Samb-Vis Pesaro, Montero: “Abbiamo sbagliato e ci hanno puniti”

La conferenza stampa a margine di Samb-Vis Pesaro. Parlano Montero, Pavan e Angiulli. In silenzio Fedeli 


In sala stampa si parla ancora del possibile fuorigioco di De Feo, più per trovare una spiegazione a questa gara che per lamentarsi di un torto subito. In sala stampa la tensione è alta, e forse è anche per questo che Fedeli ha deciso di non parlare, dirigendosi direttamente nel suo ufficio.

Paolo Montero

Ho visto una Samb molto lenta nella manovra; abbiamo creato poco, poi abbiamo fatto un errore e siamo stati puniti. L’unico rimprovero che posso fare alla squadra è questo, perché avevo sottolineato più volte che in una partita del genere sono importantissime le marcature preventive. Loro hanno fatto la loro gara, coprendo bene tutti gli spazi, e per questo meritano i complimenti. Gli undici calci d’angolo non sfruttati dimostrano che bisogna ancora migliorare, specie in partite come questa, che potevano aiutarci a sbloccarla.

Rocchi fuori? La scelta è stata tecnica, si poteva anche mettere ma col senno di poi è facile. Il senso di una scelta è capire cosa può succedere prima, se venite a vedere gli allenamenti e guardate come vanno si può anche discutere, altrimenti non ha senso. Di Massimo in panchina? Anche quella è stata una scelta tecnica.

Nella ripresa ho deciso di mettere Volpicelli in mezzo perché negli spazi stretti è molto pericoloso, e sapevo che la Vis Pesaro sarebbe finita a difendersi bassa. Quando l’avversario difende in questo modo devi essere bravo a crearteli gli spazi, non ci siamo riusciti. L’approccio mentale non è mancato, secondo me; detto questo bisogna sicuramente migliorare, ma questo lo sapevamo anche dopo le vittorie.

Sul mercato poco da dire, mancano ancora due settimane. Siete italiani, sapete bene che nel mercato molti movimenti si fanno alla fine.

Simone Pavan

Noi affrontiamo tutte le partite per fare i tre punti. Oggi la Sambenedettese ha avuto un palleggio migliore, come mi aspettavo, ma alla fine siamo riusciti a vincere; alla fine non importa se con dieci occasioni o una soltanto, l’importante è che nell’occasione avuta siamo stati bravi a incidere. La Samb è una delle squadre che mi piacciono di più in campionato, quando attacca gli spazi è devastante; il nostro obiettivo è stato quello di toglierglieli.

Ho messo De Feo davanti sperando riuscisse a sfruttare gli spazi alle spalle della Sambenedettese, fortunatamente ci è riuscito. Nel secondo tempo ci siamo abbassati troppo rispetto a quello che volevamo, ma in uno stadio del genere, con questi tifosi, è anche comprensibile. Io devo sempre ragionare in base alle caratteristiche della squadra, non posso inventarmi un gioco clamoroso, bisogna fare il meglio per quello che abbiamo.

Paolo è un uomo speciale, quando ero giovane mi ha aiutato a crescere, lo ringrazio per i complimenti e per l’onestà. Sa che non abbiamo espresso un calcio champagne, naturalmente, ma abbiamo fatto un gioco adatto per la squadra. Detto questo, quando ieri ho detto che la Samb era una delle squadre che più apprezzavo non scherzavo, fa un ottimo gioco e meritano i complimenti.

Federico Angiulli

Anzitutto mi assumo totalmente la responsabilità della sconfitta, perché un mio errore ha mandato in porta gli avversari contro Massolo. Ero convinto fosse fuorigioco, è stato un errore di valutazione. Peccato, perché nonostante non avessimo brillato prima di quell’errore non avevamo rischiato nulla. Secondo me la prestazione era stata abbastanza buona, al netto di qualche errore tecnico negli ultimi 20 metri.

Nel calcio ci sono anche gli avversari: loro si sono chiusi bene e hanno coperto tutti gli spazi, sono una delle squadre peggiori da affrontare, ma come ho già detto la nostra prestazione non può essere completamente negativa. Ci sono stati errori tecnici e di scelta, anche sui calci piazzati. Loro avevano centrali alti e ben strutturati, probabilmente abbiamo pagato anche un piccolo mismatch fisico. Di certo non abbiamo preso la partita sottogamba, fino al 70esimo non sono mai arrivati in porta. La sconfitta secondo me è immeritata, fino al gol non avevano neanche fatto un tiro.

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.