Samb-Pordenone 1-1, pari tra le proteste dei rossoblu

A partire dalle 16.30 la diretta di Samb-Pordenone


Rossoblu e ramarri arrivano a questa partita in condizioni – psicologiche e di classifica – molto simili, compreso un forte bisogno di vittoria. Dopo la vittoria col Teramo la squadra di Capuano deve interrompere il digiuno in casa; il Pordenone, reduce dall’impresa di Cagliari, ha bisogno di una vittoria per rilanciare la classifica.

I rossoblu confermano il 3-5-2 di Teramo, con l’inserimento di Vallocchia ed Esposito al posto di Gelonese (squalificato) e Di Massimo. I ramarri, invece, schierano gli stessi uomini che hanno sbancato la Sardegna Arena.

Samb-Pordenone, le formazioni

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Pegorin; Conson, Miceli, Patti; Rapisarda, Bove, Bacinovic (86′ Di Cecco), Vallocchia, Tomi; Miracoli (54′ Di Massimo), Esposito (67′ Valente) A disp. Raccichini, Ceka, Mattia, Troianiello, Di Pasquale, Candellori, Trillò All. Capuano

PORDENONE (4-3-2-1) Perilli; Formiconi, Stefani, Bassoli, Nunzella; Misuraca, Burrai, Lulli (80′ Danza); Berrettoni (74′ Ciurria), Sainz-Maza (80′ Martignago); Magnanghi A disp. Zommers, De Agostini, Parodi, Buratto, Pellegrini, Visentin, Raffini, Martignago, Silvestro, Danza All. Colucci 

TERNA Arbitra Matteo Marchetti di Ostia Lido, coadiuvato dagli assistenti P. Guglielmi (Albano Laziale) e D. Colizzi (Albano Laziale)

NOTE Ammoniti Nunzella, Miceli, Bacinovic, Sainz-Maza, Burrai, Conson, Formiconi, Patti | Espulso Di Massimo per proteste

MARCATORI 54′ Magnaghi (P), 67′ Rapisarda (S)

 

La coreografia per Luca Fanesi con le sciarpe di carta rossoblu, vendute prima della partita per finanziare economicamente la famiglia

[nextpage title=”Samb-Pordenone, primo tempo”]

In occasione della settimana contro la violenza sulle donne, la Sambenedettese ha presentato la sua squadra femminile, che domani inizierà il suo campionato.

Prima della gara i due capitani hanno tenuto uno striscione per promuovere #iovogliogiocareacalcio, un’iniziativa in supporto dello sport anche tra le persone affette da disabilità. 

Pessima la scelta del font

4′ Bacinovic serve una gran palla per l’inserimento di Rapisarda, che taglia alle spalle di Nunzella venendo atterrato. Giallo e punizione per i rossoblu. La punizione di Tomi, deviata dalla barriera, quasi beffa Perilli.

Il Pordenone ha iniziato subito in modo aggressivo, con la Samb molto corta e schiacchiata al limite dell’area. In fase di non possesso le due mezzali (Vallocchia, in particolare) sono molto aggressive sui terzini neroverdi.

17′ Sul cross di Esposito, respinto, la palla arriva a Bove, fermato da Bassoli.

19′ Colpo al naso per Miceli, soccorso dai medici. Si scalda Di Pasquale.

In questo momento meglio la Samb, che ha preso in mano il possesso e sta cercando di alzare il baricentro fin nella metà campo ospite.

27′ Esposito atterrato sul vertice sinistra dell’area. Sul pallone va Tomi, che prova il sinistro dritto verso il secondo palo: Petrillo si allunga e devia lateralmente.

37′ Miracoli riceve il tocco di Esposito, si libera di un avversario e serve a sinistra per Tomi, che restituisce in mezzo proprio per Miracoli; palla un po’ lunga, l’attaccante sfiora soltanto.

Il Pordenone cerca di far partire l’azione attraverso vie centrali, per poi raggiungere i giocatori sull’esterno in posizione avanzata, mentre i rossoblu stanno provando a cercare gli isolamenti di Tomi e Rapisarda sulle due fasce, con Vallocchia e Esposito spesso larghi a supporto.

38′ Vallocchia salta due avversari e crossa verso il secondo palo, dove Rapisarda arriva di gran corriera per incrociare di testa: palla fuori di pochissimo.

40′ Angolo di Berrettoni per Sainza-Maza, che manda alto.

Fine primo tempo. Nonostante qualche occasione la partita tra rossoblu e ramarri è stata molto contratta, anche a causa del terreno di gioco (devastato da pioggia e umidità). La partita è andata a folate: dopo l’inizio intraprendente del Pordenone sono stati i rossoblu a rendersi più pericolosi, governando la partita per buona parte dei 45′. Nel finale i ramarri sono tornati in avati, ma senza mai impegnare Pegorin.

[nextpage title=”Samb-Pordenone, secondo tempo”]

46′ Subito una percussione di Esposito con palla a Vallocchia, che prova il sinistro: fuori.

52′ Punizione battuta veloce da Burrai, che pesca Sainz-Maza alle spalle della difesa. L’attaccante mette in rete, ma l’arbitro segnala il fuorigioco.

54′ Pericoloso contropiede tre contro tre del Pordenone: inizialmente i rossoblu sembrano chiudere l’azione, ma i ramarri restano in controllo. Tocco sotto di Burrai riesce verso Lulli, che riceve al limite; Pegorin respinge in uscita, ma Magnaghi ribadisce in rete. Vantaggio Pordenone!

Proteste dei rossoblu, che reclamano per un fuorigioco.

54′ Fuori Miracoli per Di Massimo. Ora rossoblu col 3-4-3, con Vallocchia ed Esposito alle spalle di Di Massimo. Intanto parte una bufera di pioggia mischia a nevischio.

58′ Conson prova a tirare la carica con un bell’anticipo sulla trequarti, seguito da una percussione centrale. Cross respinto.

67′ Di Massimo riceve sulla sinistra e appoggia a Esposito, che gli restituisce un pallone geniale alle spalle delle difesa neroverde; Perilli riesce a stoppare il tiro dell’attaccante, ma sulla ribattuta di Rapisarda non può nulla. Pareggio Samb!

70′ Fuori Esposito per Valente. Capuano non ha intenzione di coprirsi. Pochi secondi dopo cambio anche per il Pordenone: fuori Berrettoni per Ciurria.

72′ Di Massimo riceve sulla respinta difensiva dei rossoblu e ha l’opportunità di attaccare a campo aperto; largo a sinistra, libero 20 metri avanti a lui, c’è Valente, ma l’attaccante prova la percussione personale: controllo difettoso e palla recuperata dai neroverdi.

75′ Valente allarga per Rapisarda, che prova il destro: Perilli respinge coi pugni.

78′ Altra discesa di Rapisarda, che prima fa crollare a terra uno sconsolato Sainz-Maza e poi guadagna rimessa. Sulla palla messa in mezzo occasione per Conson, che però non trova lo specchio.

80′ Fuori Sainz-Maza e Lulli per Martignago e Danza.

81′ Cross di Formiconi per Magnaghi, che – con un colpo di testa alla sotto al pallone – quasi riesce nel pallonetto: palla fuori non di molto.

86′ Fuori Bacinovic per Di Cecco.

88′ Ciurria riceve sulla destra e taglia verso il centro; grandissimo sinistro, reso insidioso dalla pioggia: Pegorin si allunga e devia sul palo, per poi bloccare a terra.

90′ Contropiede dei rossoblu: Di Massimo prova la percussione e va a terra sulla pressione di tre avversari: per l’arbitro è tutto regolare. Tutti i rossoblu vanno a contestare la decisione dell’arbitro. Di Massimo espulso per proteste. Allontanati anche Gianni e Panfili.

90’+1 Intervento duro di Formiconi su Valente: l’arbitro ammonisce il terzino ma non punisce il fallo successivo su Vallocchia a gioco fermo. Ammonito Patti per proteste.

Fine secondo tempo. Finisce con un pareggio una partita combattuta e contestatissima, coi ramarri a recriminare per il palo di Ciurria e i rossoblu in protesta per il contatto (non punito) su Di Massimo in area neroverde. 

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.