Piunti: “Con la Samb c’è un ottimo rapporto. Pronti a trovare una soluzione”

Intervista al sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti sui rapporti con la Sambenedettese Calcio e sulla mancanza di strutture per l’allenamento


Il duro intervento del presidente Franco Fedeli al termine di Samb-Cosenza aveva spiazzato un po’ tutti per modalità e tempistiche. Il numero 1 della società rossoblu aveva dichiarato, senza mezzi termini: “Mi sono stancato di pagare i campi per allenarmi: o il Comune mi dà una mano o il Comune manda avanti da solo la Sambenedettese, vado là e gliela porto. Scrivetelo e ditelo al sindaco, sono stato preso in giro due anni. Ho sentito solo chiacchiere: campo Rodi, non campo Rodi, bando, non bando. Tutte chiacchiere. Io da questo comune ho avuto solo chiacchiere, e per allenarmi devo pagare i campi. Non si può fare audience sulle spalle della Sambenedettese senza restituire nulla, non è più possibile questa cosa”.

Nonostante la veemenza dello sfogo presidenziale, l’amministratore comunale ha optato per la linea della distensione, non alimentando polemiche bensì tendendo la mano al club e offrendo la disponibilità a trovare la miglior soluzione possibile al problema della mancanza di strutture. Nella nostra intervista, il sindaco Pasqualino Piunti non si è spostato dalla strada percorsa in queste settimane, dispensando parole al miele per la società e aprendo a colloqui a breve termine per vagliare insieme ogni possibilità.

In che modo l’amministrazione ha accolto l’appello/sfogo di Franco Fedeli al termine di Samb-Cosenza?

Quello di Franco Fedeli è stato un atto di amore nei confronti della società di calcio che lui rappresenta. Si è trattato di un rivendicare tutte le condizioni ideali per migliorare il livello della squadra. Noi siamo pronti al dialogo e disponibili a tutte le soluzioni per garantire alla Sambenedettese Calcio le strutture che merita. Franco Fedeli si è dimostrato un interlocutore degno dell’importanza che riveste la Samb nella nostra città: c’è un ottimo rapporto sia con lui che con il figlio Andrea e con l’Avvocato Gianni.

Ci sono stati incontri in questi giorni, ne sono previsti altri?

Ci saranno a breve. Avere le strutture idonee a crescere i giovani e far allenare la prima squadra è un passo che la Sambenedettese deve compiere e noi siamo pronti a dare il nostro contributo.

L’amministrazione-Piunti è in linea con la precedente per quanto riguarda l’intervento economico del Comune per le strutture sportive?

Per gli interventi straordinari siamo pronti e attivati. Il Comune per le strutture sportive è presente e non ha nessun problema a discutere con qualsiasi società su interventi economici. Il rapporto con la Sambenedettese, così come con le altre società sportive del territorio, è ottimo e sempre aperto al dialogo.

Qual è la situazione del Rodi, uno dei campi citati da Franco Fedeli come possibile struttura d’interesse per la Samb?

Ho sentito l’assessore Tassotti e mi ha assicurato che non si andrà per le lunghe. Il futuro del campo Rodi sarà affidato a un bando pubblico, al quale potrà partecipare la Sambenedettese.

Dopo il successo di Inter-Villareal, sono previste nuove amichevoli di lusso al Riviera?

È nelle nostre intenzioni, bisogna lavorarci per scegliere la data e due squadre importanti. La priorità, però, è migliorare le condizioni del manto erboso. Siamo al lavoro per questo perché rappresenta una “conditio sine qua non” per il successo dell’organizzazione.

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami