Zironelli verso Samb-Virtus Verona: “Ci mancano dei punti in classifica”

Mauro zironelli

La conferenza stampa di mister Mauro Zironelli alla vigilia della sfida tra Sambenedettese Calcio e Virtus Vecomp Verona


Mister Mauro Zironelli si presenta all’ultima conferenza della vigilia di questo 2020 con il rammarico di non aver raccolto quanto meritato nelle ultime partite. “Nel nostro girone non c’è nulla di facile. Nelle partite che ho allenato finora mancano quei 2-3 punti che ci avrebbero fatto scalare diverse posizioni in partita e ci farebbero vivere molto meglio il momento. Domani ci aspetta un impegno fondamentale prima della sosta, dove dovremo mettere a posto delle cose.

Preferirei essere meno bello, avere meno occasioni ma essere più cinici ed ermetici. Siamo questi, non posso buttare la croce sui ragazzi che stanno dando l’anima: giochiamo con due 2001 che non aveva mai giocato tra i professionisti. Paghiamo a caro prezzo le disattenzioni, cerchiamo di invertire questo trend e portare a casa la vittoria”.

Il tecnico rossoblu svela gli indisponibili in vista del match contro la Virtus, con l’assenza pesante di Bacio Terracino. “Lavilla, Occhiato e Di Pasquale sono indisponibili. Purtroppo temo non sarà della partita nemmeno Bacio Terracino, mi dispiace perché è un giocatore che aspettavo e che ha sempre fatto bene quando ha potuto giocare. Sabato è entrato cambiando subito l’inerzia della partita: è un peccato non avere la possibilità di poterlo usare. Ha un affaticamento e non posso permettermi di perderlo ancora, non lo voglio rischiare”.

Il prossimo avversario della Samb è la Virtus Verona di Gigi Fresco, un unicum del calcio italiano che ha saputo ritagliarsi un ruolo importante nel professionismo. “La Virtus ha elementi che da tanti anni giocano insieme, è una società che conosco bene e Fresco è uno degli allenatori che sento più spesso. Anche quando rendono meno, riescono ad essere pericolosi con la velocità degli attaccanti. Da un punto di vista tattica hanno utilizzato diversi moduli, io conto molto sul carattere, sull’agonismo dei miei giocatori che scenderanno in campo. Non vediamo l’ora di giocare perché abbiamo l’amaro in bocca da Cesena.

Ammiro Fresco, è un grande perché ci mette sempre la faccia e fa allenatore, dirigente e presidente. Riesce sempre a creare bei gruppi e non vivono le pressioni delle altre squadre. La Virtus è un’isola felice che va avanti grazie alla passione di Gigi, gli faccio i complimenti per questo e spero che prima o poi si decida a mollare (ride, ndr)”.

Il continuo turn-over degli attaccanti rischia di penalizzare le prestazioni individuali delle punte? “Sto cercando di variare, ma non è per accontentare i singoli. L’obiettivo è portare a pieno regime atletico i giocatori, soprattutto Botta e Maxi Lopez. Maxi ha 37 anni, difficilmente può giocare ogni tre giorni sia per la stazza che per l’età. Per altri giocatori il discorso è diverso, perché la maglia pesa e fanno meglio quando possono subentare come nel caso di Facundo Lescano. Si fa trovare sempre pronto e segna quando subentra, mentre ha fatto fatica nella gare da titolare, è inutile girarci attorno. Sto cercando di dare continuità a tutti perché quando sono arrivato c’erano diversi problemi fisici”.

Mister Zironelli non vuole rispondere sul tema mercato, rinviando tutto all’incontro con la proprietà. “Non ho parlato ancora di mercato col presidente, non vedo perché debba parlarne sui giornali. Se c’è qualcuno che non è contento, si troverà una soluzione. Ci sono dirigenti adatti che si occuperanno di mercato, io posso dare delle indicazioni”.

In chiusura di conferenza, il tecnico annuncia un ritorno tra i titolari e non toglie il dubbio sul modulo che sarà utilizzato. “D’Ambrosio tornerà titolare. Domani avrà meno importanza il modulo, conterà l’atteggiamento con cui scendiamo in campo per raggiungere la vittoria. Voglio sostanza, concretezza, sarebbe bello riprendere a festeggiare dopo i due stop consecutivi”.

No comments

Commenta

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments