Il mercato estivo del Ravenna Fc

Le conferme e i rinforzi del Ravenna, prossima avversaria della Sambenedettese calcio


Dopo l’ottima stagione del centenario, vissuta costantemente in proiezione playoff e senza mai avvicinarsi al fondo della classifica, il Ravenna è ripartito con l’obiettivo di ottenere una tranquilla salvezza. La società giallorossa ha ovviamente confermato il tecnico Luciano Foschi, che ha saputo plasmare un gruppo formato da pochi veterani e tanti giovani. In sede di mercato, il Ravenna ha operato pochi ma significativi cambiamenti rimanendo fedeli al 3-5-2 visto l’anno scorso.

Difesa

La retroguardia perde due pedine di valore come il portiere Giacomo Venturi, finito alla Reggiana, e il centrale Matteo Boccaccini che si è trasferito al Rimini. Per il ruolo di numero 1 titolare, la sfida è tra Andrea Spurio e l’ex Renate Matteo Cincilla, che ha perso il posto dopo aver subito 4 gol in 2 partite. In difesa ecco due centrali di sicuro affidamento: dalla Juventus B è arrivato Stefano Pellizzari, mentre dalla Virtus Francavilla si è trasferito Alex Sirri.

Centrocampo

In zona mediana, confermatissimi due pilastri di Foschi come Salvatore Papa e il capitano Alfonso Selleri. Il Ravenna ha voluto confermare il reparto con una scommessa importante: dal Monza è arrivato in prestito Filippo Lora, cresciuto nelle giovanili del Milan prima di esordire in B con il Cittadella.

Attacco

Il 3-5-2 di mister Foschi prevede un lavoro instancabile dei due attaccanti. Il fulcro del gioco non può che essere Manuel Nocciolini, vicinissimo a vestire la maglia rossoblu due anni fa. Oltre al confermato Simone Raffini, il Ravenna ha voluto puntare su due attaccanti molto diversi tra loro. Dal Lentigione è arrivato Szymon Fyda, nato a Rovigo ma di naziolità polacca; dopo un annata tra luci e ombre all’Imolese, invece, veste giallorosso Giuseppe Giovinco, fratello d’arte che condivide con Sebastian la pericolosità sui calci piazzati. Giovinco è entrato al meglio negli schemi del Ravenna, mettendo a segno ben 4 reti.

Allenatore

Luciano Foschi non ha voluto allontanarsi dal sentiero tracciato nella scorsa stagione. Il suo Ravenna punta su un 3-5-2 dai movimenti ormai collaudati: i movimenti in entrata e in uscita hanno inciso sull’inizio di stagione, ma nelle ultime gare i giallorossi sembrano aver ritrovato la solidità dell’anno scorso. Dopo aver perso le prime due gare contro Reggiana e Fermana, il Ravenna ha pareggiato a Fano e vinto contro Vis Pesaro e Imolese. L’ultima sconfitta, in casa del Piacenza, non deve lasciare tranquilla la Samb: Nocciolini e compagni sono in costante crescita e voglio cercare l’immediato riscatto tra le mura amiche.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami