Speciale Sambamercato Invernale (2020)

Smaltito il panettone, le 60 società di Serie C si tuffano sul mercato alla ricerca dei migliori innesti al minor prezzo possibile. Alcune ce la faranno, altre resteranno invischiate nel solito pasticciaccio di uscite ed entrate prive di qualsiasi forma di programmazione. Saranno quattro settimane convulse e incasinate, ma per vostra fortuna vi accompagneremo noi. Allacciatevi le cinture: stiamo per partire.

Venerdì 31

Garofalo torna da Capuano

L’ufficialità è arrivata più tardi del previsto, ma alla fine è arrivata: dopo sei mesi non entusiasmanti (solo due presenze, 120′ totali) Vincenzo Garofalo lascia la Sambenedettese e passa all’Avellino. Coi lupi il centrocampista ritrova Ezio Capuano, che lo scorso anno gli diede molto spazio al Rieti (3 presenze da titolare, ben 14 da subentrante). L’ufficialità della Sambenedettese è arrivata solo stamattina, in concerto con l’Avellino, che ha voluto attendere il via libera della Lega. Per il giovane centrocampista parte una nuova avventura, che grazie agli ex Capuano e Celjak manterrà comunque una punta di rossoblu.

Il Cesena e la linea verde

Due under di qualità per dare il benvenuto al nuovo tecnico William Viali. Il Cesena ha annunciato il ritorno dal Torino del centrocampista Davide Munari. Ma la società bianconera si aggiudica soprattutto la rincorsa a Simone Lo Faso, attaccante classe 1998 di proprietà del Lecce e seguito da mezza Serie C. Per entrambi un contratto fino al termine della stagione.

Che colpo del Vicenza!

Un grande acquisto dalla B per blindare la promozione: il Vicenza ha annunciato l’arrivo del centrocampista Andrea Nalini. L’ex Crotone, inutile sottolinearlo, è un elemento sprecato per la C e arriva in biancorosso con l’obiettivo di concludere la pratica della vittoria del campionato e prepararsi per un ritorno in B da protagonisti. A fargli spazio sarà Simone Emmanuello, ceduto in prestito secco alla Pro Vercelli.

Il grande ritorno di Miracoli alla Feralpisalò

Certi amori non finiscono…Luca Miracoli torna alla Feralpisalò dopo essersi messo in luce alla Samb e aver parzialmente deluso con il Como. La punta firma in prestito secco fino al termine della stagione: sulla carta sarà la riserva di Caracciolo con l’obiettivo di trovare fiducia e gol.

Triestina scatenata

Finale di mercato col botto per la Triestina. Gli alabardati hanno ceduto l’attaccante Rocco Costantino – chiuso dal cambio modulo e dalla concorrenza – che si trasferisce al Bari in prestito secco fino al termine della stagione. Si muove a titolo definitivo, invece, il terzino mancino Paolo Frascatore che va a rinforzare la fascia mancina del Padova.

Il suo posto è preso da un elemento di esperienza: il classe ’88, ex Atalanta e Chievo, Davide Brivio che ha firmato un contratto fino al 2021. Sulla fascia destra ecco un altro arrivo dalla Serie B: si tratta di Lorenzo Laverone, in prestito con diritto di riscatto dall’Ascoli. Ma la ciliegina sulla torta è il fantasista Vincenzo Sarno, classe 1988 che arriva dal Catania: un gran rinforzo per mister Gautieri, che ora può contare su uno dei fantasisti più forti della Serie C.

I movimenti dell’Imolese

Mancano poche ore al “gong” che segna la fine del mercato e l’Imolese ha messo a segno diverse operazioni. Dalla Vis Pesaro arriva in prestito Lorenzo Adorni, terzino cresciuto nelle giovanili del Parma e vincitore del campionato di D con il Monza. In attacco, invece, ecco il giovane Luca Scarlino che ha segnato 10 gol in 12 gare con la Primavera dello Spezia. Per quanto riguarda il mercato in uscita, i romagnoli salutano la punta Bismark Ngissah, che si trasferisce alla Vis Pesaro.

La Reggiana rinforza il centrocampo

A sorpresa, non è concluso il mercato della Reggiana. La società granata ha messo a segno un ultimo, importante colpo a centrocampo: si tratta di Matteo Serrotti, classe ’86 che ha firmato fino per 18 mesi. Esploso tardi in Serie C, Serrotti è stato protagonista di una splendida stagione all’Arezzo prima di trasferirsi in estate al Siena. Con i bianconeri è stato fin dall’inizio titolare assoluto con 22 presenze e 3 assist. Il suo arrivo va ad alzare il tasso di qualità ed esperienza a disposizione di mister Alvini.

Alessandro Sbaffo va all’Arzignano

Era uno dei pezzi pregiati del mercato invernale e, a sorpresa, ha scelto la “piccola” Arzignano. Dopo aver rotto con il Gubbio, Alessandro Sbaffo riparte dalla società vicentina per continuare a giocare titolare anche nel girone di ritorno. Il talentuoso centrocampista – su cui è impossibile dubitare da un punto di vista tecnico – ha mostrato in carriera più di un limite caratteriale, ma per la Serie C resta un elemento di indiscusso valore.

Scambio Picerno-Rimini: Calamai in biancorosso

La profonda rivoluzione invernale del Rimini sta giungendo al termine. Dopo aver rinforzato la retroguardia con l’arrivo di Codromaz dalla Triestina, i romagnoli hanno ceduto il difensore Manuel Ferrani e il centrocampista Matias Mancini al Picerno, squadra che milita nel girone C. Compie il percorso inverno il centrocampista Matteo Calamai, classe 1991 che due anni fa sconfisse la Samb ai playoff con la maglia del Cosenza.

Non ci sono più parole per il Monza

È davvero complicato descrivere il mercato del Monza in questo gennaio 2020. La società brianzola ha messo a segno colpi che si potrebbero definire “esagerati” anche per la Serie B, figuriamoci per un girone A dove la squadra di Brocchi sta passeggiando. Dopo i giovani Rauti e Lombardi, e i top players Morosini e Dany Mota, l’ultimo acquisto è il centrocampista Josè Machin.

Cresciuto nelle giovanili del Barcellona, è arrivato in Italia nel 2016 vincendo lo scudetto Primavera con la Roma. Nell’ultimo anno e mezzo è esploso al Pescara come uno dei migliori centrocampisti della B. In estate si era parlato di un suo approdo in Serie A, ma l’appeal del Monza di Berlusconi e Galliani è più forte di tutto.

Avellino tra mercato e lotte intestine

Ha dell’incredibile ciò che sta accadendo all’Avellino. Mentre scoppia la polemica tra Izzo e Circelli (i due maggiori azionisti del club) sulle fideiussioni bancarie dei soci minori, la società sta vivendo l’ultimo giorno di mercato con un’altra, pesante polemica. Circelli è ormai ai ferri corti con il dg Martone, che lo ha accusato di aver messo il veto a diversi colpi importanti tra cui Fedato e Cianci. Il co-proprietario del club ha risposto impedendo a Martone di andare a Milano per l’ultimo giorno di mercato, delegando il diesse Musa e il team manager dei campani.

Nonostante il caos societario, l’Avellino è riuscito a concludere due affari interessanti. Attraverso uno scambio con la Cavese, mister Capuano ha ora a disposizione l’esterno offensivo Salvatore Sandomenico. Dal Trapani, invece, è arrivato l’esperto attaccante Daniele Ferretti, mancino classe ’86 che nella scorsa stagione ha ottenuto la promozione con i siciliani.

La Triestina acquista Signorini

Lo spazio lasciato libero da Codromaz, che si è trasferito al Rimini, sarà riempito da Andrea Signorini. L’ex Catanzaro è l’acquisto in extremis della Triestina, alla ricerca di una maggiore continuità nel girone di ritorno e, soprattutto, di una tenuta difensiva all’altezza dei grandi investimenti degli alabardati.

Tre rinforzi per la Fermana

In attesa del derby di lunedì sera al “Riviera delle Palme”, la Fermana ha annunciato tre importanti rinforzi di mercato. In difesa è arrivato Andrea Bonetto, giocatore legato alla “franchigia Rosso”: prima ha indossato la maglia del Bassano, poi ha seguito mister Diesel al Vicenza. Vestirà gialloblu fino al termine della stagione anche Gianluca Esposito, centrocampista che nelle ultime tre stagioni ha messo insieme 72 presenze con la Sicula Leonzio.

Il rinforzo più importante, però, riguarda il reparto offensivo. L’esterno Samuele Neglia si trasferisce in prestito dal Bari alla Fermana: dopo un’ottima stagione in D, Negli non è riuscito a trovare spazio con i galletti tra i professionisti, chiuso dalla spietata concorrenza in biancorosso.

Samb, scambio col Gubbio: parte Bove, arriva Cenciarelli

Negli ultimi giorni il leitmotiv della Sambenedettese era una partenza per ogni arrivo, e così è stato. Dopo che è saltata la trattativa con Sbaffo (andato all’Arzignano) i rossoblu sono riusciti a chiudere per un altro centrocampista del Gubbio, Diego Cenciarelli, nello scambio che porterà Gabriele Bove in Umbria. A dispetto delle indiscrezioni, che parlavano di un doppio prestito, entrambi i giocatori arrivano nelle rispettive squadre a titolo definitivo.

Cenciarelli, che nella prima parte della stagione è rimasto fuori squadra per problemi personali, ha firmato un contratto fino al termine della stagione.

Mercoledì 29

Floro Flores dice basta

“Mi ero preparato un bel discorso ma non ho più parole. Ho deciso di smettere perché ho ancora voglia ma il mio corpo non ce la faceva più. Svegliarsi la mattina, mettere i piedi a terra e cercare di fare stretching, mettersi in moto e camminare era davvero diventato brutto. Mi sentivo come fossi oramai un pensionato – senza offesa verso chi ha problemi più gravi – e ho deciso di dire basta perché me l’ero ripromesso. Ci ho pensato tanto, ma avevo ancora tanta voglia di dare qualcosa a questa città e ai tifosi. Ho sempre rispettato tutti e chiedo scusa se si è pensato che non ho sudato la maglia”. 

Così Antonio Floro Flores ha annunciato la fine della sua carriera da calciatore. Si interrompe il suo contratto con la Casertana, ma nel futuro potrebbe esserci una nuova esperienza nel settore giovanile della società campana.

Bari, in difesa c’è Matteo Ciofani

Un altro rinforzo per il Bari, che nell’ultima giornata ha ottenuto un pareggio in casa della Reggina evitando la fuga dei calabresi verso la B. La società biancorossa ha ufficializzato l’acquisto di Matteo Ciofani, a titolo definitivo, dal Pescara: un terzino dalle ottime doti difensive che unisce forza fisica ed esperienza a disposizione di Vivarini.

Martedì 28

Catanzaro esagerato: arriva anche Carlini

La ciliegina sulla torta del grande mercato invernale del Catanzaro è Massimiliano Carlini. Il centrocampista è reduce dalla splendida cavalcata della Juve Stabia in B, ma ha deciso di sposare l’ambizioso progetto calabrese. Il tecnico Autieri, appena tornato sulla panchina giallorossa, può sorridere per il gran numero di rinforzi arrivati a gennaio.

Avellino, chi lo fa il mercato?

La Serie C offre quotidianamente storie tragicomiche, ma ciò che sta accadendo ad Avellino ha davvero qualcosa di peculiare. Le difficoltà economiche della SIDIGAS hanno spalancato le porte all’approdo in società del duo Izzo-Circelli, accostato precedentemente alla Samb. Tuttavia il closing, di fatto, non è ancora arrivato perché non c’è chiarezza sul deposito delle fideiussioni bancarie.

Ma il mercato non può attendere e, dopo lo sblocco voluto dalla Lega Pro, l’Avellino ha annunciato l’arrivo del centrocampista argentino Tomàs Federico. La stranezza? L’acquisto non è stato voluto dal direttore sportivo Musa né dal dg Martone, che si erano detti favorevoli solo ad un periodo di prova per testare il valore del ragazzo. L’imposizione di Circelli rischia di creare forti malumori nella società, a poche ore dalla fine del mercato di riparazione.

Lunedì 27

Cesena, esonerato Francesco Modesto

Proprio come a Catanzaro, il Cesena ha deciso di esonerare mister Modesto dopo aver condotto una movimentata sessione di mercato seguendo le sue indicazioni. Mentre la società sonda Roberto Cevoli come sostituto, resta un dubbio: gli acquisti di gennaio (Ardizzone, De Sanctis, Caturano) erano condivisi dall’allenatore? Se sì, che senso ha mandarlo via?

Sabato 25

Il Sudtirol riabbraccia il figliol prodigo

Manuel Fischnaller torna a vestire la maglia del Sudtirol. L’attaccante, nativo di Bolzano e cresciuto calcisticamente in biancorosso, ha lasciato il Catanzaro per tornare a indossare la maglia della sua città. Nel girone d’andata era stato titolare sia con Autieri che con Grassadonia, mettendo insieme 4 gol e 2 assist in 21 presenze.

Venerdì 24

Clamoroso Catanzaro: esonerato Grassadonia, torna Auteri

Incredibile, ma vero. Il Catanzaro ha esonerato mister Grassadonia richiamando in panchina Gaetano Autieri, l’allenatore allontanato con mille polemiche solo poche settimane fa. Non si tratta di una novità nel calcio italiano, ma l’aspetto curioso è che tutto il mercato invernale del Catanzaro si era basato sui dettami di Grassadonia con gli arrivi di Contessa, Corapi, Tulli e Di Piazza. Il cambio in panchina rivoluzione ogni certezza, costringendo la società e lo staff a un’attenta analisi su eventuali accorgimenti in extremis.

Ravenna, per la salvezza c’è Mokulu

Un rinforzo importante per l’attacco del Ravenna. Il club giallorosso ha ufficializzato l’arrivo di Benjamin Mokulu, possente prima punta di proprietà del Padova che si trasferisce in prestito fino al termine della stagione. La società romagnola ha scelto un modo curioso per presentare l’attaccante: un breve video con parodia della citofonata di Matteo Salvini al quartiere “Pilastro” di Bologna. Tutto ciò ideato a poche ore dal voto del nuovo Governatore dell’Emilia Romagna.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2704454219609756&id=531323430256190

Giovedì 23

Reggiana, in difesa c’è Pellizzari

In questo mercato di riparazione la Reggiana si sta muovendo con grande oculatezza, cercando i rinforzi giusti per una squadra che ha assorbito al meglio gli automatismi di mister Alvini. In difesa è ufficiale l’ingaggio di Stefano Pellizzari, che si è svincolato dal Ravenna dopo aver messo insieme 8 gettoni nel girone d’andata.

Mercoledì 22

Super Catanzaro: firma anche Di Piazza

Per non farsi mancare nulla, il Catanzaro ha ufficializzato anche il colpo Matteo Di Piazza. L’attaccante lascia il Catania – società che ha messo in vendita tutti i giocatori per problemi economici – dopo uno score di 6 reti nel girone d’andata e va ad aggiungersi all’acquisto di Tulli dal Trapani. La punta siciliana era uno dei giocatori più ambiti in Serie C: il suo arrivo a Catanzaro certifica le ambizioni della squadra di mister Grassadonia.

https://twitter.com/UsCatanzaro1929/status/1221750207525814272?s=19

Che colpo del Cesena!

Il Cesena ha tutte le intenzioni di mettere le basi per un futuro da protagonisti. Lo testimonia il brillante mercato di riparazione che, oltre all’esperto Ardizzone e al difensore De Sanctis, regala un terzo rinforzo importante a mister Modesto. In attacco arriva Salvatore Caturano, che lascia la Virtus Entella dopo aver contribuito alla promozione. In Romagna indosserà per la prima volta la maglia numero 10.

Martedì 21

Avellino, si sblocca il mercato

Dopo un’attenta analisi da parte della Commissione di Lega Pro, l’Avellino ha avuto il via libera per il mercato e ha messo a segno un colpo importante per il mercato. Si tratta di Nicolas Izzillo, accostato insistentemente alla Sambenedettese. L’ex Pisa è un fantasista che ha imparato a giocare da mezzala, ideale per aggiungere qualità al 3-5-2 di mister Capuano.

Fuochi d’artificio a Bari: arriva Laribi

Come si rinforza una squadra già fortissima? Comprando giocatori di Serie A. Il Bari ha ufficializzato l’arrivo di Karim Laribi, duttile centrocampista di proprietà dell’Hellas Verona che nel girone d’andata ha vissuto 6 mesi negativi in B con la maglia dell’Empoli. Inutile dire che si tratta di un giocatore fuori categoria: in carriera ha ottenuto ben 3 promozioni in A con Sassuolo, Bologna ed Hellas. Mister Vivarini accoglie un altro colpo da novanta: la caccia alla Reggina capolista ha inizio.

Sempre Catanzaro: in attacco c’è Tulli

Un acquisto al giorno: questo è il ritmo con cui si sta rinforzando il Catanzaro di mister Grassadonia. L’acquisto di oggi è Giacomo Tulli, attaccante in arrivo dal Trapani proprio come Ciccio Corapi. Tulli è stato un trascinatore dei siciliani nella vittoria dei playoff di C ed è pronto a portare gol ed esperienza alla corte dei giallorossi.

Lunedì 20

Monza esagerato: arriva anche Mota Carvalho

Ha dell’incredibile il mercato invernale che sta portando avanti il Monza. Avendo già opzionato la promozione – in un girone che, a dir la verità, non presenta grossi competitors – il dg Galliani sta provvedendo a rinforzare la squadra in vista della prossima stagione in B. Così, dopo il super colpo Morosini a centrocampo, i brianzoli hanno messo le mani su Dany Mota Carvalho, U21 portoghese che si è messo in luce con la Juventus B. Ai bianconeri si trasferisce l’esperto Ettore Marchi, che lascia così il posto a una delle punte più forti della Serie C. In questo momento mister Brocchi ha a disposizione due squadre, entrambe tranquillamente in grado di ammazzare il campionato.

Ancora Catanzaro: firma Sergio Contessa

Il Catanzaro è la protagonista del momento nel mercato di riparazione della Serie C. La società sta mettendo a disposizione del tecnico Grassadonia acquisti importanti per vivere da protagonista il girone di ritorno. L’ultimo in ordine di tempo è Sergio Contessa, terzino mancino che lascia la Feralpisalò dopo 35 presenze in un anno solare. L’esterno classe 1990 può vantare una lunga esperienza tra i protagonisti avendo indossato le maglie di Padova, Reggiana, Lecce e Juve Stabia.

Cesena, in difesa arriva De Sanctis

Ottimo rinforzo per il 3-4-3 del Cesena di mister Modesto. Dall’Entella arriva il difensore Ivan De Sanctis, cresciuto nelle giovanili del Milan. Nella scorsa stagione De Sanctis ha ben figurato in B con l’Ascoli per poi trasferirsi a gennaio all’Entella vincendo il girone A. Ora una nuovo esperienza in terza divisione, con l’obiettivo di guadagnarsi al più presto la Cadetteria.

Sabato 18

Ecco il Bari: firma Maita

Non ci sono grossi dubbi sul fatto che il Bari sarà protagonista del mercato invernale. L’inseguimento alla Reggina capolista passerà anche dai nuovi acquisti e i biancorossi si assicurano un ottimo prospetto per il centrocampo. Arriva a titolo definitivo  Mattia Maita, mediano messinese che con 137 presenze si era guadagnato la fascia da capitano del Catanzaro. Quantità e qualità a disposizione di mister Vivarini, che ora freme per nuovi, imporanti rinforzi.

Ciccio Corapi torna in Serie C

Ci sono giocatori in grado di fare la differenza non solo in campo, ma anche nello spogliatoio: Francesco Corapi è uno di questi. Il nuovo regista del Catanzaro è reduce da 3 campionati vinti: 2 ai playoff con Trapani e Parma e una promozione in A con i ducali. A 34 anni, il regista nativo di Catanzaro torna nella sua città per trascinare i giallorossi nel girone di ritorno…con un messaggio forte alle concorrenti: ai playoff bisognerà avere paura dei calabresi.

Venerdì 17

Colpaccio Imolese: firma “lo squalo” Ferretti

Quando mister Atzori aveva chiesto rinforzi per il reparto offensivo, nessuno pensava che sarebbe arrivato un attaccante del calibro di Andrea Ferretti. “Lo squalo” si trasferisce in prestito all’Imolese fino al termine della stagione e indosserà la maglia numero 32: gol e centimetri a disposizione degli imolese, che ora possono guardare alla salvezza con più ottimismo.

Il Cesena compra in Serie B

Un grande rinforzo per il centrocampo del Cesena: Francesco Ardizzone vestirà bianconero. Il mediano si trasferisce a titolo definitivo con un contratto di 18 mesi e va ad innalzare il livello di qualità ed esperienza del centrocampo di Modesta: Ardizzone può vantare ben 190 presenze tra i professionisti e 13 reti.

Un under per la Vis Pesaro

Alla vigilia della sfida del “Riviera delle Palme” contro la Sambenedettese, la Vis Pesaro ha ufficializzato un nuovo acquisto. Si tratta di Leonardo Benedetti, centrocampista classe 2000 cresciuto nelle giovanili dello Spezia. Dopo aver ben figurato con la Primavera della Sampdoria – società a cui sono legati i vissini – Benedetti ha esordito in B con i liguri scendendo in campo per 9 minuti. Ora il trasferimento alla Vis Pesaro, per saggiare il campo con maggiore continuità.

Teramo, un arrivo e una partenza

Novità importanti in casa Teramo. La società abruzzese ha annunciato l’acquisto a titolo definitivo dell’italo-belga Corentin Fiore. L’esterno mancino ha ben figurato nella scorsa, magica stagione dell’Imolese e si legherà ai biancorossi fino al termine della stagione con opzione di rinnovo a favore della società. Contestualmente, gli abruzzesi hanno ceduto Pietro Cianci in prestito al Carpi. L’addio di una punta è un indizio di un colpo in arrivo per l’attacco? Lo scopriremo nei prossimi giorni.

Giovedì 16

Simone Franchini va al Piacenza

Il Piacenza ha annunciato il sostituto di Manuel Giandonato. Si tratta di Simone Franchini, prodotto del settore giovanile del Sassuolo. Dopo un buon esordio tra i “grandi” con la Reggina, Franchini si era guadagnato la chiamata del Cesena con l’obiettivo di trovare continuità da titolare. Mister Modesto, però, lo ha usato col contagocce e diverse squadre di C si sono mosse per convincerlo a trasferirsi: alla fine l’ha spuntata il Piacenza, che ha battuta l’agguerrita concorrenza del Padova.

La Feralpisalò si muove

Scalda i motori la Feralpisalò, una delle società che in sede di mercato non annoia mai gli addetti ai lavori. I Leoni del Garda rinunciano al terzino Alessandro Eleuteri, che torna all’Atalanta, e soprattutto all’attaccante Francesco Stanco. La punta, nonostante un girone d’andata negativo, torna in B grazie alla chiamata del Cittadella.

In difesa, la società lombarda ha messo a segno due acquisti. In prestito (sempre dall’Atalanta) arriva Fabio Eguelfi, mentre si trasferisce a titolo definitivo dal Pescara il terzino Davide Vitturini. I primi annunci sono arrivati, ma nessuno ha grossi dubbi sul fatto che la Feralpi si stia preparando per il gran finale.

Mercoledì 15

Maxi scambio tra Fermana e Carpi

Non c’è mercato senza un affollamento sulla tratta che porta da Fermo a Carpi. Filippo Bellini, Mattia Soragna e Giorgio Mantini si trasferiscono in Emilia, mentre compiono il percorso inverso Gianluca Clemente, Gabriele Zerbo e Roberto Grieco. Per quest’ultimi si tratta di un ritorno alla base dopo un prestito semestrale.

Imolese, arriva la punta

Imolese e Lecco hanno messo su uno scambio molto interessante. I romagnoli rinunciano all’esperienza del regista Francesco Bolzoni per mettere le mani su Matteo Chinellato. Con questa scelta, la società accontenta mister Atzori che, alla vigilia del mercato di riparazione, avevo chiesto con insistenza di rinforzare il reparto avanzato.

https://twitter.com/ImoleseCalcio/status/1217481082800656385?s=19

Colpaccio Alessandria: arriva Di Quinzio

Era corteggiato da diversi club di Serie C, ma alla fine ha scelto l’Alessandria. Davide Di Quinzio lascia il Pisa per trasferirsi nel girone A della Serie C. Nonostante l’ottima stagione della promozione (4 gol e ben 9 assist tra campionato e playoff) Di Quinzio ha trovato poco spazio in B: 9 presenze e 1 gol alla corte di mister D’Angelo. In Piemonte, Di Quinzio ritrova la maglia numero 10 e la centralità nel progetto tecnico.

Due arrivi per il Ravenna

Prosegue la campagna rafforzamento del Ravenna: i giallorossi hanno ufficializzato gli acquisti di Cristian Cauz e Lorenzo Gavioli. Cauz è un difensore classe ’96 che, nel girone d’andata, è stato impegnato in B con il Trapani. Gavioli invece è un prodotto del settore giovanile dell’Inter e giocherà in prestito al Ravenna fino al termine della stagione.

Sabato 11

Colpo Virtus Verona: firma Bentivoglio

La ciliegina sulla torta per la Virtus Verona, dopo un ottimo girone d’andata, arriva dal mercato. I rossoblu hanno ufficializzato l’arrivo di Simone Bentivoglio dal Siena: il centrocampista si trasferisce in prestito dal Siena dopo aver rinnovato il contratto che lo legherà ai bianconeri fino al 2021. Queste le prime parole del calciatore: “Ho subito dato piena disponibilità, per me questa città significa tanto e la amo. Sono entusiasta e non vedo l’ora di dare il mio contributo, mi sento bene fisicamente ed ho il fuoco dentro”.

Giandonato si trasferisce all’Olbia

Come ogni anno sembrava a un passo dalla Samb…come ogni anno Manuel Giandonato non indosserà la maglia rossoblu. Il regista lascia il Piacenza dopo un girone d’andata negativo e si trasferisce nel girone A con la maglia dell’Olbia. In Sardegna lo aspetterà una missione difficile: trascinare la squadra fuori dalla zona retrocessione.

La mini-rivoluzione del Rimini

Come previsto, il Rimini è tra le società più attive del mercato invernale. I romagnoli, dopo aver annunciato gli arrivi di Agnello e Mendicino, nel giro di 24 ore hanno messo a segno un altro colpo. Si tratta di Antonio Letizia, attaccante classe ’87. In questa stagione Letizia ha indossato la maglia del Bisceglie, nel girone C, mettendo insieme 4 presenze e 2 gol. In giornata sono arrivate anche le dimissioni del direttore sportivo Antonio Screpis: la rivoluzione biancorossa, ne siamo certi, non si concluderà qui.

Venerdì 10

La Reggiana scommette su Alessandro Favalli

La Reggiana mette a segno uno dei colpi più interessanti di questa sessione invernale acquistando Alessandro Favalli, terzino sinistro classe 1992 proveniente dal Catanzaro. Una stagione clamorosa al Padova gli era valsa la chiamata della Ternana in Serie B. Poi il ritorno in terza divisione per sposare l’ambizioso progetto del Catanzaro: in giallorosso le prestazioni sono buone ma non c’è il salto il qualità a livello di squadra. A 27 anni, però, Alessandro Favalli resta uno degli esterni difensivi più forti della categoria: un’arma in più a disposizione di mister Alvini.

Il Fano acquista Stefano Amadio

La strana carriera di Stefano Amadio aggiunge una nuova esperienza tra i professionisti. Il centrocampista ha firmato fino al 2021 con il Fano lasciando così il Pineto. Amadio ha già giocato in C con le maglie di Aprilia, Chieti e Alghero prima dell’esplosione con il Teramo: 3 gol e 4 assist nel campionato vinto e poi revocato nella stagione 2014/15. Il classe 1989 resta al Teramo per poi scendere a sorpresa in D con il Pineto. Ora il nuovo ritorno in terza divisione con il difficile compito di guidare il Fano alla salvezza.

Rimini scatenato: due arrivi e una cessione

Cambia volta il Rimini Calcio…e non potrebbe essere altrimenti. I romagnoli sono ultimi in classifica e devono sfruttare al massimo il mercato invernale per rinforzare la rosa a disposizione di mister Colella. La società ha ufficializzato gli arrivi del centrocampista Francesco Agnello dall’Albinoleffe e della punta Ettore Mendicino dal Monopoli. Per quanto riguarda il mercato in uscita, invece, saluta il terzino Valerio Nava che si trasferisce alla Vis Pesaro.

Giovedì 9

Samb, colpo a sorpresa: ecco Grandolfo

Sfumato Marcheggiani, passato alla Vis Pesaro, la Sambenedettese ha ufficializzato un nuovo arrivo in attacco. Curiosamente si tratta di un attaccante biancorosso, Francesco Grandolfo, classe 1992 che arriva dalla Vis a titolo definitivo. L’attaccante ha segnato 2 gol nel girone d’andata, uno dei quali proprio alla Sambenedettese, contro cui era andato in rete anche con le maglie di Bassano e Virtus Verona.

L’attaccante arriva a Pesaro dopo una stagione di saliscendi, frenata dai soliti acciacchi fisici che ne hanno bloccato il folgorante inizio di carriera, iniziata con una tripletta nella sua prima e unica presenza in Serie A. Tatticamente rappresenta un’alternativa a Iacopo Cernigoi: una prima punta abile a far salire la squadra e a suo agio nel partecipare alla manovra offensiva. Il giocatore ha firmato un contratto di sei mesi, ma nei prossimi giorni la società valuterà se inserire eventuali opzioni per un rinnovo.

Modena, ecco Maxime Giron e Mattia Muroni

Dopo aver chiuso al meglio il 2019 grazie all’arrivo in panchina di mister Mignani, il Modena sta cercando di rafforzarsi sul mercato per restare in zona playoff. Il club gialloblu ha acquistato Maxime Giron, esterno mancino che ha firmato un contratto fino al termine della stagione e il centrocampista Mattia Muroni. Quest’ultimo è una vecchia conoscenza di mister Mignani, che lo ha potuto allenare nella sua felice esperienza all’Olbia nel girone A.

La Reggina si assicura Daniel Liotti

Uno stratosferico girone d’andata ha portato in fuga la Reggina, che si gode il vantaggio su Bari e Potenza e punta ad aggiungere tasselli importanti per raggiungere la promozione. Il direttore generale Andrea Gianni e l’uomo mercato Massimo Taibi hanno ufficializzato l’arrivo di Daniele Liotti, terzino sinistro accostato già in passato alla Reggina. Il classe 1994 è reduce da un ottimo anno e mezzo al Pisa, con cui ha vinto i playoff nella scorsa stagione.

Gli ex Samb

Tempo di cambiare per gli ex attaccanti della Sambenedettese Calcio. In attesa di capire il futuro di Francesco Stanco, reduce da un girone d’andata negativo con la Feralpisalò, ci sono due punte che si muovono per giocare di più. Lorenzo Sorrentino lascia il Gubbio per firmare un contratto che lo legherà al Renate fino al 2022. Potrebbe tornare nel girone B, invece, Luca Miracoli: su di lui ha messo gli occhi l’Imolese, che vuole rinforzare il reparto avanzato per agguantare la salvezza.

Ancora Padova: ufficiale Nicastro

Non bada a spese il Padova in questo mercato di riparazione. Dopo Halfredsson e Litteri, i biancoscudati hanno annunciato l’arrivo di Francesco Nicastro dal Catanzaro. Nicastro è un esterno d’attacco che ha nel dribbling la sua arma migliore: in carriera ha paradossalmente giocato meglio in B con Perugia e Foggia rispetto alle ultime esperienze in terza divisione con le maglie di Ternana e Catanzaro.

Il Sudtirol annuncia l’erede di Morosini

A poche ore dall’ufficialità della dolorosa cessione di Morosini al Monza, il Sudtirol ha già trovato il sostituto. Si tratta di Marco Beccaro, centrocampista che ha ben figurato con la Triestina mettendo insieme 3 gol e 5 assist. La sua cessione è conseguenza dell’arriva di Francesco Lodi, che ha reso ancora più affollata la mediana triestina.

Mercoledì 8

La Triestina annuncia Ciccio Lodi

Ora è ufficiale: la Triestina piazza il grande colpo del mercato invernale assicurandosi Francesco Lodi dal Catania. Il regista ha firmato un contratto fino al 2021 e si è allenato subito in gruppo: difficilmente scenderà in campo contro la Samb, ma si tratta di un innesto importante per gli alabardati in vista del girone di ritorno. Lodi si unisce alla folta schiera di giocatori del Catania che stanno abbandonando il club a causa della crisi economica in cui versa la società di Pulvirenti.

Luca Zamparo torna alla Reggiana

Il tour dell’Emilia Romagna da parte di Luca Zamparo sembra essere giunto al termine. Nella scorsa stagione, l’attaccante è stato uno degli elementi migliori della Reggiana guadagnandosi la chiamata del Parma. I ducali lo hanno girato in prestito al Rimini, ma la difficile situazione dei romagnoli ha spinto Zamparo a flirtare con il Carpi. Il trasferimento non sarebbe stato in linea con il regolamento, che prevede un massimo di 3 club per ogni stagione. Così, Luca Zamparo ha deciso di tornare alla Reggiana in prestito dal Parma con obbligo di riscatto. Cosa non si fa per seguire da vicino la volata elettorale tra Bonaccini e Borgonzoni?

Samb, per un Massolo che arriva un Zaffagnini che va

La Samb ha un nuovo portiere. Non è Sergio Viotti, che ha scelto il Franciacorta in D, nè Daniele Cardelli, che si è allenato con la squadra senza firmare il contratto. Si tratta di Samuele Massolo, giovane estremo difensore di proprietà della Virtus Entella che arriva al Riviera a titolo definitivo. Tra le sue esperienze in prima squadra c’è una stagione da titolare in D con la Sanremese e alcune presenze con l’Entella in Serie C.

Per quanto riguarda il mercato in uscita, invece, il club rossoblu ha ufficializzato la cessione di Andrea Zaffagnini al Picerno. Intanto proseguono le voci sul prossimo terzino.

Martedì 7

Qualcuno fermi il Monza

Ha dell’incredibile ciò che sta realizzando il Monza di Silvio Berlusconi e Adriano Galliani. I brianzoli stanno mettendo a ferro e fuoco il girone A e, pur avendo già opzionato la promozione, si sono gettati con arroganza sul mercato invernale con offerte da capogiro. Dopo un lungo corteggiamento, si trasferisce alla corte di Brocchi il centrocampista Tommaso Morosini, che arriva in prestito dal Sudtirol con obbligo di riscatto legato alla promozione.

Basta così? Nemmeno per sogno. Oltre ad essersi assicurato il miglior centrocampista del girone B, il Monza sta puntando a un colpaccio in attacco: si tratta di Massimo Coda, attualmente in forza al Benevento con cui sta dominando la cadetteria. Dove vuole arrivare il club brianzolo?

Ancora Padova: preso Litteri

Il Vicenza sembra in fuga verso la vittoria, ma il Padova non ci sta e ha annunciato un secondo, grande acquisto nel mercato invernale. Dopo la firma di Emil Halfredsson, ecco Gianluca Litteri in prestito dal Cosenza con diritto di riscatto. Dopo aver giocato (e segnato) in Serie B con le maglie di Ternana, Cittadella, Entella e Venezia, Litteri torna in terza divisione con l’obiettivo di fare la differenza e segnare gol pesanti per i biancoscudati.

Lunedì 6

Le cessioni del Catania

Con una scelta comunicativa abbastanza rivedibile, il Catania ha deciso di fare gli auguri ai propri giocatori ricordando loro di essere tutti in vendita per i noti problemi economici degli etnei. Mandare via tutti i giocatori sarà quasi impossibile, ma c’è una società che si è già mossa per rinforzarsi: si tratta della Sicula Leonzio, fanalino di coda del girone C che vuole dare una svolta al campionato. La società di Lentini si è assicurata le prestazioni del centrocampista Rosario Bucolo e dell’esterno d’attacco Emanuele Catania.

Domenica 5

Colpaccio Padova: firma Halfredsson

L’entusiasmo di inizio stagione ha lasciato spazio alla delusione per la fuga del Vicenza. Il Padova, però, non vuole abbandonare i sogni di promozione e ha messo a segno un colpo da novanta per il centrocampo. Emil Halfredsson, dopo essersi allenato in gruppo, ha firmato il contratto che lo legherà ai biancoscudati fino al termine della stagione. Si tratta di un rinforzo di esperienza in mezzo al campo: la caccia al Vicenza è iniziata.

Niente Marcheggiani per la Samb

Il grande obiettivo per l’attacco della Sambenedettese sembrava poter essere Francesco Marcheggiani, come confermato dalla stessa società in alcune recenti interviste. L’attaccante classe 1992 si è svincolato dal Rieti, ma non ha scelto di indossare la maglia rossoblu: nonostante un’agguerrita concorrenza, ad avere la meglio è stata la Vis Pesaro che si assicura una punta capace di andare in gol indifferentemente in D come in C. Sfumato l’obiettivo principale, per la Samb non resta che cercare altrove il tanto agognato vice-Cernigoi.

Sabato 4 gennaio

Le operazioni a lungo raggio del Monza

Nessuno potrà fermare la corsa del Monza alla Serie B. Il girone A è apparso fin da subito troppo abbordabile per la corazzata costruita da Berlusconi e Galliani e affidata a mister Brocchi. Al termine del girone d’andata, i brianzoli hanno già un piede e mezzo in B e possono permettersi il lusso di agire sul mercato invernale già in previsione futura.

La società biancorossa ha messo le mani su due ottimi prospetti. Il primo, più noto, è l’attaccante Nicola Rauti, classe 2000 cresciuto nel vivaio del Torino che arriva in prestito fino al termine della stagione. Il secondo è un under della Recanatese, Luca Lombardi, classe 2002 che seguirà il Monza nel ritiro invernale per poi tornare nelle Marche fino al termine della stagione. Ma il mercato di Galliani non finirà qui: grandi colpi sono in arrivo, per arrivare già pronti al prossimo campionato cadetto.

Il nomade Capuano ha messo le radici?

Al personaggio Eziolino Capuano si accompagna, da sempre, una certa sensazione di irrequietezza. L’energia espressa dall’allenatore campano sembra voler trasmettere la difficoltà del non poter mai rallentare con le emozioni: sempre in cerca di una sfida, o di un nemico, Capuano ha accettato la panchina dell’Avellino con lo stesso spirito che lo ha contraddistinto in carriera. Una parte di tifoseria lo odiava, la società sembrava allo sbando, la rosa era giudicata poco adatta alla categoria: ostacoli che avrebbero fermato altri allenatori, ma che hanno finito per esaltare l’ex tecnico della Samb,

In 10 partite sulla panchina del disastrato Avellino, Capuano ha raccolto 16 punti con una striscia ancora aperta di 4 vittorie consecutive. La nuova proprietà non ha potuto far altro che riconoscere i meriti del tecnico e gli ha allungato il contratto fino a giugno 2021, con opzione per un altro anno. Uno scenario insolito a cui Capuano dovrà ora abituarsi: restare per costruire qualcosa di duraturo.

Venerdì 3

Piacenza, ecco l’erede di Cacia

Tornato per riportare il “suo” Piacenza in Serie B, Daniele Cacia se n’è andato ancor prima dell’inizio del mercato invernale a causa di una frattura ormai insanabile con la proprietà e i compagni di squadra. La società non ha perso granché in termini di gol, visto che Cacia aveva giocato poco (e male) ma si è rigettata sul mercato per trovare una spalla in grado di valorizzare l’incredibile stagione di Daniele Paponi. La scelta è ricaduta su Alessandro Polidori, arrivato in prestito dal Siena dove non è riuscito a imporsi.

Sudtirol, dal Rieti arriva Gigli

Il primo rinforzo invernale del Sudtirol è un difensore. Si tratta di Nicolò Gigli, centrale cresciuto nelle giovanili della Fiorentina che ha firmato un contratto fino al 2021, con opzione per un altro anno. Nella prima parte di stagione Gigli è stato il capitano del Rieti prima di svincolarsi dalla società laziale, come già fatto da altri suoi colleghi.

Due difensori per il Ravenna

Pur essendo virtualmente salvo, il Ravenna ha la peggior difesa del girone B: una tendenza che la società vuole invertire fin da subito con l’acquisto di due rinforzi per il reparto arretrato. Il primo è Eyob Zambataro, terzino destro classe 1998 di proprietà dell’Atalanta ma reduce da due stagioni con il Padova che arriva in prestito fino al termine della stagione. Il secondo acquisto è Nebil Caidi, centrale che lascia il Picerno per tornare nel girone B dove ha militato per anni con la maglia del Teramo.

Giovedì 2 gennaio: via alle danze!

Samb, sfuma Viotti: firma con il Franciacorta

Ebbene sì, in Franciacorta non si produce solo dell’ottimo spumante ma si acquistano portieri di categoria superiore. Dopo essersi allenato con la Samb, Sergio Viotti ha rifiutato l’offerta rossoblu per firmare con il club lombardo, impegnato in Serie D nel girone D. Con 21 punti in classifica, il Franciacorta ha disputato un girone d’andata piuttosto modesto, ma l’arrivo di Viotti promette un ritorno spumeggiante.

Colpaccio Reggina: firma Sarao

Il primo posto in classifica e il netto distacco dal Bari hanno fatto scoppiare l’entusiasmo a Reggio Calabria. La rosa amaranto è profonda e qualitativamente altissima, ma la società non vuole lasciare nulla di intentato nella corsa alla Serie B. Il primo colpo di mercato è l’attaccante Manuel Sarao. Il classe 1989, dopo due ottime stagioni con Monopoli e Virtus Francavilla, ha incontrato difficoltà a Cesena: la Reggina lo ha preso per essere una riserva di lusso al Tanque German Denis, ma Sarao vuole giocarsi le sue carte per una maglia da titolare.

Il Rimini si lecca le ferite

Incredibile ma vero, a un anno di distanza il Rimini è una delle società da seguire con maggior attenzione nel mercato invernale. La classifica piange, il portafoglio pure, ma resta l’urgenza di rinforzare una squadra ultima nel girone B. Per prima cosa i romagnoli hanno iniziato a sfoltire la rosa: hanno rescisso il contratto i centrocampisti Guido Variola e Van Ransbeek oltre all’attaccante Vincenzo Bellante. Il primo rinforzo è il difensore Lorenzo Paramatti, classe ’95 cresciuto nelle giovanili del Bologna prima di esordire in C con la Robur Siena. Ancora da decifrare il futuro di Luca Zamparo, che sembrava ad un passo dal Carpi ma rischia di non trasferirsi per motivi burocratici (ha già 3 club all’attivo in questa stagione: Reggiana, Parma e Rimini).

Reggiana, arriva Juan Manuel Valencia

Il primo rinforzo della Reggiana riguarda il centrocampo. Si tratta di Juan Manuel Valencia, possente centrale di proprietà del Bologna che lascia il Cesena per arrivare in prestito ai granata fino al termine della stagione. Dopo un ottimo precampionato, culminato con la bella prestazione estiva nel derby di Coppa contro il Rimini, il numero 10 non ha mantenuto le aspettative finendo in panchina. Ma la Regia è pronta a scommettere sul suo talento per blindare il secondo posto e sognare qualcosa di più.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami