Andrea Fedeli: “Contento della classifica. Ancora più dei giovani”

L’amministratore delegato rossoblu traccia un bilancio positivo e pensa a domenica prossima invocando la massima concentrazione


Sosta doverosa ma che risulta un tantino antipatica. Duplici sono le reazioni: da una parte il sollievo, dall’altra il timore. Le enormi energie spese nelle ultime settimane godono, adesso, del giusto respiro, ma – nell’ambiente sambenedettese – c’è il timore che tutto questo possa gravare sull’equilibrio raggiunto. Il Presidente Franco Fedeli e suo figlio Andrea la pensano allo stesso modo: passare da un periodo in cui si disputavano tre gare in sette giorni ad un momento di stop potrebbe influire sul ritmo partita.

La Sambenedettese, tuttavia, non sarà l’unica a riposare. Lo sciopero minacciato dai giocatori del Modena ha spinto la Lega a rinviare la partita col Fano, prossimo avversario proprio dei rossoblu. Una situazione che lascerà strascichi: dopo le tre partite in campo neutro e le tre gare perse a tavolino (causa assenza dell’impianto) il club allenato da mister Capuano rischia l’esclusione dal campionato. Nel caso, i rossoblu vedranno togliersi i tre punti conquistati in occasione della gara di andata.

Tornando ai rossoblu, l’amministratore delegato Sambenedettese rivela la sua soddisfazione per l’inizio della stagione: “In questo momento la classifica lascia il tempo che trova, però. Sono sicuramente contento della nostra posizione di classifica, ma a rendermi ancor più felice è l’andamento dei nostri giovani. Bove, Vallocchia, Gelonese e Di Massimo si stanno mettendo in mostra, ma anche chi sta trovando meno spazio si sta dimostrando valido. Lo dimostra la partita di coppa col Gubbio.

Domenica prossima dobbiamo prestare molta attenzione al Fano, perché dal punto di vista agonistico ce la metterà tutta. Loro hanno bisogno di punti e cercheranno di tornare a casa con almeno un punto. Fioretti? Sono certo che cerrà al Riviera col dente avvelenato”

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami