Samb-Vicenza, Fedeli: “Santurro continua a fare errori”, Montero: “Niente scuse”

Conferenza Samb-Vicenza

La conferenza stampa a margine di Samb-Vicenza, finita 0 a 3. Parlano il presidente Fedeli, Domenico Di Carlo e Paolo Montero


La domenica dei rossoblu si annunciava molto complicata, ma l’espulsione di Santurro al 4′ ha reso ancora più difficile tutta la partita. Lo 0 a 3 finale è stata la logica conseguenza delle ristrettezze della rosa e degli inciampi dell’ennesima partita stregata. In questo momento sembra andare tutto male, e non è un caso che la società abbia deciso ancora una volta di lasciare al riparo la squadra, lasciando parlare solo tecnico e presidente. 

Franco Fedeli

L’arbitro mi ha detto che lo abbiamo trattato male a San Benedetto… Scherzo. A fine primo tempo gli ho chiesto se aveva qualcosa contro di noi. In ogni caso diamo spesso la colpa all’arbitro per toglierci i nostri errori… Santurro sapeva che se faceva un fallo come quello prendeva il rosso. Nei giorni scorsi ho parlato con Ghirelli e gli ho espresso le mie lamentele, mi ha detto di mandargli delle immagini degli errori.

Con il Verona meritavamo di vincere, e con tre punti in quel momento saremmo andati a Padova con uno spirito diverso. A Reggio mancherà anche Rapisarda, speriamo di recuperare qualcuno. Noi non dobbiamo fare calcoli perché ci facciamo male da soli. Ora abbiamo la Reggiana, poi il Sudtirol… Anzi, il Rimini. Finché siamo a pari numero ce la giocheremo.

Fortunatamente il compleanno l’ho festeggiato ieri, altrimenti me lo sarei rovinato. In ogni caso questa è una sconfitta che ci poteva stare, se fossimo stati in 11 sarebbe stato diverso. A Reggio ci sarà Raccichini in porta? C’è anche Fusco, se non erro; è un ragazzo molto alto, magari para bene (poco dopo Fedeli ha chiesto all’addetto stampa dove fosse Visi, che aveva chiesto di vedere dopo la fine della partita, ndr).

Nuovi acquisti? No, no e no. Non voglio prendermi gli scarti degli altri, quelli che sono liberi adesso sono quelli che nessuno ha voluto. In ogni caso il mercato lo fa Fusco, chiedete a lui. Se c’è un portiere che ci risolve i problemi va bene. Santurro continua a fare le coglionate, prima a Cesena e poi adesso, ma prima o poi vorrà fare il portiere serio… Raccichini? Sapete come la penso, fosse per me comprerei solo giovani; però in certi momenti si vede la differenza coi giocatori esperti. Non diamo le colpe a lui.

Paolo Montero

Sono venuto qui per una questione di rispetto verso voi giornalisti, ma dopo una partita come questa è difficile commentare. Sapevamo che sarebbe stata difficile, e con un’espulsione dopo tre minuti ancora di più. Di Carlo ha a disposizione una grande squadra, basta vedere i cambi, si merita questa classifica. Raccichini? Non voglio dargli colpe, è un ragazzo che ha provato a fare la sua partita. È ancora molto giovane e questa esperienza lo aiuterà a crescere.

Non ho mai cercato giustificazioni nella mia carriera da giocatore e non le cerco neanche da allenatore. Siamo in un momento negativo, perdiamo da tre partite, ma le ultime due non meritavamo di perderle e questa come detto non la commento. Oggi i ragazzi sono uscito dopo aver dato il massimo, e i tifosi l’hanno riconosciuto. Questa è la vita: non eravamo Bard Pitt quando vincevamo e ora non siamo bruttissimi. Dobbiamo alzarci e ricominciare.

Per la prossima speriamo di recuperare Orlando e Frediani, oltre a Trillò. Dobbiamo ancora valutare Gemignani, purtroppo ci mancherà Rapisarda che era in diffida.

Domenico Di Carlo

Dopo una settimana di grande impegno per tutti – perché le tre partite in una settimana si sentono – siamo stati fortunati ad avere tutta la rosa al completo prima, e poi trovarci in 11 contro 10 dopo pochi minuti. Sono contento per la squadra, per il modo in cui va in campo e per come affronta partita dopo partita. Detto questo spero mantenga l’umiltà perché ci manca ancora tanto, e ci sono ancora margini di miglioramento.

Oggi siamo primi, ma l’importante è continuare a fare queste prestazioni, perché è giocando in questo modo che si vincono le partite. Domenica giochiamo contro il Padova, che è una squadra di spessore, spero che il Menti sarà molto caldo perché avremo bisogno del supporto dei nostri tifosi. Noi non dobbiamo mai alzato la nostra

Rispetto alla Sambendettese a livello qualitativo abbiamo qualcosa in più, ma loro nonostante le difficoltà non ha mai mollato. Loro oltre all’uomo in meno avevano tante assenze, ma non si sono mai dati per vinti. Per questo motivo voglio fare i complimenti a Montero, perché ha messo in campo una squadra con una grande mentalità.

Sull’espulsione di Santurro non so benissimo il regolamento, ma credo che il fallo da ultimo uomo per il portiere sia da giallo in area e rosso fuori (il tecnico cerca conferma nello sguardo di Cinciripini, che annuisce, ndr). Gli episodi a volte girano a favore e a volte contro, io l’avrei accettato anche a parti invertite; ovviamente ha pesato molto per la Sambenedettese, che aveva anche tanti giocatori fuori, e quindi siamo stati sicuramente avvantaggiati.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami