Vernecchie rossoblu: S04E21 (Modena-Samb)

La rubrica in cui la tunica del giornalista scopre la pelle del tifoso, con Angelo A. Pisani e Michele Palmiero, in collaborazione con l’Antico Caffè Soriano. Puntata post Modena-Samb


Le ultime due settimane della Samb sono state una lunga e frustrante lotta ai canarini, prima fermani e poi modenesi, in cui la squadra ha fatto la figura del gatto Silvestro. A pensarci, le ultime due partite sono state proprio come il cartone animato: la Samb ci va sempre vicina, supera gli ostacoli e arriva alla gabbietta, ma nel momento topico gli avversari si svegliano e rovesciano la situazione, lasciando i nostri a bocca asciutta.

Michele Palmiero: Caro Angelo, di cosa parlare in queste Vernecchie? Ormai copione è sempre lo stesso: un buon primo tempo, tante occasioni sprecate e la beffa finale. Anche a Modena meritavamo i 3 punti e ce ne torniamo a casa con una sconfitta avvilente…

Angelo A. Pisani: Come dice Montero, questo è il calcio. Partite del genere capitano a tutti, il problema è che a noi arrivano sempre a mazzetti: Modena, Fermana, Vis Pesaro… Tre sconfitte che hanno avuto più o meno lo stesso canovaccio, interrotte da due pareggi in rimonta contro due squadre in fondo alla classifica. Se avessimo finalizzato meglio potevamo vincerle tutte, non ne abbiamo vinta nessuna.

Vernecchie x Spongebob

Michele: Uno degli argomenti più “caldi” tra i tifosi è l’esonero di Montero. Ma quante colpe ha l’allenatore? Io non capivo l’eccessivo clamore mediatico ad inizio stagione, ma adesso non bisogna fare l’errore opposto. La Samb non sta andando bene, ma la soluzione non è sicuramente l’esonero.

Angelo A: Io la penso come te, ma non posso sorprendermi se qualcuno chiede l’esonero. Per anni abbiamo visto allenatori che venivano incolpati di tutto, esonerati alle prime difficoltà o costretti a misurarsi con aspettative impossibili. Palladini e Capuano avevano portato la squadra oltre agli obiettivi iniziali, a Magi non è stata fiducia né tempo, Roselli è stato massacrato perché dopo aver salvato la squadra non l’ha portata ai primi posti della classifica. La società di ha abituato ad un tipo di atteggiamento (molto sbagliato), e il fatto che ora sia immobile lascia perplessi. Detto questo, la Samb sta raccogliendo molto meno di quanto dovrebbe, e l’esonero sarebbe ingiusto.

Vernecchie x Rick & Morty

Michele: Le ultime le abbiamo giocate bene, purtroppo non concludiamo. È colpa di Montero se Cernigoi e Di Massimo hanno sprecato due occasioni clamorose davanti alla porta? È colpa di Montero se Spaviero ha avuto il tempo di girarsi, prendere un caffè e segnare? Le ultime partite sono state decise da alcuni errori individuali, come se ne vedono mille in questa categoria. Se giudichiamo la prestazione, però, la Samb è stata sicuramente superiore.

Angelo A: Tolti i primi cinque minuti del secondo tempo − in cui loro sono stati molto aggressivi, e hanno creato un paio di occasioni buone − noi siamo stati in controllo per quasi tutta la partita. Nel primo tempo potevamo fare almeno un paio di gol, nella ripresa siamo stati meno precisi ma siamo stati lì fino a un quarto d’ora dalla fine. Il problema è che quando noi siamo calati loro sono saliti di livello, e non siamo riusciti a resistere. Nelle ultime settimane ne sento di tutti i colori, ma il problema è molto banale: devi concludere meglio, e devi concludere prima.

Looney Tunes Sylvester GIF - Find & Share on GIPHY

Michele: Quando le cose vanno male si accusano sempre i giocatori, ma non mi sento di buttare la croce addosso a Rapisarda e compagni. L’impegno in campo c’è e si vede, il problema sono i limiti caratteriali e tecnici. Nessuno gioca una partita con l’obiettivo di fare brutta figura, smettiamocela con queste accuse ridicole. I problemi contrattuali e i risultati non influiscono sulla voglia di impegnarsi, ma sulla serenità: in questo momento i giocatori hanno troppa paura di sbagliare, e il risultato è questo.

Angelo A: Nelle ultime settimane Montero ha mantenuto sempre la sua tranquillità, e sono certo che l’abbia trasmessa anche alla squadra, altrimenti le prestazioni non sarebbero arrivate. Il problema è che i risultati (e le delusioni) iniziano ad accumularsi, e uscirne diventerà sempre più difficile. Secondo me non è un discorso tecnico, perché la squadra è sempre stata questa, ma di forma psicofisica. I nostri giocatori chiave vengono da sei mesi logoranti, in cui hanno giocato praticamente sempre, e ora non ha più la freschezza di prima. A questa squadra mancano lucidità e brillantezza, e i risultati non aiutano.

Tired Wake Up GIF by Looney Tunes - Find & Share on GIPHY

Michele: La cosa peggiore è che le delusioni del campo si mischiano alla situazione societaria, creando un cocktail micidiale. A San Benedetto non c’è più entusiasmo: tantissimi non vanno più allo stadio, chi non molla ha il fegato gonfio e vorrebbe che fosse già maggio per finire questo strazio. Siamo sambenedettesi, abbiamo vissuto molto di peggio, ma momenti come questi ti tolgono ogni tipo di energia.

Angelo A: Il problema è che sono due anni che non ci sono prospettive. Questa estate l’arrivo di Montero ha riportato entusiasmo, ma appena la squadra ha avuto un calo siamo tornati alla situazione di prima. E per me questa non è colpa della stampa, della squadra o degli allenatori, ma di chi ha passato gli ultimi due anni a mortificare squadra e tifosi con insulti e annunci di cessione.

Vernecchie x Simpson

Michele: La scorsa settimana c’è stata la conferenza di Fusco, e c’è una frase che mi ha fatto rabbrividire: «La squadra e la curva vanno in una direzione, tutti gli altri in un’altra». Al di là del solito attacco alla stampa non ho potuto fare a meno di notare una cosa: e la società? Società e squadra vanno in direzioni diverse? Magari era sottintesa con la squadra, ma da fuori la sensazione è che Montero e i giocatori (e Fusco con loro) siano stati abbandonati al loro destino. Si esce da una crisi con una società forte, che sa proteggere i giocatori e dare loro la giusta serenità: noi ce l’abbiamo una società così?

Angelo A: In questo momento la società è assente. Io ho apprezzo il lavoro di Fusco e apprezzo il suo modo di comunicare, è uno dei pochi che sa riportare la calma, ma parla troppo poco e dovrebbe farlo di più. Il direttore generale non si fa vedere né sentire, l’amministratore delegato non c’è, chi resta? Il presidente, che fa tutto tranne proteggere la squadra. C’è da ringraziare la presenza di un allenatore dal carattere (e nome) forte come Montero, altrimenti ci ritroveremmo come lo scorso anno, con Roselli che interrompe le conferenze dei suoi giocatori per rispondere a Fedeli. Quando la situazione è questa lamentarsi della stampa è inutile.


Antico caffè Soriano

Antico Caffè Soriano: Facebook | Instagram


La copertina di Madou è ispirata a Titti e Silvestro. Meme di @apakakov. Potete partecipare alle Vernecchie commentando i post, scrivendo sulla pagina facebook, inviando una mail o mandando un messaggio minaccioso a uno dei due autori. E se vi va potete iscrivervi anche al nostro canale Telegram. Accettiamo consigli, domande, critiche e persino insulti velati!

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.