Il mercato (pescarese) dell’Alma Juventus Fano

Fano calcio

L’Alma Juventus Fano è legata da una partnership con il Pescara Calcio, che ha portato diversi talenti in maglia granata


Dieci giorni fa la nuova Samb di Giorgio Roselli ha raccolto la prima gioia della stagione, eliminando l’Alma Juventus Fano dalla Coppa Italia. I granata, però, si sono resi protagonisti di 60 minuti di ottimo calcio e, pochi giorni dopo, si sono rifatti sconfiggendo la Giana Erminio. Contro i rossoblu, mister Epifani ha optato per il turn-over mettendo in campo tanti giovani giocatori per lo più arrivati in prestito dal Pescara.

La partnership con la società più importante dell’Abruzzo – che può vantare un vivaio prolifico – è la grande novità dell’ultima sessione di mercato: il Fano ha deciso di puntare sull’affiliazione con una società d’alto livello per avere una base under garantita a cui aggiungere pochi over, ma bravi.

Difesa

Entrambi i portieri granata sono giovanissimi e arrivano in prestito da squadre di categoria superiore: il titolare è Sarr, senegalese cresciuto nelle giovanili del Bologna; alle sue spalle c’è Matteo Voltolini, arrivato dal Pisa. Nel pacchetto arretrato, invece, gli unici due confermati sono i senatori della retroguardia: Cristian Sosa e Antonio Magli. Il ruolo di terzo difensore nel 3-5-2 di Epifani se lo giocano Alessandro Celli, giunto in prestito dal Pescara, e Dramane Konaté, acquistato a titolo definitivo dalla Pro Vercelli.

Sulle fasce ecco ben 3 arrivi dal Pescara: Leonardo Maloku e Ibrahima Diallo – quest’ultimo si è messo in mostra al Riviera delle Palme nel match di Coppa – oltre a Davide Vitturini. Dal Palermo, invece, è arrivato Carmine Setola, il più giovane ma già in grado di conquistare una maglia da titolare sulla destra.

Centrocampo

In mezzo al campo il faro della squadra granata è ancora Andrea Lazzari: il classe 1984 è il regista del 3-5-2 e il leader dello spogliatoio. Ad aggiungere esperienza ci pensano Luca Lulli – che ha deciso di vestire granata dopo aver tentato invano il ritorno a San Benedetto – e Alberto Acquadro, che a 22 anni ha già vinto un campionato di C con il Venezia.

I nuovi arrivi sono tutti provenienti dalla Primavera del Pescara: Moussa Ndaye, Ransford Selasi – che ha già debuttato in B con il Delfino – Simone Tascone e Luca Scimia.

Attacco

In attesa della crescita dei giovani biancazzurra Cernaz, Morselli e Mancini, il Fano si coccola il buon inizio di campionato di Alexis Ferrante. La punta classe 1995 ha già messo a segno 2 gol e ha dimostrato di saper far reparto da solo: nelle ultime gare Epifani lo sta affiancando ad Alberto Filippini con il compito di attaccare la profondità e far salire la squadra.

Ai margini della rosa, invece, l’ex Giordano Fioretti. La punta in estate sembrava in procinto di lasciare i granata, ma ha rifiutato varie destinazioni e anche il tentativo in extremis di scambiarlo con Bariti della Triestina è fallito.

Allenatore

Una grande stagione al San Nicolò, in Serie D, gli è valsa la chiamata del Pescara, club con il quale ha esordito in A da calciatore. Massimo Epifani è chiamato a risalire la china dopo la bruciante esperienza in biancazzurro: allenatore della Primavera, ha preso il posto di Zeman sulla panchina dei “grandi” finendo però la sua avventura nel giro di un mese. Il presente, ora, è tinto di granata con l’obiettivo di centrare la salvezza valorizzando i tanti giovani arrivati dall’Abruzzo.

La formazione

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami