo pochi minuti con Laurenti. Nella ripresa, però, i veneti crollano e la Feralpi ribalta il risultato con Ferretti e Staiti. I Leoni del Garda superano in classifica i giallorossi e inguaiano mister Magi che, al Riviera delle Palme contro la Samb, si giocherà la permanenza sulla panchina del Bassano.

In zona salvezza passi avanti importanti per Reggiana e Gubbio. I granata ottengono un buon punto in casa del Sudtirol: i padroni di casa fanno e disfanno, passando in vantaggio con Costantino ma subendo il pareggio per un autogol di Sgarbi. Il Gubbio, invece, vince in modo rocambolesco a Teramo. Gli abruzzesi dominano e passano in vantaggio con Foggia, ma gli umbri la ribaltano nel primo tempo grazie a Kalombo e a capitan Marchi. Clamoroso successo, invece, per il Santarcangelo che riesce a interrompere la striscia positiva del Vicenza. Dopo pochi minuti Obeng e Piccioni siglano il doppio vantaggio e a nulla serve la rete vicentina di Lanini.

Serie C girone B: i risultati della 14^ giornata

  • Albinoleffe – Fano 2-0
  • Bassano – Feralpisalò 1-2
  • Mestre – Renate 1-2
  • Sudtirol – Reggiana 1-1
  • Teramo – Gubbio 1-2
  • Ravenna – Sambenedettese 1-2
  • Pordenone – Padova 1-2
  • Santarcangelo – Vicenza 2-1
No comments
Share: