Zironelli verso Sudtirol-Samb: “Saranno motivati, ma dobbiamo pensare a noi stessi”

Mauro Zironelli

Le parole di Mauro Zironelli alla vigilia della partita tra Sudtirol e Sambenedettese, 8^ giornata del girone B di Serie C


A due giorni dalla conferenza di presentazione per Zironelli è già tempo di tornare al microfono per parlare della partita contro il Sudtirol. Una sfida complessa, sia per l’avversario che per il momento della squadra – colta all’inizio di quella che si annuncia una laboriosa transizione. In questo momento sono diversi gli interrogativi sulla partita rossoblu, dalla scelta del modulo all’undici titolare, e sarà interessante vedere l’equilibrio che Zironelli riuscirà a trovare tra le sue idee e le attuali necessità tecniche.

La prima domanda è sulla condizione fisica, un tema che in queste prime giornate è stato un chiodo fisso della carta stampata. Zironelli non si sbilancia in giudizi affrettati: «Adesso è presto per dirlo, dopo tre allenamenti servirebbe un fenomeno per riuscire a capirlo davvero. Aspettiamo la partita di domenica, è quello il test più importante». I rossoblu saranno attesi da una partita molto complicata, anche perché il Sudtirol cercherà in tutti i modi di inaugurare il “nuovo” Druso con una vittoria: «Sono certo che saranno ancora più motivati, ma dovremo pensare soprattutto a noi stessi: la nostra testa, la nostra mente, il nostro cuore. Dobbiamo dare tutto, perché affronteremo una delle squadre più solide del girone, sia sul piano fisico che mentale, dato che sono giocatori che si conoscono da tanto».

Leggi anche:

Il tecnico rossoblu insiste proprio su questi aspetti: «È una delle squadre più forti fisicamente del girone, anzi, forse la più forte insieme al Padova; sarà un’avversaria temibile. Ci sono sei o sette giocatori che sono al Sudtirol da quattro o cinque anni, quindi possono contare su una grande solidità mentale».

La settimana corta – il tecnico è arrivato solo mercoledì – ha imposto un adattamento del lavoro tattico: «Stiamo provando qualche soluzione, un po’ alla volta, non posso pretendere di avere tutto e subito. Stiamo cercando di cominciare per gradi, partendo dall’Abc, ma abbiamo anche iniziato a impostare discorsi più complessi». Il tecnico non si sbilancia più di cosi: «Ho già un’idea di come andremo a giocare, ma valuterò nelle prossime ore. Non dico di più, anche perché il Sudtirol è una buona squadra, non voglio dar loro ulteriori vantaggi».

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.