Samb-Rimini, Montero: “Brutta prestazione”, Fedeli: “Basta con il mercato”

Samb-Rimini

La conferenza stampa a margine di Samb-Rimini. Parlano il presidente Fedeli, Renato Cioffi e Paolo Montero


La conferenza stampa inizia con Montero già seduto davanti ai microfoni e Fedeli seduto in mezzo ai giornalisti, pronto ad ascoltare le parole del tecnico rossoblu. La vittoria sembrava aver rasserenato l’aria, ma le cose cambiano velocemente: Montero non ha apprezzato la prestazione della squadra, nonostante l’importanza della vittoria, che ha chiuso un ciclo di quattro sconfitte consecutive. Le sue parole vengono echeggiate anche dal presidente, che – una volta interrogato sul mercato – si è innervosito a sua volta contro i giornalisti. Ancora una volta la società ha evitato di far parlare i giocatori, senza spiegazioni ufficiali.

Paolo Montero

Oggi è la prima volta che me ne vado a casa arrabbiato. Meglio vincere, ovviamente, ma la prestazione non mi è piaciuta. Non sono stupido, sono felice della vittoria: so che oggi era una partita fondamentale, ma se vogliamo essere protagonisti prestazioni del genere non dobbiamo farle, punto. Le mie critiche alla squadra le faccio in privato, perché le cose si dicono in famiglia.

Una prestazione del genere a maggior ragione non deve capitare oggi, perché venivamo da quattro sconfitte e siamo ancora noni in classifica. Queste prestazioni non ce le possiamo permettere. Di paura non si può parlare, la paura è di chi si sveglia alle cinque del mattino e non sa se avrà i soldi per dare da mangiare ai suoi figli. Io posso avere paura se mi mandano sul ring con Mike Tyson, ma qua si gioca a calcio che è lo sport che amiamo tutti.

Franco Fedeli

Montero è sincero, dice quello che pensa. Io sono d’accordo con lui, perché quella del primo tempo non è la Samb che conoscevamo. Noi non siamo secondi o terzi, siamo noni, bisogna fare di più. Questi giocatori guadagnano bene e giocano a calcio, di che devono aver paura? All’intervallo temevo ci avrebbero fatto un gol, perché poi non saremmo riusciti più a vincere. Nel secondo tempo abbiamo fatto meglio.

Nuovi acquisti? Questa domanda mi sta stancando… stavolta rispondo educatamente ma la prossima no. Lo vuole il popolo, ma che vuole più di questo? Se vuole più forza gli daremo Maciste… Mi si chiede sempre di prendere nuovi giocatori, è colpa mia se quelli che prendiamo non giocano? Andate dal mio direttore sportivo e chiedetegli perché non giocano.

Continuate a criticare e spendere i soldi degli altri, però voi non cacciate niente personalmente. Quando perde la Samb è sempre colpa del presidente, è questo che si legge sui social. L’ho detto anche al giornale: sono stanco! Sentendo voi sembra che non voglia andare in Serie B, ma volete che prenda gli scarti degli altri? Aspettiamo gennaio e vediamo: se riusciamo a togliere qualcuno metteremo qualcuno. Se poi mi date 30 mila euro anche meglio, fanno comodo.

La classifica era più bella qualche settimana fa, ma adesso pensiamo ad andare avanti. Quando siamo tutti siamo sicuramente migliori, al momento ci manca Rocchi, uno col suo dinamismo non ce l’abbiamo. Aspettiamo anche Miceli e gli altri, speriamo di tornare presto a essere tutti.

Renato Cioffi

Anzitutto faccio i complimenti alla Samb, sapevo che con tutti gli effettivi era una grande squadre e l’ha dimostrato. Noi abbiamo fatto il nostro, al di là delle assenze che sicuramente hanno pesato. Non prendo alibi, c’è da dire però che nel nostro momento migliore abbiamo preso gol. Tra primo e secondo tempo dovevamo sfruttare meglio le nostre occasioni, per come la partita stava andando ci poteva anche stare il pareggio.

Detto questo non dico che la Samb non abbia meritato, sia chiaro. Noi dovremo fare il massimo nei prossimi scontri diretti, perché saranno importantissimi. A parte la Virtus Verona tutte le altre squadre che sono davanti hanno un ottimo blasone, dalla metà della classifica in giù dobbiamo lottare per la salvezza, magari cercando di fare qualche colpaccio fuori casa che ci sta mancando.

Oggi secondo me abbiamo giocato bene, quello che non ha funzionato è che abbiamo preso gol. Su queste situazioni ci lavoriamo spesso, ma a volte sono i duelli individuali a decidere la partita. Se sul primo gol non c’è l’errore del difensore è difficile che segnino. Noi abbiamo fatto il nostro e secondo me la Samb ha fatto fatica, poi però è andata come è andata.

Non ci possiamo lamentare della terna arbitrale, anche se forse su Cigliano non c’era il secondo giallo; e poco dopo su una dinamica simile non c”è stato il giallo al giocatore della Samb. Non ci lamentiamo dell’arbitro, anche perché la partita non è stata decisa là. Prendiamo molti rossi, è vero, ma in questo caso c’era poco da fare. Ci sta, anche se secondo me era una lettura sbagliata. Parlare dalla tribuna è molto facile.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami