Magi verso Rimini-Samb: “Un esame per la nostra crescita”

Magi, Samb

La conferenza stampa di mister Magi alla vigilia di Rimini-Samb


Con una conferenza stampa rapida e indolore, mister Magi ha presentato la prossima sfida che vedrà impegnata la Sambenedettese contro un Rimini alla disperata ricerca di punti salvezza. La vittoria contro l’Albinoleffe ha riportato serenità nello spogliatoio, ma ora i rossoblu sono chiamati a far punti anche in trasferta: il ruolino di marcia fuori dalle mura amiche è piuttosto deprimente, con appena 13 punti conquistati.

Vincere sarà importante anche per conquistare la migliore posizione possibile in ottica playoff. In casa Rimini, tuttavia, i punti pesano ancora di più: la squadra di Petrone si trova all’ultimo posto in classifica, pur avendo ancora chance di salvarsi senza passare dagli spareggi. «Una sfida del genere ci fa capire quanto sia equilibrato il girone B. Non c’è ancora una squadra retrocessa e i giochi sono apertissimi: le motivazioni incideranno più dei valori tecnici delle rose».

I musi lunghi delle scorse settimane hanno lasciato spazio ai sorrisi dopo il ritorno alla vittoria. Che prestazione bisogna aspettarsi? «Ho visto una Samb che si è allenata bene in settimana. Domani sarà una partita dalle molte incognite: gara in serale, campo in sintetico, la Pasqua alle porte, un avversario in difficoltà che, sulla carta, può sembrare debole. Tutte queste cose non ci devono interessare e non possono essere scuse per una brutta prestazione. Ci sono scenari bellissimi alla nostra portata: dobbiamo essere forti nell’interpretare la gara domani sera».

Il bollettino medico indica diversi indisponibili, soprattutto nel reparto difensivo «Non saranno della gara Cecchini, Zaffagnini, Di Pasquale e Brunetti per infortunio, oltre ai due squalificati Gelonese e Biondi. Miceli è stato convocato e decideremo domani su un suo eventuale impiego: oggi si è allenato, ma non so ancora se rischiarlo. In caso di assenza di Miceli, potremmo passare alla difesa a 4 e vedere di che pasta siamo fatti. Quando ci sono assenze importanti, si crea la possibilità per chi gioca meno di far vedere quanto vale».

Per vincere si potrà contare sul solito, indispensabile Stanco e su un Russotto in grande spolvero. «Scendendo in campo con un giocatore dietro le punte (Ilari) e con un Russotto così in forma, credo che si agevoli il lavoro di Stanco, che ha più occasioni per calciare verso la porta. Questa partita sarà un esame per noi stessi: la squadra ha dimostrato di avere voglia di cambiare il trend in trasferta e domani avrà l’occasione di compiere ulteriori passi avanti dopo le ultime, buone prestazioni. Con determinazione e rabbia, vogliamo fare una partita importante e crescere»

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami