Zironelli verso Feralpisalò-Samb: “Iniziamo l’anno al meglio”

cesena-samb-zironelli

La conferenza stampa di mister Mauro Zironelli alla vigilia della trasferta della Sambenedettese Calcio sul campo del Feralpisalò


Mentre le attenzioni di stampa e tifosi sono rivolte al mercato invernale, la Samb si prepara alla difficile trasferta di Salò. Mister Zironelli si dice fin da subito molto soddisfatto della forma fisica dei suoi ragazzi: “La squadra si è allenata bene e conto di fare una bella partita per iniziare al meglio l’anno. Il mese di gennaio è complicato, con tante voci di mercato a cui non dobbiamo dare retta. Concentriamoci sulle partite, abbiamo raccolto 27 punti e siamo a poca distanza dalle prime. Sono contento dell’applicazione dei ragazzi: mi hanno dato tanto e gli devo qualcosa”.

I rossoblu dovranno vedersela con la Feralpisalò, una compagine sempre molto temibile. “La Feralpi ha giocatori importanti in tutti i reparti. Non ha speso come negli anni precedenti, ma stanno facendo bene. Noi possiamo e dobbiamo migliorare molto. Come ho già detto, la squadra può andare bene così perché è un gruppo che si applica. Dietro siamo un po’ pochi, ho 3 disponibili perché gli altri sono acciaccati. Confido molto nella forma dei miei ragazzi”.

La lista degli indisponibili è molto corposa, ma Zironelli ha deciso di dare fiducia a un giocatore che era finito ai margini della rosa. “Di Pasquale, Biondi, Goicoechea, Scrugli, Lavilla, D’Angelo e Serafino non saranno disponibili. In gruppo è tornato Lorenzo Trillò, che da venti giorni sta molto meglio fisicamente, sta tornando in forma e potrebbe essere della partita perché si allena molto bene”.

Infine, l’allenatore rossoblu si concentra su due individualità importanti della squadra. “Shaka Mawuli ha cambiato ruolo, ora sta giocando come mediano insieme ad Angiulli ed è diventato importante come filtro. Sono molto soddisfatto della sua crescita, spinge di meno ma tatticamente è diventato fondamentale.

Botta tende ad arretrare per dare una mano in fase di possesso. Sto cercando di renderlo più trequartista per dargli maggiore libertà di movimento, anche allargandosi, ricevendo palla più alto. Lui ha nel sangue la ricerca della palla, vediamo tutti quanto sia stato importante in queste gare. Contro la Virtus Verona, in dieci uomini, da esterno ha conquistato il fallo da cui è arrivato il gol vittoria”.

No comments

Commenta

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments