Montero verso Carpi-Samb: “Queste partite danno qualcosa in più”

Montero, Imolese-Samb

La conferenza stampa di Paolo Montero alla vigilia di Carpi-Samb


Non poteva che iniziare dal resoconto dei disponibili la conferenza stampa alla vigilia di Carpi-Samb. L’allenatore rossoblu Montero tiene in stand by Alessio Di Massimo, sostituito a fine primo tempo durante la sfida con il Gubbio per problemi muscolari. “Rocchi non è disponibile e rientrerà in gruppo martedì. Di Massimo si è allenato negli ultimi giorni e valuteremo domani. Gli altri sono tutti a disposizione. Al Carpi mancherà il loro capitano, Pezzi, e da quello che ho visto è un’assenza molto importante per la sua intelligenza tattica. Sono convinto che, se il Carpi è una squadra tanto offensiva, è merito di un giocatore come lui”.

Il prossimo avversario della Samb viene da 6 vittorie consecutive e sta mostrando tutta la sua forza dopo la retrocessione dalla B della scorsa stagione. “Sarà una partita durissima contro una delle favorite del girone. Merita la classifica che ha perché è una squadra con grande qualità con giocatori che sono in grado di risolvere la partita in ogni momento. Hanno tutto molto forte, compreso l’allenatore. Noi dobbiamo andare a giocarcela sapendo che loro fanno una prima pressione molto importante. Dovremo essere precisi nelle uscite del pallone perché al minimo errore, con le qualità che hanno, ci castigano. Mi aspetto una bella partita da parte di entrambe le squadre”.

Per la Samb c’è una grande occasione: raccogliere punti pesanti contro una big, cosa che finora è mancata al collettivo rossoblu. “Partite di questo livello ti danno un plus in più, se vinte. Noi andremo lì come sempre con calma, fiduciosi, facendo il nostro gioco…e poi vedremo. Nelle ultime trasferte, se si esclude con il Sudtirol, non abbiamo meritato di perdere: abbiamo ben giocato, con grande attenzione, poi i risultati possono venire o meno ma questo è il calcio. Le nostre migliori partite sono arrivate quando abbiamo imposto il nostro ritmo, giocando in ampiezza e a due tocchi per cercare le verticalizzazioni. Bisognerà essere aggressivi sulle seconde palle ed essere pronti all’eventualità che si giochi su un campo difficile per via delle temperature.

Quando parliamo delle partite che abbiamo perso, bisogna analizzare come abbiamo perso. Io vorrei che la mia squadra giocasse come ha giocato a Padova o contro la Reggiana, anche se poi è arrivato un risultato negativo. Mi preoccuperei se giocassimo come fatto a Pesaro. Dopo quella partita abbiamo inserito Frediani interno di centrocampo, Rocchi e Gelonese ci hanno fatto fare un salto di qualità e ora se ci chiudono all’esterno, sappiamo far male internamente e viceversa”.

In chiusura, Paolo Montero spende parole d’elogio su due dei suoi attaccanti e risponde con una battuta alla domanda se la Samb sia Di Massimo-dipendente. “Dicono che la Samb è dipendente da Di Massimo? Lo diranno a voi, a me non lo dice nessuno. Io vado al supermercato e nessuno mi dice che dipendiamo da Di Massimo. Io sono contento sia per la sua crescita che per quella di Volpicelli. Considerando il livello con cui era arrivato in ritiro, Volpicelli è cresciuto tantissimo ed è una bellissima sorpresa. Fa sempre la stessa finta ma ci cascano tutti, anche in allenamento lo fa”.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami