Samb-Fermana 3-0, Miracoli e Di Pasquale schiantano i canarini

A partire dalle 20.45 la diretta di Samb-Fermana


Nonostante manchi più di un’ora, alla partita, l’attesa fuori dallo stadio è elettrica. Dopo un’andata strascinata e contestatissima, Sambenedettese e Fermana si ritrovano nell’ultima gara dell’anno, in una partita che si preannuncia ad alta tensione. Capuano e Destro ci arrivano con più punti in comune di quanto vogliano ammettere: con due tra le migliori difese del girone (14 gol subiti a testa) e la necessità di un bel risultato. I rossoblu hanno bisogno di una vittoria per interrompere l’astinenza in casa, i canarini devono riscattare la sconfitta col Fano nell’ultima trasferta.

Per il “derby” Capuano si trova senza 3/4 del pacchetto arretrato (l’unico reduce è Conson), ma non rinuncia a prendersi qualche rischio. Il ritorno di Di Massimo e la buona forma mostrata da Valente hanno convinto l’allenatore rossoblu a passare al 3-4-3, con Miracoli al centro dell’attacco. A farne le spese sono Bove e Vallocchia, che partiranno dalla panchina per dare spazio al duo composto da Gelonese e Bacinovic. Diverse assenza anche per la squadra di Destro, che dovrebbe comunque confermare il 4-4-2 (con Misin terzino sinistro, Maurizi sulla fascia e Urbinati in mezzo).

Samb-Fermana, il tabellino

SAMBENEDETTESE (3-4-3) Pegorin; Mattia (80′ Candellori), Conson, Di Pasquale; Rapisarda, Gelonese, Bacinovic (53′ Bove), Tomi (80′ Ceka); Di Massimo (70′ Esposito), Miracoli, Valente (53′ Vallocchia) A disp. Raccichini, Ceka, Troianiello, Demofonti, Candellori, Trillò, Aridità All. Capuano

FERMANA (4-4-2) Valentini; Clemente, Benassi, Mane, Misin; Petrucci (80′ Da Silva), Doninelli (45′ Grieco), Urbinati, Maurizi (66′ Akammadu); Sansovini (75′ Ciarmela), Lupoli (45′ Cremona) A disp. Ginestra, Ferrante, Gasperi, Franchini, Acunzo, Equizi, Hudo King All. Destro

TERNA Arbitra Matteo Proietti di Terni, coadiuvato dagli assistenti G. Mohtar (Lecco) e F. Lombardo (Sesto San Giovanni)

NOTE Ammoniti Clemente, Valente, Mattia, Misin, Petrucci

MARCATORI 3′ Miracoli; 49′, 71′ Di Pasquale

 

[nextpage title=”Samb-Fermana, primo tempo”]

Alla lettura della formazione ospite la curva è esplosa in una valanga di fischia, accompagnando i nomi con il coro “M***e siete e m***e resterete”.  A parte questo, clima molto natalizio.

Prima della partita il capitano rossoblu, Armin Bacinovic, ha lasciato una corona di fiori sotto la Nord in onore di Giuseppe Di Nicola, detto Lu Doce, scomparso ieri.

3′ Contropiede fulminante dei rossoblu: sponda di Miracoli per Valente, che accelera sulla fascia, arriva sul lato corto dell’area piccola e colpisce forte dentro; sulla traiettoria arriva proprio Miracoli, che schiaccia dentro. Vantaggio Samb!

7′ Miracoli pressa alto Valentini e va a contrasto, impossessandosi del pallone; sull’azione il portiere atterra l’attaccante, e la palla finisce a Di Massimo. L’esterno prova il tiro, ma manda addosso al portiere.

13′ Sulla rimessa laterale di Rapisarda Di Massimo e Urbinati vanno a contrasto: l’esterno va a terra, ma l’arbotro lascia proseguire. Sul successivo calcio d’angolo altro contatto: la palla finisce a Tomi, la cui conclusione viene respinta.

16′ Gelonese ruba palla a Doninelli e allarga per Rapisarda, che prova a tagliare dentro in percussione; sbarrata la strada allarga a destra: cross dentro per Miracoli, anticipato.

20′ Clemente atterra Valente e si becca il primo giallo della partita.

Valente è così accelerato che tra un po’ andrà in tackle scivolato anche sui raccattapalle. Intanto la Nord intona pesanti sottintesi verso la madre di Petrucci.

24′ Ammonto Valente per un fallo sulla trequarti. Sulla punizione di Petrucci Mane arriva prima di tutti e manda verso la porta: Pegorin indietreggia e alza sulla traversa.

26′ Il rilancio corto di Valentini innesca l’anticipo di Tomi, che allunga sulla fascia per Valente: il cross dell’esterno non va a segno, ma sul successivo possesso della Fermana Miracoli pressa alto costringendo i canarini a indietreggiare, prima, e tornare sulla fascia poi. Quando Clemente riceve viene aggredito da tre giocatori: possesso ai rossoblu. In questa fase l’aggressività dei rossoblu è fondamentale.

29′ Tomi riceve il suggerimento di Valente e taglia verso l’area: tiro-cross respinto.

30′ Lancio dei rossoblu verso Valente, fermato dallo splendido intervento di Mane: il centrale ferma Valente, e riparte palla al piede, guadagnando una rimessa fondamentale.

32′ Ammonito Mattia per un fallo sulla trequarti. La punizione viene battuta verso Petrucci, che fa da sponda in mezzo. Si crea un mischione in area, al termine del quale Lupoli prova il destro: alto.

33′ Contropiede di Di Massimo, atterrato da Misin.

39′ Di Massimo riceve al limite, rientra sul destro e prova il tiro: la palla viene respinta da Mane (con le mani, secondo Di Massimo); sulla respinta rilancio verso Rapisarda, che segna a gioco fermo. Fuorigioco.

42′ Valente riceve sulla trequarti e serve in verticale Di Massimo, fermato dalla scivolata di Mane.

43′ Contropiede Samb con Di Massimo, che riceve sulla trequarti; l’esterno va in surplace e prova il cross verso Miracoli. Palla respinta da (indovinate un po’?) Mane.

44′ Punizione dal limite di Di Massimo, che prova la battuta a rete: la palla supera la traversa, sfiora il palo e va sul fondo.

Fine primo tempo. Ottimo inizio dei rossoblu, che giocano una gara di grande aggressività in ogni zona di campo, lasciando la Fermana ai margini del gioco. Il gol di Miracoli ha permesso ai rossoblu di capitalizzare subito, costringendo la Fermana a scoprirsi più del dovuto. L’ottima prestazione di Mane (remember the name) ha permesso ai canarini di restare a galla. Nella ripresa far gol sarà fondamentale.

[nextpage title=”Samb-Fermana, secondo tempo”]

All’intervallo doppio cambio per la Fermana. Fuori Lupoli e Doninelli per Cremona e Grieco.

49′ Valente riceve a metà campo e prova la percussione centrale: saltato un avversario cede a Di Massimo, che restituisce grazie a un tunnel. Valente riceve al limite e prova il destro: corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo Di Pasquale sbuca dalla mischia e riesce a infilare in rete. Raddoppio Samb!

53′ Dentro Vallocchia e Bove per Valente e Bacinovic. Vallocchia sembra aver iniziato la sua gara in posizione di mezzala sinistra, ma è presumibile che si sdoppi tra quel ruolo e quello di esterno offensivo.

61′ Gran lancio di Grieco per Cremona, che scappa alle spalle di Mattia: Conson ferma tutto con un intervento perfetto. Sulla rimessa successiva occasione per Sansovini, che prova il sinistro al volo – in fuorigioco, però. Pegorin, comunque, para.

63′ Tomi riceve sul vertice destro dell’area e prova il tiro: Valentini para senza difficoltà.

66′ Fuori Maurizi per Akamadou. Intanto inizia a sparire qualche raccattapalle.

70′ Fuori un applauditissimo Di Massimo per Esposito.

71′ Il nuovo entrato mette subito una bella palla per Bove, fermato in corner. Sull’angolo va lo stesso Bove, che mette una gran palla per Di pasquale: il difensore non sbaglia, siglando la doppietta personale. 3 a 0 Samb!

76′ Fuori Sansovini per Ciarlmela.

Partita molto spezzettata, adesso: la Samb difende bassa e appena può alza il pressing, cercando di sfruttare gli spazi alle spalle di una Fermana u po’ frastornata.

80′ Tre cambi: nella Fermana fuori un fischiatissimo Petrucci per Da Silva, nella Samb dentro Candellori e Ceka per Tomi e Mattia. Resta la difesa a cinque, con Rapisarda terzo di difesa e Candellori terzino.

88′ Clemente prova il destro dalla lunga distanza: Pegorin blocca senza patemi.

90’+2 Punizione dai 25 metri di Da Silva, il cui tiro (toccato da Pegorin) tocca alla base del palo e finisce sul fondo. Sul corner successivo doppio tentativo dei canarini: Pegorin sventa ogni pericolo.

Fine secondo tempo. In un sol colpo i rossoblu vendicano la (doppia) sconfitta dell’andata e tornano a vincere in casa, giusto prima della fine del 2017. Lo fanno con una partita tatticamente perfetta, e un atteggiamento coraggioso e volitivo dal primo all’ultimo minuto. Col pareggio del Padova (e in attesa della partita mancante) i rossoblu accorciano di due punti sulla capolista Padova e tengono la scia del Renate.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami