Fedeli: “Uno schifo, nessun rispetto per i tifosi”, Moriero: “Puniti dagli episodi”

La conferenza stampa a margine di Vicenza-Samb


Mentre inizia la conferenza stampa arrivano le voci circa degli scontri tra sambenedettesi e vicentini fuori dallo stadio. Secondo le voci giunte negli ultimi minuti gli ultras biancorossi avrebbero attaccato i pullman di tifosi rossoblu con dei lanci di fumogeni, azione che ha portato allo scontro tra le due tifoserie. Nella colluttazione un tifoso sambenedettese è stato colpito alla testa, e trasportato in ospedale. Seguiranno aggiornamenti.

Franco Fedeli

La sconfitta non sa di beffa, perché chi gioca bene e ci mette il cuore merita di vincere. I cambi? Non parliamo di queste cose, oggi è stato tutto uno schifo… Questi giocatori sono bravi solo quando devono firmare il contrattro. Per spillarmi i soldi sono bravi, in campo scompaiono.  Negli spogliatoi ho detto ai giocatori che se vogliono possono rescindere il contratto anche subito.

Questi giocatori non hanno neanche rispetto per 600 persone che hanno fatto 900 km da San Benedetto. Sono arrabbiato con tutti, perché hanno sbagliato tutti e tutto quanto, Nell’intervallo avevo detto “Siamo in vantaggio uno a zero, continuiamo così, non ci abbassiamo” e invece…

Più dico di non voler vedere ex giocatori più li rivedo in campo. La fortuna di giocare subito col SudTirol? Ma che fortuna, se giochiamo così c’è poco da essere fiduciosi. Ogni settimana si aspetta quella dopo per vincere, intanto siamo passati dall’essere primi a terzi, ora siamo quarti… Se continua così finisce come l’ultimo anno, che abbiamo tribolato per entrare ai playoff.

Se Moriero è in discussione? Sono tutti in discussione. Non so come si dice in veneto “Sono inca**ato”, ma io oggi sono molto inca**ato. E ora mi tocca tornare a Roma con questa sconfitta.

Alberto Colombo

È ancora presto per dire che siamo tornati, però si tratta di una partita importante: sofferta, voluta e cercata fino all’ultimo. Eravamo in una situazione difficile, ma la squadra è sempre stata al mio fianco. Nelle ultime settimane non avevamo trovato risultati, oggi sì. Il miglioramento si vede dalle piccole cose: le corse per pressare gli avversari, uno slancio in più per chiudere l’azione, un sacrificio in più in alcune occasioni.

Al momento è presto per dire che è tutto passato, però abbiamo avuto una bella boccata di ossigeno. In occasione del loro gol abbiamo fatto il solito errore, mezza difesa è andata praticamente in tribuna e abbiamo lasciato Esposito liberissimo.

Nel primo tempo è stata una gara equilibrata, potevamo concedere meno ma sono state sbavature nostre. Bisogna considerare che avevamo un giocatore offensivo come Di Molfetta a fare il quinto sulla fascia. Questa vittoria è solo un tassello del nostro campionato: siamo contenti e felici, ma già mercoledì si torna a giocare. Forse sarebbe meglio avere più tempo per lavorare a questo modulo, ma va bene comunque.

Quando uno vince è sempre alto e bello, quando uno perde ha sempre sbagliato tutto. Oggi la Samb ha avuto l’occasione per raddoppiare su uno schema da punizione, se quell’episodio fosse girato per il verso loro staremmo parlando di un’altra partita.

Quello che sta succedendo a Modena è vergognoso. Ogni anno leggo di grandi riforme, poi vengono iscritte delle squadre senza le disponibilità di chiudere il campionato e ne vengono ripescate altre solo per fare numero tondo. E poi, magari, si punta a toglierne venti di colpo.

Francesco Moriero

Cosa è successo nel secondo tempo? Niente. Abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo creato le occasioni per segnare e sfiorato il raddoppio in più occasioni. In una partita come quella di oggi mi sarei arrabbiato per il pareggio, figuratevi con una sconfitta. Siamo stati puniti dagli episodi: loro sono riusciti a pareggiare grazie al calcio di rigore, nel finale con questa palla in mezzo sono riusciti a ribaltarla. Con due tiri abbiamo preso due gol, ma a livello di gioco non posso lamentarmi della mia squadra.

Oggi abbiamo fatto bene. Siamo scesi in campo per fare la partita e abbiamo giocato al calcio, senza alcuni errori individuali staremmo parlando di un altro risultato. Purtroppo cose del genere succedono. Finché la squadra dà il cuore e mette tutta se stessa cosa vogliamo dire? A livello di gioco e di impegno ho poco da rimproverare alla squadra. La Samb è ancora lì e può continuare a lottare, una sconfitta non cambia quanto fatto fino adesso.

Il presidente è arrabbiato nero? Anch’io. Quello che ha detto a voi ha detto a noi, ed è quello che si diceva nello spogliatoio prima che entrasse. Però mercoledì si torna a giocare e bisogna pensare a rifarci subito.

Abbiamo resuscitato il Vicenza? Stiamo parlando di una squadra molto forte e con giocatori di alto livello, la crisi era solo nei risultati. Sul piano del gioco abbiamo fatto meglio, loro hanno trovato due gol su due episodi. Sono molto arrabbiato per il risultato, ma sarei più preoccupato se la squadra avesse giocato male.

Vincenzo Aridità

Il loro 2 a 1 è stato un po’ caotico, la palla è stata deviata all’ultimo e si è alzata in modo da diventare imparabile. Peccato perché nel primo tempo abbiamo fatto una grande partita. Nella ripresa gli episodi ci sono andati a sfavore, sia sul rigore che nelle nostre occasioni da gol sull’1 a 0.

Ci siamo abbassati perché loro hanno alzato molto il baricentro, ma quello che ci è mancato è in ripartenza e nell’ultimo passaggio. Nonostante questo abbiamo avuto le occasioni per chiuderla. Oggi sono stati i dettagli a fare la differenza. C’è la fortuna di tornare a giocare già mercoledì e in casa, cerchiamo di fare un bel risultato così da rifarci immediatamente.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami