Arzignano-Samb 1-1, Grandolfo risponde a Bigoli, ma non basta

Diretta Arzignano-Samb

A partire dalle 15.00 la diretta di Arzignano-Samb, 23^ giornata del girone B di Serie C


Nel “Romeo Menti” di Vicenza suona No Roots di Alice Merton, una canzone che sembra riecheggiare il non invidiabile record dell’Arzignano, che nel suo stadio “di casa” non ha mai vinto. Le difficoltà casalinghe stanno dando qualche grattacapo anche alla Sambenedettese, che dopo l’impresa di Trieste ha fatto due passi falsi contro Fano e Vis Pesaro. Dopo il punticino delle ultime due gare la squadra di Montero è finita al nono posto, e ha assoluto bisogno di punti per non perdere contatto con la parte medio-alta della classifica.

Oltre a Santurro, Angiulli e Cernigoi Montero dovrà fare a meno anche di Rapisarda, lasciato in panchina per evitare l’acutizzarsi di alcuni problemi fisici. Il capitano sarà sostituito da Biondi, mentre Gelonese partirà davanti alla difesa al posto di Angiulli. Davanti tornano titolari Grandolfo e Di Massimo, che torna titolare spingendo Volpicelli in panchina. Dall’altra parte Colombo sostituisce il centrocampista Balestrero con il centrale Bigolin, passando alla difesa a tre.


Arzignano-Samb, le formazioni

ARZIGNANO VALCHIAMPO (3-4-3) Tosi; Bonalumi, Bigolin, Pasqualoni; Tazza, Calcagni (70′ Perretta), Maldonado, Barzaghi (70′ Lo Porto); Heatley (70′ Rocco), Piccioni (88′ Cais), Pattarello (45′ Balestrero)  A disp. Faccioli, Amatori, Hoxha All. Colombo

SAMBENEDETTESE (4-3-3) Massolo; Biondi, Miceli (55′ Rapisarda), Di Pasquale, Gemignani; Rocchi (55′ Volpicelli), Gelonese, Frediani; Orlando, Grandolfo, Di Massimo (55′ Piredda) A disp. Fusco, Vento, Trillò, Bove, Carillo, Garofalo, Malandruccolo, Panaioli All. Montero

TERNA Arbitra Mattia Pascarella della sezione di Nocera Inferiore, coadiuvato dagli assistenti Marco Croce (Nocera Inferiore) e Orlando Ferraioli (Nocera Inferiore)

MARCATORI 36′ Bigoli, 57′ Grandolfo

NOTE Ammoniti: 37′ Rocchi, 43′ Gelonese, 70′ Tazza


Arzignano-Samb, primo tempo

2′ Frediani scende sulla destra e appoggia per Orlando, che rientra sul mancino e crossa in mezzo per Grandolfo, che prova la spizzata in torsione, ma non riesce a trovare la porta. Nell’azione successiva tentativo da fuori di Rocchi, deviato in corner da un difensore.

9′ Lancio lungo di Tazza per Piccioni, che vince il duello con Miceli, ma viene fermato dal recupero di Biondi.

10′ Palla in verticale per Grandolfo, che stoppa e prova la girata al volo: Tosi blocca in due tempi.

11′ Hetaley si libera sulla sinistra e appoggia al centro per Piccioni, che si gira e allarga sulla fascia opposta per Calcagni; il centrocampista crossa una palla tagliata sul secondo palo, ma Miceli anticipa tutti.

In tribuna ci sono dei camerieri che stanno offrendo dei piatti di risotto. Pensavo di averle viste tutte.

17′ Orlando riceve sulla trequarti e prova un cambio gioco a memoria, senza trovare nessuno.

19′ Biondi scende sulla destra, si libera di un avversario e prova il cross, deviato; sulla palla arriva Orlando, che riesce a coprire e servire di nuovo per il difensore. Il cross di Biondi diventa quasi un tiro, che Tosi devia in corner.

22′ Angolo di Frediani per Miceli, che arriva prima di tutti: palla centrale, Tosi blocca.

23′ Piccioni riceve al limite dell’area e appoggia per Balestrero, che allarga a destra per Heatley; l’esterno prova il cross sul secondo palo, ma Frediani devia in corner.

25′ Cross in mezzo di Orlando, deviato; sulla respinta arriva Rocchi, che di petto appoggia per Biondi; il difensore prova il colpo di esterno destro, un tiro ambizioso che non trova la porta.

30′ Frediani scende sulla fascia destra e crossa sul secondo palo verso Grandolfo, che mette dentro; l’esultanza viene ricacciata in gola dal fischio dell’arbitro, che punisce la spinta dell’attaccante sul diretto avversario.

33′ Angolo di Frediani per Biondi, che sfiora soltanto aprendo il campo a Di Pasquale, che fallisce il tap-in di testa a un passo dalla porta.

35′ Lancio lungo dell’Arzignano: Miceli viene ingannato dal rimbalzo e si fa scavalcare dal pallone, che diventa buono per Heatley; Biondi recupera deviando in corner.

36′ Sull’angolo Piccioni anticipa tutti e spizza in direzione di Bigolin, che sbuca dietro a tutti e schiaccia sul secondo palo: Massolo riesce a deviare, ma per l’arbitro il pallone era già entrato in porta. Vantaggio Arzignano!

42′ Rocchi allarga a destra per Biondi, che mette dentro: l’Arzignano respinge. Sulla palla torna in possesso Orlando, che scambia con Biondi, rientra sul mancino e prova il filtrante per Grandolfo, che controlla male. Sul contropiede dell’Arzignano Gelonese è costretto al fallo su Piccioni, che in questo primo tempo è stato imprendibile spalle alla porta.

45′ Punizione dalla trequarti di Heatley, che pesca Maldonado sul secondo palo; il centrocampista prova il tiro cross da posizione defilata, ma Miceli salva. Altro brivido per i rossoblu.

Fine primo tempo. Il ritorno dei rossoblu negli spogliatoi viene accompagnato dal “tirate fuori i co****ni” dei tifosi rossoblu, spettatori – loro malgrado – di uno dei primi tempi peggiori di tutta la stagione. La squadra di Montero non è stata aiutata dal pessimo terreno di gioco, né dagli episodi, né dalle assenze, ma ha fatto vedere poca qualità e poche idee.


Arzignano-Samb, secondo tempo

All’intervallo cambio per l’Arzignano: fuori Pattarello, dentro Balestrero. Con l’ingresso della mezzala i padroni di casa passano al 3-5-2. Nessun cambio per i rossoblu.

49′ Orlando riceve sulla destra, rientra verso il centro e crossa sul secondo palo per Frediani, che di testa sfiora il palo.

54′ Grandissima occasione per Di Massimo, che riceve libero sul lato corto dell’area; l’esterno prova il sinistro a incrocire, ma angola troppo il tiro mandando a lato.

55′ Triplo cambio per la Samb: fuori Miceli, Rocchi e Di Massimo, dentro Rapisarda, Volpicelli e Piredda. Ora Rapisarda terzino destro, con Biondi al centro, e Volpicelli esterno a destra.

57′ Piredda riceve sulla destra, taglia verso il centro dell’area e prova il tiro-cross: la palla, deviata, diventa buona per Grandolfo, che appoggia in porta. Pareggio Samb!

Ora Piredda si è spostato davanti alla difesa, con Gelonese mezzala destra. La scelta serve anche a preservare il numero 4, che è già stato ammonito e poteva rischiare il rosso.

64′ Maldonado, pressato da Gelonese, finisce per regalare palla a Gemignani, che taglia verso il centro provando lo scambio con Grandolfo; l’Arzignano allontana.

Negli ultimi minuti la Samb ha aumentato il baricentro e la linea della pressione, ma finora l’Arzignano è riuscito a difendersi con ordine, limitando al minimo i rischi.

68′ Volpicelli recupera palla sulla trequarti, avanza di un passo e prova la rasoiata di sinistro: la palla, deviata, sfiora il palo e finisce in corner.

70′ Tre cambi per l’Arzignano: fuori Calcagni, Barzaghi e Heatley, dentro Rocco, Perretta e Lo Porto. Il modulo resta lo stesso, con un giocatore più offensivo al fianco di Piccioni. 

77′ Gelonese serve in verticale Rapisarda, che mette dentro: sul tocco di Grandolfo arriva una palla d’oro per Volpicelli, fermato dall’intervento miracoloso di Tosi.

83′ Orlando intercetta palla sulla trequarti e serve un filtrante per Grandolfo, che prova a toccare per l’inserimento di Gelonese; Bigolin salva tutto.

84′ Quarto cambio per la Sambenedettese: fuori Orlando, dentro Trillò. Il nuovo entrato va in posizione di esterno sinistro, con Volpicelli a destra.

86′ Di Pasquale non si capisce con Frediani e regala palla a Peretta, che avanza alcuni metri e allarga a sinistra per Piccioni; l’attaccante, raddoppiato, prova il tiro in porta,

87′ Grande occasione per Rocco, servito al centro dell’area dal cross di Lo Porto: palla sopra alla traversa.

88′ Fuori un applauditissimo Piccioni, ex di giornata, dentro Cais.

90’+1 Rocco riceve e allarga a destra per Tazza, che – arrivato nei pressi dell’area – prova il tiro in porta, stremato, mandando ampiamente fuori.

90’+5 Volpicelli serve Rapisarda, che prova a rientrare per liberare il tiro in porta: Pasqualoni lo ferma, chiudendo di fatto la partita.

Fine secondo tempo. Prestazione sottotono della Samb, che dopo un primo tempo contraddistinto dall’inedia trova la forza di pareggiare, ma non quella di vincere. Per i rossoblu sono appena 2 i punti in tre gare, e viene da pensare che la prossima settimana sarà tutt’altro che tranquilla.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami