Fedeli: “Ho spiegato a Magi e Lamazza l’importanza della Samb”

Franco Fedeli

Il presidente della Samb parla degli obiettivi inerenti alla prossima stagione


Detto, fatto. Ieri l’amministratore delegato Andrea Fedeli aveva dichiarato che la società era vicina alla scelta di tecnico e direttore sportivo. In meno di 24 ore sono arrivate entrambe le ufficialità: Giuseppe Magi e Francesco Lamazza.

Quali saranno ora i prossimi passi da compiere? Ne abbiamo parlato con il Presidente Franco Fedeli, raggiunto telefonicamente. Voce squillante e ricca di spirito, ha dichiarato di essere convinto e soddisfatto delle decisioni prese: “Cosa mi ha portato a scegliere Magi al posto di Luca D’Angelo? Parlandoci e guardandolo negli occhi. Le sue qualità le vedremo successivamente, sul campo“.

Bando ai proclami circa gli obiettivi da raggiungere in occasione del prossimo campionato: “Obiettivi non ce ne sono – ha risposto Fedeli – Noi partiamo senza prefiggerci niente. Non diremo che vogliamo arrivare primi, secondi, terzi o quarti. Non parleremo di posizioni da occupare in classifica. Intanto iniziamo e poi vediamo cosa succede. La cosa certa è che voglio fare bene; del resto è quello che ho fatto fino a oggi. Con Magi e Lamazza abbiamo parlato del più e del meno ma ho voluto specificare loro quanto importante sia questa piazza e cosa si aspetta la tifoseria“.

La Sambenedettese, dunque, ha iniziato a comporre il suo puzzle. Ora è arrivato il momento di allestire la squadra: “A far questo ci pensano mio figlio Andrea, l’allenatore e il direttore sportivo. Io metto le firme e basta. Cercheremo di fare bene e di mettercela tutta, questo è chiaro. Spese folli? No. Facendo questa politica sono a San Benedetto da quattro anni. Se non avessi fatto così sarei andato via, attenzione. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra cercando sempre di calpestare il duro altrimenti non andiamo da nessuna parte“.

Bomber sì, bomber no: “Al momento non mi sento di dare risposte. Siamo sicuramente alla ricerca. Mi preme ribadire che non mi faccio più prendere per il collo dal nome di un bomber. O è bravo e ci crediamo oppure se ne sta a casa sua, che è meglio. Un errore che non ricommetterei? Lo sapete tutti”.

Campi di allenamento. Per chi non lo ricordasse, a seguito dell’ultima gara disputata contro il Cosenza il patron rossoblu, in conferenza stampa, ha lanciato un duro appello rivolto all’amministrazione comunale. Oggi, a pranzo, Franco Fedeli – accompagnato dal direttore generale Andrea Gianni – ha affrontato la questione con il sindaco Pasqualino Piunti e l’assessore Pierluigi Tassotti: “L’amministrazione ha dimostrato di voler essere vicina alla società – ha dichiarato il numero uno della Samb – Piunti mi ha fatto delle promesse“.

Promesse però che, al momento, non possono essere rivelate.

No comments

Lascia una recensione

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami