Zironelli verso Gubbio-Samb: “Sarà un mese decisivo”

zironelli-samb-matelica

La conferenza stampa di mister Mauro Zironelli alla vigilia della trasferta della Sambenedettese sul campo del Gubbio


9 partite in 36 giorni: la Sambenedettese è attesa a un terribile tour de force e mister Mauro Zironelli commenta la prima sfida, in casa del Gubbio. “Ci giochiamo mezzo girone di ritorno in un mese. Pensiamo a vincere la prima partita contro il Gubbio, una squadra che secondo me è molto attrezzata e va affrontata con il giusto atteggiamento. Non sarà una partita semplice, dovremo essere concentrati e non pensare al calendario. Il Gubbio è un avversario temibile perché ha giocatori di qualità, che hanno giocato in categorie superiori. Il campo sarà un po’ pesante, dovremo metterla su un piano agonistico importante senza disdegnare le nostre capacità tecniche. La nostra caratteristica è sempre quella di segnare un gol in più dell’avversario”.

L’allenatore rossoblu vorrebbe puntare sul 3-4-2-1 con due trequartisti dietro la punta, anche se gli infortuni rischiano di compromettere i suoi piani. “Vorrei giocare così ma ora l’obiettivo è centellinare le forze. Bacio è a mezzo servizio perché l’ematoma non gli si è riassorbito, Nocciolini si è messo a disposizione per adattarsi come uno dei due trequartisti dietro la punta centrale. Schiererò la migliore formazione possibile. Lavilla sarà fuori per altri 40 giorni, Maxi per almeno un mese: qualche lacuna c’è, ma io non ho tempo di lamentarmi. Voglio fare il bene della Sambenedettese, ho lavorato in un posto dove mi ripetevano sempre che non c’è nessun singolo più importante del club e avevano ragione”.

Inevitabile parlare di mercato, considerando l’infortunio di Shaka Mawuli e il possibile arrivo dell’argentino Ivan Rossi dal River. “Ho dato alla società le mie indicazioni riguardo il mercato. Non faccio il dottore, non faccio il direttore sportivo, ho dei giocatori a disposizione e devo cercare di allenarli bene. Se arriveranno più giocatori per giocare con due trequartisti dietro una punta, sarò contento; altrimenti cambieremo modo di giocare. Con l’infortunio di Shaka ho 4 mediani a disposizione: Angiulli, D’Angelo, De Ciancio e Mehmetaj. Non so chi arriverà e se arriverà, è una cosa che non mi compete”.

Nonostante l’arrivo di Fazzi, la notizia dell’addio di Masini ha sollevato più di una perplessità. Zironelli commenta così: “Non serve a nulla sprecare energie sulle voci di mercato. Io mi concentro sull’allenare i ragazzi in campo. L’anno scorso sono stato scottato a Modena per quanto riguarda il mercato, qui voglio occuparmi solo di allenare e al mercato penseranno i dirigenti. Mi sembra di essere stato sempre chiaro sulla stima che ho di Masini. Non è assolutamente una scelta tecnica, è una questione di rapporti tra le due società che hanno deciso così. A destra giocherà il nuovo arrivato Fazzi: sta bene sicuramente, ha entusiasmo e vogliamo sfruttarlo. Ha già giocato con questa disposizione in campo, forse ha poca benzina nelle gambe ma l’importante è che abbia fatto vedere subito in allenamento tutta la voglia che ha di giocare con la Sambenedettese”.

No comments

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.