Calciomercato Live: 3^ settimana

Settimana per settimana, vi raccontiamo i movimenti più importanti della Samb e del girone B

Un pezzo sempre aggiornato per commentare le voci più divertenti, le operazioni più importanti, gli acquisti migliori. Insomma, tutto quello che è davvero importante – raccontato nel modo migliore possibile. Qui e qui le prime due puntate. 

[Sabato 21 gennaio, pomeriggio]

Andrea Fedeli: “La Samb non aspetta nessuno”

Nel post partita di Mantova-Samb l’amministratore delegato Andrea Fedeli ha fatto il punto sul mercato rossoblu. Il primo argomento non poteva che riguardare Rafael Lopes. Nuovo caso Reginaldo? “Non credo: Reginaldo almeno si è visto. Non so come andrà a finire questa storia, ma di certo ci guardiamo intorno. La Samb non aspetta nessuno”. Oltre al centravanti bisognerà prendere anche un centrocampista: “In questo momento abbiamo diversi nomi sulla lista ma non voglio rivelarli. Recentemente sono stati accostati molti nomi che in realtà non abbiamo trattato. Con Ledesma c’è stato solo un abboccamento”.

IMG_20170121_163203

Fedeli scruta all’orizzonte per cercare la sagoma di Lopes

[Venerdì 20 gennaio, pomeriggio]

L’equivoco Fioretti saluta e va al Fano di Angelo A. Pisani

La Sambenedettese ha ufficializzato la cessione (a titolo definitivo) di Giordano Fioretti al Fano. Arrivato come punta di diamante del calciomercato estivo, l’attaccante ha avuto molte difficoltà nell’inserirsi negli schemi rossoblu, finendo ai margini della squadra. Dopo l’esordio (con gol) alla Maceratese Fioretti è stato superato nelle gerarchie da Sorrentino, e non è riuscito a sfruttare le (poche) occasioni dal primo minuto. La sua parentesi rossoblu si chiude con 14 presenze (con un minutaggio medio di 38 minuti) e una sola rete.

Fioretti

Arrivato sulla scia di diverse stagioni concluse in doppia cifra, la società si è aspettata gli stessi risultati a prescindere dal contesto. Un contesto troppo diverso, però: il 4-3-3 di Palladini aveva bisogno di una prima punta più mobile, in grado di coprire più campo e collaborare maggiormente con la squadra: un contributo molto diverso dalle corde di Fioretti, abituato a giocare più stabilmente al centro e fronte alla porta.

In linea definitiva, Fioretti – più che una delusione – è stato un equivoco. Al Fano l’attaccante troverà un contesto tattico più adatto alle sue caratteristiche, e una squadra pronta ad appoggiarsi ai suoi gol per raggiungere la salvezza.

[Giovedì 19 gennaio, sera]

Un altro baby Juve per il Pordenone

Dopo Claudio Zappa, Stefano Padovan. Il Pordenone mette a segno il suo secondo colpo targato bianconero: entrambi i giocatori infatti provengono dal vivaio della Juventus. Padovan nella prima parte della stagione ha disputato 20 partite, condite da 5 gol, con la maglia del Foggia ma l’arrivo del forte attaccante Di Piazza rischiava di togliergli minuti importanti per la crescita. Come Zappa, Padovan ha percorso l’intera trafili delle giovanili nazionali ed è per questo ben conosciuto da Mister Tedino.

[Giovedì 19 gennaio, pomeriggio]

Una vecchia conoscenza rossoblu è il rinforzo della Reggiana

Dopo aver ceduto Vasile Mogos all’Ascoli e il centrocampista Angiulli al Pisa e aver acquistato il regista Genevier dal Lumezzane, la Reggiana ha messo a segno un altro importante movimento di mercato. Si tratta di Massimiliano Carlini, ala protagonista di una buona prima parte di stagione con la Casertana. Entrato nei cuori dei tifosi rossoblu nella stagione 2006-7, Carlini è un esterno d’attacco dotato di ottimo dribbling, buona tecnica ed esperienza da vendere. Lui e Genevier, dopo aver giocato in Serie A e B con le maglie di Frosinone e Siena, possono aiutare i granata a compiere il definitivo salto di qualità.

Michele Paolucci si trasferisce nelle Marche…del nord

Insieme a Jefferson è stato uno degli attaccanti maggiormente accostati alla Sambenedettese. Michele Paolucci, giovane promessa del vivaio juventina alla ricerca di una svolta nella carriera, ha deciso di lasciare Catania approdando all’Ancona. Anche nel mercato invernale la punta sembrava essere un concreto obiettivo del patron Fedeli, ma alla fine ad aggiudicarselo è stato il club dorico. In biancorosso Michele Paolucci andrà a rinfoltire un reparto avanzato che può già contare sulla fisicità di Falou Samb e l’esperienza di Momentè.

[Giovedì 19 gennaio, mattina]

Ancona: Capitan Ricci non abbandona la nave

Qui ho iniziato un percorso, sono il capitano e non me la sento di abbandonare la barca. E’ stata una scelta di coerenza e anche di carriera, perché qui sto facendo bene e ho la stima di tutti. Ci sono momenti nella vita in cui devi fermarti a pensare: c’è chi sceglie per soldi e non lo biasimo, visto che comunque si tratta di un lavoro. Non nego che per 5-6 giorni ci ho riflettuto ma poi ho capito che per tanti motivi la mia strada è ancora ad Ancona”. Con queste dichiarazioni, rilasciate a tuttolegapro.com, il centrocampista dell’Ancona Luca Ricci ufficializza il “gran rifiuto” nei confronti del Mantova. Nonostante un’offerta economica importante, Ricci ha deciso di proseguire la stagione con i dorici, alla ricerca della sospirata salvezza. Il Mantova, alla ricerca del sostituto di Zammarini, dovrà cercare altrove il suo rinforzo a centrocampo.

[Mercoledì 18 gennaio, pomeriggio]

Agodirin e Ovalle firmano coi rossoblu 

Dopo una settimana di prova, è arrivata la firma di Agodirin, che si lega alla Samb fino a giugno 2017. L’attaccante può giocare sia prima punta che esterno offensivo, e darà nuove possibilità alla squadra di Sanderra.

agodirin

Il nigeriano, classe ’83, ha avuto una lunga carriera in categoria: Reggiana, Venezia, Mantova, Latina, Andria, Olbia, Viterbese, Spal, Como, Foggia, Casertana, Catanzaro e Bisceglie (in Serie D), per un totale di 281 presenze e 52 reti.

A pochi minuti di distanza arriva anche Adolfo Andres Ovalle, cileno classe ’97 della Fidelis Andria. Il giovane centrocampista (cresciuto in MLS, e con 4 presenze in U20) ha firmato un contratto per sei mesi.

ovalle_2_copy

Ferrario saluta la Samb

Da mesi ormai il nome di Stefano Ferrario faceva parte della lista dei cedibili redatta dal Presidente Franco Fedeli. L’ex centrale del Catania, arrivato a San Benedetto nelle ultime ore del mercato estivo, non è riuscito a trovare continuità a causa dei numerosi acciacchi fisici. Lui, come Fioretti, era stato messo ai margini del progetto tecnico già da molte settimane e tra le squadre interessate a spuntarla è stato l’Arezzo, che milita nel Girone A.

[Mercoledì 18 gennaio, mattina]

Il Parma non si ferma: arriva Frattali

Dopo Scozzarella e Munari, il Parma ha concluso il terzo arrivo “pesante”. Si tratta di Pierluigi Frattali, portiere classe ’85 che lascia l’Avellino per firmare un contratto fino al 2019 con i ducali. L’arrivo dell’estremo difensore è diventato realtà dopo l’acquisto di Lezzerini da parte dei campani. Con Frattali il nuovo Parma di Mister D’Aversa sistema nel migliore dei modi la difesa, piuttosto insicura sotto la guida del giovane Zommers.

Venezia, è tempo di cessioni

Dopo aver infiammato il mercato invernale con l’arrivo di Giuseppe Caccavallo, per il Venezia è giunto il momento di sfoltire la rosa. In difesa l’acquisto di Francesco Zampano ha sovraffollato la fascia destra, rendendo necessario l’addio di Ivano Baldanzeddu. Il classe ’86 lascia dunque il Venezia dopo 9 partite e 1 rete e approda in prestito al Catania. I prossimi movimenti in uscita riguarderanno l’attacco. L’addio di Edera, finito al Parma, non sarà l’unica cessione di gennaio: il maggiore indiziato a lasciare il Veneto è Nicola Ferrari, chiuso da Geijo e Moreo.

Hector Otin Lafuente: un nuova freccia al servizio di Magi

Se hai 21 anni, sei un esterno d’attacco e hai voglia di riscatto dopo aver passato 6 mesi per lo più in panchina, non puoi scegliere destinazione migliore del Gubbio. Hector Otin Lafuente, ala di proprietà dell’Entella, ha scelto sulla carta il posto giusto per rilanciarsi dopo un’esperienza in ombra alla Reggiana. Lo spagnolo, infatti, approda alla corte di Mister Magi e, insieme ai nuovi compagni, proverà a portare avanti il sogno degli umbri. Fluidità, ritmi alti e una vocazione offensiva: il nuovo acquisto può essere un’ulteriore velenosa freccia a disposizione degli eugubini.

[Martedì 17 gennaio, pomeriggio]

La zappa, il tridente, il rastrello 

Claudio Zappa è un nuovo giocatore del Pordenone. Il giovane terzino scuola Juve, dopo 6 mesi negativi al Pontedera, approda in Friuli con la formula del prestito breve. L’esterno mancino fa parte dell’ultima sfornata di giovani promesse del vivaio bianconero. Curiosità: dopo la vittoria del campionato di Serie D, Ottavio Palladini aveva fatto visita alla Primavera della Juventus, assistendo al baby derby con il Torino e osservando da vicino alcuni dei talenti che oggi giocano in Lega Pro. Tra di loro spiccavano due nomi: Alessio Di Massimo e Claudio Zappa.

[Martedì 17 gennaio, mattina]

Un rinforzo per il Modena, in attesa della punta 

Il Modena, rigenerato dalla cura Capuano, ha messo a segno un colpo importante in difesa. Ha firmato il classe ’90 Cesare Ambrosini, difensore ex Como. Con i lombardi Ambrosini ha disputato 5 stagioni e mezzo, tra cui la sfortunata parentesi in Serie B. Il ds Pavarese ora si dovrà concentrare sul reparto offensivo, lasciato sguarnito dall’ addio di Bajner e dall’infortunio di Diakite. Tutti gli indizi portano al nome di Guazzo, rapace d’area in uscita dal Parma.

[Lunedì 16 gennaio, pomeriggio]

Dai sogni del Riviera alla laguna: Caccavallo firma col Venezia

Il Parma chiama, il Venezia risponde. A poche ore dall’arrivo di Munari in Emilia gli arancioneroverdi chiudono per Giuseppe Caccavallo, attaccante della Salernitana e sogno proibito di mezza Lega Pro. Il classe ’87 – scarsamente utilizzato, in campania – arriva in prestito per i prossimi sei mesi e va a completare (sovrappopolare?) un attacco già stellare.

news88331

Il Parma fa shopping in Serie A

Continua il mercato super del Parma, che – dopo Edera e Scozzarella – chiude per Gianni Munari, centrocampista centrale del Cagliari. Munari, 371 gare tra i professionisti, era già stato al Parma nella stagione 2013-14: dopo l’esperienza inglese (al Watford) e due anni col Cagliari, il 33enne torna in Emilia con la Serie B nel mirino.

munari.cagliari.juve.2016.17.750x450

Il mercato dei ducali non si chiuderà con Munari, comunque; la squadra di D’Aversa sta trattando anche l’arrivo di Luigi Scaglia, centrocampista classe ’86 del Latina.

[Lunedì 15 gennaio, mattina]

Cosa aspettare quando si aspetta

Questa settimana la Samb cercherà di chiudere per Adolfo Ovalle, centrocampista classe ’97, e Refael Lopes, attaccante 25enne del Chaves. Entrambe le operazioni, anticipate la scorsa settimana, dovrebbero chiudersi nei prossimi giorni. Di Lopes si già detto tutto: il giocatore – preso con la regia della Salernitana – verrà ufficializzato entro mercoledì, con un contratto di sei mesi più opzione di tre anni in caso di Serie B.

Diverso il discorso per Ovalle: il giovane cileno (già nel giro dell’U20) è un colpo in prospettiva futura, e la Samb dovrebbe proverà a comprarlo a titolo definitivo dalla Fidelis Andria.

Prima la difesa

In attesa di attaccante e regista, i rossoblu hanno chiuso la scorsa settimana con l’acquisto di due terzini, uno per fascia. Rapisarda e Grillo aprono nuovi scenari tattici, per Sanderra, aggiungendo flessibilità ed esperienza ad un reparto un po’ claudicante. Per leggere la nostra analisi, cliccate la foto in basso.

grillo e rapisarda
No comments
Share:
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami