Capuano: “Contro la Triestina ci giocheremo il Natale su ogni palla”

La conferenza del tecnico rossoblù in vista di Samb-Triestina


“Mister, ci faccia trascorrere un Natale sereno”.

Il messaggio arriva direttamente da un tifoso rossoblu, con Ezio Capuano come destinatario. L’allenatore della Sambenedettese gli ha risposto oggi, nella conferenza stampa alla vigilia di Samb-Triestina: “Questo è ciò che voglio. Se non dovessimo vincere sarà il Natale più brutto della mia vita”.

Una premessa, prima di commentare l’incontro di domani: “La vera sorpresa di questo campionato è solo la Sambenedettese – ha dichiarato il tecnico rossoblù – Abbiamo un gruppo di ragazzi eccezionale e a loro andrebbe fatto il giusto plauso. Non tanto per i risultati conseguiti quanto per il fatto che ogni volta giochiamo almeno con cinque under nati dal ’96 al ’98. A loro andrebbe fatto il giusto plauso. Se poi dobbiamo parlare di blasone il discorso è sicuramente diverso ma vorrei venisse enfatizzato il lavoro di questo gruppo”.

Una chicca: “Ho fatto una ricerca e da questa è emerso che sono l’unico che a partire dal 1989 ha allenato di continuo senza fermarsi mai – ha affermato – Capuano va conosciuto bene. Qualcuno ha tentato di attaccare la mia carriera ma io sono orgoglioso di essere me stesso. La cosa più importante per me è la Sambenedettese per cui vado avanti con la mia dignità. L’allenatore del Monaco ha 73 anni quindi mi sento ancora molto giovane. Stiamo facendo qualcosa di importante e non dobbiamo fermarci.  Vorrei aprire un ciclo in questa città e spero di essere apprezzato sia sotto il profilo umano che tecnico”.

L’avversario. Squadra partita benissimo in casa, meno fuori: “Squadra fortissima allenata da un allenatore che ha lavorato anche in serie A – ha specificato Capuano. Sannino è una persona che stimo tantissimo e che sa dare carica al gruppo. La Triestina se la lasci giocare sul campo aperto ti ammazza. Ha un potenziale offensivo clamoroso. Non c’è il Venezia quest’anno ma ci sono tante compagini che se la battono. Tra queste c’è di certo la Triestina. Il loro modulo? Variano. Come al solito abbiamo preparato tutto in maniera maniacale. I miei ragazzi hanno conoscenza tattica sui loro movimenti quindi non sarà un problema”.

Ansia da prestazione superata? Secondo Capuano si. Stando alle sue dichiarazioni i rossoblù avrebbero iniziato ad imporsi anche nel campo del Tempio del Tifo: “Non sono un dietrologico perché non sarei corretto – ha spiegato il mister – Moriero è stato un grosso allenatore. Sotto la mia gestione la Samb gioca nello stesso modo in casa e fuori. Il mio gruppo ha fatto la prestazione più bella al Riviera delle Palme. Ieri sono stato a guardare 5 ore le partite precedenti per cercare di correggere qualche difetto. Era un sistema di gioco totalmente diverso, specie l’atteggiamento. Sono due discorsi tattici mostruosamente opposti”.

Vincere per i tre punti; vincere per un Natale sereno: “Ho visto un allenamento che non vedevo da otto anni – ha risposto – Squadra aggressiva, ignorante e cattiva. Su ogni palla ci giocheremo il Natale. Al posto di Patti? Tutta la vita Di Pasquale, giocatore per il quale stravedo. Domani sarà il migliore, ne sono sicuro. Giocheremo con cinque o sei under titolari”.

Categorico nel momento in cui gli viene chiesto quale sarà il programma di lavoro a partire da lunedì: “Noi non conosciamo soste per cui riprenderemo martedì. Ci alleneremo anche a Natale”.

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami