Roselli non si fida dell’Albinoleffe: “Classifica bugiarda, non sarà semplice”

Giorgio Roselli, Samb

La conferenza stampa di Giorgio Roselli alla vigilia di Albinoleffe-Samb


A poche ore dalla partita con il Sudtirol – che ha regalato la seconda vittoria consecutiva, terza nelle ultime quattro – i rossoblu si ritrovano al Riviera con la testa già a Bergamo, dove i rossoblu arriveranno coi cerotti. Oltre a Bove, Di Pasquale, Stanco e Biondi perdono anche Rapisarda e (probabilmente) Zaffagnini, a fronte del recupero di Calderini (che torna dalla squalifica). Tra i giocatori in dubbio c’è anche Signori, rimasto a riposo precauzionale. Nonostante le assenze, in sala stampa l’aria è positiva.

Giorgio Roselli

Infortuni

C’è più di un giocatore a rischio: verranno tutti a Bergamo, e poi vedremo chi riuscirà a recuperare. Signori ha più di un problema, oggi non si è allenato e non è disponibile al 100%. Domani faremo la conta dopo la rifinitura. Zaffagnini ha problemi al ginocchio, ma dagli esami non è venuto fuori nulla di grave. È un ragazzo che non molla mai, come Signori, ma dobbiamo essere bravi a capire chi rischia di più e chi rischia di meno. In questo momento bisogna considerare che ci sono anche altre partite.

Entusiasmo

Abbiamo rivisto la partita contro il Sudtirol: stanno aumentando le clip delle cose fatte bene ed è un segno positivo. Noi soffriamo quando viene meno la lucidità ed emergono certe abitudini sbagliate dei nostri giocatori. Domenica nel finale non ce la facevamo più fisicamente.

L’Albinoleffe ha iniziato male, ma la posizione in classifica è ingannevole: questa è la stessa squadra che l’anno scorso è arrivata quinta, quindi le qualità ci sono. In estate ho incontrato Giachetta e mi ha detto che immaginava ci sarebbe stato qualche problema, anche perché dopo una stagione come la scorsa era difficile ripetersi. Quest’anno ha avuto molta sfortuna, in molte partite meritava più di quanto seminato. Ci sono dei momenti in cui le cose non vanno bene e l’Albinoleffe sta vivendo uno di quei momenti.

Io non guarderò la classifica dell’Albinoleffe, e spero che non lo facciano nemmeno i miei giocatori. Non guardo nemmeno la nostra, di classifica: abbiamo ancora tante partite da disputare con una rosa ridotta all’osso. La lunga trasferta ci crea dei problemi perché torneremo giovedì a San Benedetto e sabato scenderemo di nuovo in campo. I giocatori hanno fatto uno sforzo incredibile, ma con l’entusiasmo e la voglia di non mollare cercheremo di fare il meglio possibile.

In attacco rientra Calderini, quindi Ilari potrebbe giocare a centrocampo. Ha giocato 100 minuti al massimo contro il Sudtirol, così come ha giocato benissimo anche Di Massimo, ma ora che abbiamo qualche scelta la faremo. Dovrò mettere in campo i giocatori che hanno i 90 minuti nelle gambe.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami