Zironelli verso Samb-Vis Pesaro: “Siamo artefici del nostro destino”

Mauro Zironelli

La conferenza stampa di mister Zironelli alla vigilia di Samb-Vis Pesaro, anticipo della 11^ giornata del girone B

Il rinvio della gara contro l’Arezzo ha permesso a mister Zironelli di avere una settimana piena a disposizione per trasmettere alla squadra le nuove idee di gioco. Il tecnico rossoblu inizia la conferenza stampa analizzando le sue due prime partite contro Sudtirol e Perugia. “Abbiamo fatto bene contro Sudtirol e Perugia, ma non abbiamo ottenuto ancora nulla. Vogliamo sfruttare il fattore casalingo nel migliore dei modi, essendo consapevoli che c’è bisogno di migliorare. Sicuramente avremo qualche defezione come Maxi e Botta, ma in campo vanno 11 giocatori e metterò in campo chi mi ha fatto vedere di stare bene in settimana. Col Perugia abbiamo avuto maggior possesso e più occasioni degli avversari, dobbiamo replicare contro la Vis Pesaro. Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità e fare una grande prova. Meglio essere un po’ sbarazzini e tentare un tiro in più piuttosto che aver troppa paura nel giocare la palla”.

Nel turno infrasettimanale il Perugia ha battuto la capolista Padova con un sonoro 3-0, dando maggiore importanza al punto ottenuto al Riviera delle Palme. “Siamo onesti, non si può paragonare la nostra rosa a quella del Perugia: si tratta di una squadra di categoria superiore. Credo poco ai proclami, io mi affido alle cose che vedo: bisogna pensare partita per partita, come aveste visto mercoledì il Perugia ha dato tre pappine al Padova. Noi dobbiamo concentrarci sulla nostra crescita. I giocatori mi stanno seguendo, hanno qualche difficoltà – in alcuni casi di lingua – e ora dobbiamo accelerare il percorso di crescita. Dobbiamo decidere se voler fare una stagione anonima o una stagione importante: siamo noi gli artefici del nostro destino”.

Contro la Vis Pesaro mancheranno due giocatori importanti come Maxi Lopez e Ruben Botta, rendendo di fatto scontato l’utilizzo di Nocciolini e Lescano in avanti. “Lopez si riaggrega in gruppo settimana prossima, Botta ha il suo stesso problema muscolare e avrà bisogno di qualche giorno in più. In attacco siamo contati ma non deve essere un alibi: stiamo lavorando tanto in settimana per far crescere l’intesa delle punte e sfruttare meglio le fasce. Stiamo valutando l’utilizzo di Bacio Terracino nel ruolo di mezzala, anche se davanti abbiamo pochi cambi e non vorrei dover arrivare scoperti nel momento cruciale della partita. Vogliamo mettere qualità in campo senza perdere equilibrio”.

La gara contro la Vis Pesaro apre ad un calendario sulla carta meno ostico, contro squadre della seconda metà della classifica. “La Vis Pesaro ha giocatori importanti, il collettivo è formato anche da giovani promettenti. Stanno avendo qualche difficoltà e hanno cambiato allenatore, dovremo essere bravi e cinici ad approfittarne. Mercoledì sono scesi in campo con il 4-4-2, mentre domenica il nuovo allenatore Di Donato aveva utilizzato lo stesso modulo di Galderisi, il 3-5-2. Noi abbiamo preparato la gara contro entrambi i moduli. Inutile girarci attorno: vogliamo fare bene e sfruttare il calendario favorevole”.

Infine, il tecnico analizza le differenze del giocare a porte chiuse con l’annullamento del fattore casa. “Ci manca l’apporto del pubblico. Ho vissuto da avversario come sia differente per i giocatori della Samb scendere in campo al Riviera e guadagnare un calcio d’angolo sotto la Nord: l’ambiente si scalda e diventa dura per gli avversari”.

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.