Samb-Renate 0-2, Gomez e Piscopo rovinano l’esordio dei rossoblu

Curva Nord Massimo Cioffi

A partire dalle 16:30 la diretta della partita Samb-Renate, esordio del Girone B 2018/19


“Come on, make a move, yeah | Skip through the small talk | I wanna see you with the lights off”. I Galantis non sono una gran scelta musicale, ma il testo di Satisfied racconta bene l’ansia di Samb dei tifosi rossoblu, stremati da questa lunghissima estate senza calcio. Contro il Renate la squadra di Magi inizia a giocare le partite che contano, con la speranza di partire col piede giusto.

Nella formazione iniziale ci sono poche sorprese: dietro è stata confermata la linea difensiva-tipo, con Rapisarda e Cecchini sugli esterni; a centrocampo Magi – complice l’assenza di Ilari – conferma il trio formato da Gelonese, Bove e Signori, con Calderini, Stanco e Russotto in attacco. Dall’altra parte Brevi abbandona il 4-3-1-2 per riproporre il 3-5-2 visto la settimana scorsa, in occasione dell’amichevole vinta col Novara.

Samb-Renate, le formazioni

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Sala; Rapisarda, Zaffagnini, Miceli, Cecchini; Gelonese, Bove (53′ Gemignani), Signori; Calderini (60′ Di Massimo), Stanco (77′ Minnozzi), Russotto A disp. Pegorin, Di Pasquale, Kernezo, Rinaldi, Demofonti, Rocchi, Islamaj, De Paoli All. Magi

RENATE (3-5-2) Cincilla; Priola, Teso, Vannucci; Guglielmotti (49′ Caccin), Simonetti (79′ D’Alema), Doninelli, Piscopo (73′ Saporetti), Frabotta (73′ Rada); Spagnoli, Gomez (79′ Venitucci) A disp. Romagnoli, De Stefano, Pattarello, Saporetti, D’Alema, Florindo, Venitucci, Rada, Finocchio, Rossetti All. Brevi

TERNA Arbitra Paolo Bitoni di Bologna, coadiuvato dagli assistenti A. Cavallina (Parma) e V. Pappalardo (Albano Laziale)

MARCATORI 29′ Gomez, 43′ Piscopo


Samb-Renate, primo tempo

1′ Samb subito aggressiva. Palla in verticale per Stanco, che appoggia per Signori: palla laterale per Russotto, che mette dentro verso Gelonese (anticipato). Sul capovolgimento di fronte errore Miceli sbaglia l’intervento di testa, facendo arrivare palla a Spagnoli: l’attaccante cerca in verticale Gomez, ma Zaffagnini intercetta.

2′ Piscopo riceve palla ai 25 metri e prova l’esterno destro: la palla sfiora il palo e va sul fondo

3′ Corner di Piscopo, che trova Spagnoli solo al limite dell’area piccola. L’attaccante prova la girata al volo, ma sfiora la traversa.

6′ Altro corner per i nerazzurri: Sala blocca in due tempi e allunga subito per la corsa di Rapisarda, che porta palla fino alla trequarti e allarga per Calderini; l’attaccante rientra sul sinistro e prova il cross in mezzo, intercettato.

8′ Contropiede di Calderini, che scende sulla destra e mette dentro una gran palla per Russotto: l’esterno arriva coi tempi giusti, ma spara alto.

I due esterni, Calderini e Russotto, spesso scambiano le posizioni, cercando di mettere in difficoltà i due esterni brianzoli.

12′ Russotto si infila tra due centrali e prova l’assist per Stanco, bloccato dall’intervento disperato di Teso.

14′ Altra azione insistita della Samb, che cerca due volte conecutive il cross in mezzo; sulla seconda palla si infila Gelonese, che stoppa e prova la girata al volo: Cincilla risponde presente.

20′ Punizione della Samb sul vertice sinistro dell’area di rigore. Russotto va sul pallone e trova una traiettoria bellissima, che sfiora il palo e accarezza l’esterno della rete, dando l’illusione del gol.

21′ Ora la Samb sta giocando a pieno ritmo, tenendo la pressione altissima. Sul secondo recupero alto consecutivo viene data palla a Russotto, che serve verso Stanco – salva Teso. Sull’angolo occasione per Miceli, che arriva per primo, ma colpisce troppo centrale.

Interessanti gli scambi dei rossoblu nelle due catene laterali. Ad inizio azione le arretrano per permettere la salita dei terzini, mentre dalla metà campo in su sono è l’esterno a dare ampiezza, con la mezzala che fa la corsa per alarsi al fianco di Stanco. In questo modo la Samb riesce ad alzare il baricentro senza problemi, tenendo i due esterni bassi.

27′ Percussione di Gelonese e palla per Calderini, che sul tiro trova una deviazione. Sul corner successivo Russotto cerca Stanco sul primo palo: l’attaccante anticipa tutti, ma non trova lo specchio.

29′ Fiammata di Simonetti, che riceve da una rimessa laterale e con un doppio dribbling si libera di Signori e Cecchini; arrivato sul fondo salta anche Bove, e mette una gran palla per Gomez: l’attaccante sbuca alle spalle dei due centrali e schiaccia in rete l’uno a zero. VANTAGGIO RENATE

35′ Gran palla di Gomez per Guglielmotti, che riceve sulla fascia opposta e crossa al centro: gran salvataggio di Zaffagnini, che anticipa Spagnoli quando era già pronto al tap-in.

37′ Zaffagnini anticipa Gomez su una verticalizzazione di Piscopo, ma i rossoblu – poco reattivi – lasciano la seconda palla a Simonetti, che si aggiusta la sfera e prova il destro: largo.

41′ Angolo di Russotto per Stanco, anticipato – in modo un po’ ruvido – da Priola: altro corner. Stavolta la traiettoria di Russotto ha più fortuna: Signori arriva sulla palla a porta spalancata, ma non trova lo specchio.

43′ Piscopo riceve sulla trequarti, salta un avversario e – dai 25 metri – fulmina Sala sul primo palo. Forse si poteva fare di più. RADDOPPIO RENATE!

Fine primo tempo. Dopo un inizio acceso i rossoblu riescono a mettere le mani sulla partita, giocando un quarto d’ora di netto dominio. L’improvviso gol di Gomez, al 29esimo, spariglia completamente le carte, permettendo al Renate di cambiare completamente il corso della partita. 


Samb-Renate, secondo tempo

Sambenedettese subito aggressiva, ma con poca lucidità. Il Renate ora sta coprendo con molta attenzione, concentrandosi sugli spazi in contropiede.

49′ Primo cambio del Renate: fuori Guglielmotti per Caccin.

Il Renate recupera palla con tutta la Samb sbilanciata in avanti: per un attimo Rapisarda (solo contro due) pensa a un anticipo disperato, poi decide di arretrare e coprire la discesa di Gomez. L’attaccante prova a servire dalla parte opposta per Spagnoli, ma il terzino riesce a deviare la traiettoria. Che rischio per i rossoblu.

53′ Fuori Bove per Gemignani. Il nuovo entrato va a fare il terzo a sinistra, col resto della squadre che si riposiziona con un 3-4-1-2, con Russotto alle spalle di Stanco e Calderini. Una scelta fatta per dare più libertà ai due terzini, aumentando anche la densità centrale in zona offensiva.

54′ Punizione dalla trequarti di Russotto, che prova il cross in direzione di Stanco: l’attaccante anticipa tutti, ma il suo colpo di testa sfiora il palo lontano e va sul fondo.

60′ Fuori Calderini e dentro Di Massimo, che rispetto al compagno è più seconda punta.

67′ Gemignani riceve un appoggio da Cecchini e gli restituisce palla in verticale; il terzino riceve all’altezza del lato corto dell’area di rigore e mette dentro per Stanco, fermato dall’ennesimo intervento di Teso. Sul prosieguo dell’azione la palla arriva a Rapisarda, che mette dentro: Stanco tocca, ma non riesce a colpire verso la rete.

71′ Gemignani scende sulla fascia e mette dentro per Stanco, che fa un’ottima sponda per Russotto: l’attaccante prova a piazzare col destro, ma manda fuori.

73′ Doppio cambio per il Renate: fuori Frabotta e Piscopo per Rada e Saporetti.

73′ Al primo pallone Rada scende sulla sinistra bruciando tutti, ma il suo cross in mezzo non trova compagni pronti.

77′ Fuori Stanco per Minnozzi. Per il numero 9 molti fischi, abbastanza ingiusti. Due minuti dopo cambi anche per il Renate: fuori Gomez e Simonetti per Venitucci e D’Alema.

81′ Di Massimo va a terra dopo un contatto in area, ma per l’arbitro è simulazione. Giallo.

87′ Di Massimo riceve sulla destra, salta un avversario e trova un grande lob di esterno verso Minnozzi, che prova la rovesciata ciccando il pallone.

90’+1 La palla esce e non se ne trova una pronta per la rimessa veloce dei rossoblu. Zaffagnini inizia un rant alla Mandragora che si sente fino alla tribuna stampa.

90’+3 Sponda di Minnozzi per Cecchini, che prova a mettere dentro: spazza la difesa.

Fine secondo tempo. Dopo un buon inizio la Samb viene sorpresa dal gol di Gomez, che cambia la partita. Il raddoppio di Piscopo spezza le gambe ai rossoblu, che nella ripresa – nonostante qualche occasione – non riescono a riaprire la gara. 

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami