Caso Fanesi: la Cassazione toglie l’obbligo di firma agli ultras rossoblu

Luca Fanesi

Accolto il ricorso in Cassazione: 8 ultras della Sambenedettese – tra cui Luca Fanesi – non avranno più l’obbligo di firma collegato al Daspo


Una novità giudiziaria importante, in attesa che le indagini della Procura facciano luce sulla verità. L’ultima notizia sul caso-Fanesi riguarda gli 8 tifosi rossoblu che, congiuntamente al Daspo per gli incidenti fuori dallo stadio di Vicenza il 5 novembre 2017, avevano ricevuto anche l’obbligo di firma in occasione delle manifestazioni sportive della Sambenedettese Calcio.

La Corte Suprema ha accolto il ricorso e, con effetto immediato, ha eliminato l’obbligo di firma per gli 8 tifosi tra cui c’era anche Luca Fanesi. Una buona notizia per Luca, che non dovrà recarsi in Commissariato in occasione delle gare casalinghe della Samb.

Nel frattempo proseguono le indagini sul post-partita di Vicenza-Samb e sui tafferugli al termine dei quali Luca Fanesi ha riportato gravissime lesioni alla testa. Negli ultimi mesi la Procura di Vicenza ha mantenuto un silenzio assordante, tale da indurre a sospettare la famiglia Fanesi sull’ipotesi dell’archiviazione. I tifosi rossoblu, con in testa la famiglia, non ci stanno, e chiedono che sia fatta luce su cosa e chi abbia portato Luca Fanesi su un letto d’ospedale.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami