La società contro alcuni organi d’informazione: “Fantamercato destabilizzante”

Franco Fedeli Andrea Gianni

Duro comunicato della Sambenedettese in seguito alle crescenti voci di calciomercato


Il calciomercato invernale della sambenedettese è iniziato da meno di 10 giorni, ma la situazione ambientale sembra già pesantissima. Nelle scorse settimane la Sambenedettese aveva già annunciato i giocatori che sarebbero partiti, lasciando stampa e tifosi a ragionare sul mercato in entrata. Comi, Nocciolini, Ferrari, Sainz-Maza, Rizzo, Malomo, Lulli: negli ultimi giorni la squadra è stata accostata a tanti giocatori, senza commenti da parte dei dirigenti.

Con il crescere delle voci la società ha deciso di intervenire a gamba tesa, smentendo in blocco “pseudo partecipazioni, contratti pluriennali e opzioni”, e accusando i siti d’informazione che “pur di cercare il consenso virtuale mette a repentaglio trattative, gestioni e ambizioni”.

Il comunicato della Sambenedettese

La S.S. Sambenedettese Srl, al fine di tutelare non solo il lavoro svolto fin qui ma anche l’interesse della propria tifoseria comunica quanto segue.

Risulta, ormai da tempo, che attraverso siti internet si stiano divulgando notizie prive di fondamento in relazione a colloqui e trattative che la stessa Società non ha mai né divulgato né tanto meno posto in essere. Nello specifico, addirittura, si ipotizzano pseudo partecipazioni, contratti pluriennali e opzioni che devono essere ascritte solo e soltanto al “fantamercato” di chi, al suo buon cuore, pur di ricercare il consenso virtuale mette a repentaglio trattative, gestioni e ambizioni.

La Samb, attraverso la sua proprietà e con l’ausilio dei propri dirigenti, ha da sempre manifestato la propria linea sia in relazione alla gestione e sia in relazione alla campagna acquisti, basata da sempre sul fair play finanziario dimostratosi ad oggi vincente. Non è un caso che proprio tale linea guida abbia riportato la nostra amata Società nel calcio che conta con traguardi importanti raggiunti e con un parco giocatori di proprietà molto importante.

Non bisogna certo guardare molto lontano per accorgersi che modalità scellerate o spese folli portano nella maggior parte dei casi sofferenze irreparabili e se, da qualche anno a questa parte, la Sambenedettese risulta essere esempio di gestione finanziaria, seppur con illimitati sacrifici della proprietà, lo si deve alla lungimiranza ed al buon senso attuati.

Ad ogni modo, a tutela dei tifosi e per il buon nome della Società e di chi la rappresenta, si ribadisce che ogni trattativa o gestione riportata su siti internet non ufficiali della Sambenedettese devono essere considerate non vere o quantomeno paventate.

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami