Altra sanzione, Fedeli scoppia: “Questo atteggiamento non è più tollerabile”

Franco Fedeli

Il comunicato stampa del presidente Fedeli dopo l’ultima sanzione disciplinare


Samb-Feralpisalò è stata una partita accesissima, in campo e sugli spalti. Durante la gara, in occasioni delle reti rossoblu, si sono sentiti dei botti (petarti, o simili) che hanno richiamato l’attenzione dell’arbitro, il quale ha deciso di segnalare la situazione nel referto. La multa di mille euro, decisa dal giudice sportivo, si somma a quelle ricevute (per fumogeni) nelle partite con Modena e Fermana. Alla terza sanzione in tre gare, il presidente Fedeli ha diramato un comunicato stampa molto duro.

Il comunicato del giudice sportivo

Il Giudice Sportivo Sostituto Avv. Francesco Scutiero, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig.
Roberto Calabassi, nelle sedute dell’11 e 12 Settembre 2017, ha adottato le deliberazioni seguenti.

Ammenda alla Sambenedettese Calcio.

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari: € 1.000,00 alla SAMBENEDETTESE perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore alcuni petardi, senza conseguenze.

La risposta della Sambenedettese

Alla luce delle risultanze derivanti dal comunicato n.23 del 12/9/2017 relativo alla 3a gara di campionato Samb-Feralpisalò, nel quale il Giudice Sportivo ha comminato la sanzione disciplinare pari ad euro 1.000 di multa “perché propri sostenitori introducevano e facevamo esplodere nel proprio settore alcuni petardi senza conseguenze”, la Società S.S. Sambenedettese Calcio comunica quanto segue:

“Non è più tollerabile, in tre partite disputate, peraltro una neanche terminata, sopportare l’atteggiamento di pochi che con le proprie azioni continuano a cagionare danni economici alla Samb, togliendo risorse economiche che sarebbe meglio destinare ad attività sportive e sociali”

Il Presidente Franco Fedeli nell’esprimere tutta la sua amarezza e tutto il suo disappunto su quanto accaduto si augura che episodi del genere non vengano più posti in essere per il bene di tutta la Sambenedettese Calcio nonché di tutti i propri sostenitori.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami