Vicenza-Samb: tra i diffidati c’è Luca Fanesi

Luca Fanesi

Per il tifoso rossoblu oltre al danno la beffa. A Rimini un incontro con l’ACAD


Una notizia che, pur essendo preventivabile, ha scosso l’ambiente rossoblu: sono in arrivo i provvedimenti DASPO per una trentina di tifosi della Samb, puniti per gli incidenti nel post partita di Vicenza-Sambenedettese.  Nella lista dei tifosi nel mirino della Questura di Vicenza c’è anche Luca Fanesi, appena tornato nella sua città dopo una lunga degenza nella città veneta a causa delle percosse subite: per i tifosi diffidati ci sono ora 10 giorni di tempo per presentare le controdeduzioni. Ciò che ha maggiormente scosso l’ambiente rossoblu è apprendere che, al momento, continuano a non figurare indagati per l’aggressione di Luca, nonostante in diversi abbiano testimoniato la cattiva condotta dei poliziotti presenti sul luogo degli scontri.

Nessun poliziotto figura nel registro degli indagati, ma diversi procedimenti di divieto di accedere alle manifestazioni sportive sono in arrivo per i tifosi rossoblù: la differenza di tempistiche delle due indagini non può che far storcere il naso ad una città rimasta per mesi in attesa di buone notizie sulle condizioni di salute di Luca.

Nel frattempo a Rimini è stato organizzato un incontro promosso dalla Curva Est biancorossa e dall’ACAD, l’Associazione contro gli abusi in divisa. Venerdì 30 marzo alle ore 21, presso la sala comunale di via Bidente 1/p, si discuterà degli eventi accaduti al termine di Vicenza-Samb e del caso Luca Fanesi. Saranno presenti il fratello Max e una rappresentanza della Curva Nord Massimo Cioffi.

No comments