Samb-Sanremese 1-0, rossoblu al 2° turno con lo Spezia

La diretta di Samb-Sanremese

La squadra di Magi vince all’esordio con la Sanremese, guadagnandosi il passaggio al secondo turno di Coppa Italia


Viale dello sport sembra quasi un fiume in secca, sommerso dal caldo afoso di questo pomeriggio di mezza estate. Qualche tempo fa Majakovskij si chiedeva chi avesse ordinato ai giorni di luglieggiare, senza risposta; queste giornate continuano imperterrite, mentre la Sambenedettese di trova davanti la prima, precocissima, partita ufficiale della stagione.

Nonostante la festa della Marina – che vivrà il suo culmine questa sera, proprio dopo la partita – sono attese più di duemila persone, pronte al battesimo della squadra rossoblu. Un piccolo assaggio della nuova squadra, l’inizio di una coppa stile Pordenone, o un modo per riempire questa domenica pomeriggio calda e decadente. In ogni caso, val la pena esserci. Mentre aspettate l’inizio della partita potete leggere l’intervista a mister Magi.

Magi e la Samb pronti all’esordio: “Stiamo costruendo una nostra identità”

Ieri Magi aveva parlato espressamente di 4-4-2, ma – a giudicare dai titolari – è più probabile un 3-5-2. A meno che non si mettano Di Pasquale terzino sinistro, Cecchini esterno alto a sinistra, Gelonese sulla fascia e… vabbè, avete capito: il 4-4-2 sembra improbabile. Il 3-5-2 risolve diverse questioni, citate anche ieri nell’intervista.

La difesa a tre facilita la gestione della fase di uscita, dando più libertà a Zaffagnini (come a Bergamo) e più copertura a Miceli; Rapisarda torna nel ruolo in cui ha fatto meglio (quinto a destra); Bove ha meno campo da difendere, aiutato da due giocatori forti e dinamici. Davanti Di Massimo e Minnozzi avranno (probabilmente) il compito di offrire meno punti di riferimento possibili, aprendo spazi per gli inserimenti di esterni e mezzali.

Stanco, dato tra i titolari, non è stato neanche convocato. Dall’ufficio stampa non abbiamo avuto alcuna indicazione.

Samb-Sanremese, le formazioni

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Sala; Zaffagnini, Miceli, Di Pasquale (87′ Brunetti); Rapisarda, Gelonese, Bove, Ilari, Cecchini (59′ Trillò); Di Massimo (80′ Biondi), Minnozzi A disp. Rinaldi, Valentini, Demofonti, Rocchi, Islamaj, De Paoli, Panaioli All. Magi

SANREMESE (4-3-3) Manis; Bregliano, Videtta, Castaldo, Anzaghi (83′ Pellicanò); Sadek (66′ Carletti), Taddei, Spinosa; Scalzi, Traini, Molino A disp. Margherito, Cortese, Castelein, Crespi, D’Amico, Di Fabrizio, Minasso, Martini, Calderone, Fiore All. Lupo

TERNA Arbitra Guida di Salerno, coadiuvato dagli assistenti Spinello (Avellino) e Lombardi (Castellammare di Stabia). Quarto ufficiale: Cudini (Fermo)

MARCATORI 48′ Gelonese

La formazione della Samb

La prima Samb dell’anno. Fortunatamente, queste maglie sono solo un placeholder

[nextpage title=”Samb-Sanremese, primo tempo”]

Il primo coro della curva è “Verità per Luca Fanesi”, che riceve l’applauso della dozzina di tifosi proveniente da Sanremo. Sono passati 8 mesi, e ancora non si sa nulla.

Come immaginavamo, la Samb gioca col 3-5-2. Dall’altra parte la Sanremese schiera un 4-3-3 classico, con Molino e Scalzi ai lati di Traini. La particolarità è il ruolo di Spinosa, mezzala sinistra nonostante la maglia numero 9 (vogliamo credere si sia trattato di un errore di compilazione).

Il saluto dei giocatori alla Nord prima dell’inizio della partita

10′ Rapisarda riceve il cambio di gioco sulla destra, mette la palla a terra e serve per la testa di Minnozzi: colpo angolato, ma debole. Manis non riesce a bloccare il pallone, ma la difesa spazza in corner.

14′ Di Massimo salta un avversario e gira a destra per la discesa di Gelonese: cross respinto in corner.

16′ Molino riceve sulla sinistra e prova liberare il destro, tampinato da Rapisarda; alla fine il giocatore cede per  Spinosa, che prova il tiro a giro: palla fuori, e tanti fischi (probabilmente perché gioca a centrocampo con la 9).

27′ Punizione dalla trequarti per la Sanremese. Molino batte un sinistro a rientrare per Traini, che da buonissima posizione manca la porta.

42′ Altra punizione di Molino, che stavolta cerca direttamente la porta. Bella conclusione: la palla sfiora la parte alta della traversa e va sul fondo.

43′ Minnozzi raccoglie una respinta corta e prova la conclusione di prima intenzione: Manis blocca senza problemi.

45′ Taddei raccoglie una respinta corta e prova la conclusione diretta, con l’esterno destro: conclusione forte ma imprecisa.

Intanto i tifosi sanremesi cantano “Verità per Luca Fanesi”, riecheggiando il coro fatto dai rossoblu a inizio partita.

Fine primo tempo. Dopo due settimane di ritiro si vede già la mano di Magi. La Sambenedettese gioca con il giusto criterio, prova la circolazione palla a terra partendo da dietro e cerca di occupare tutti i canali offensivi. In partenza la squadra si appoggia molto a Zaffagnini, sulla destra, con Gelonese a supporto, e Ilari avanzato in linea coi due attaccanti.

[nextpage title=”Samb-Sanremese, secondo tempo”]

Nessun cambio all’intervallo (solo pessima musica estiva)

48′ Di Massimo si libera sulla sinistra e mette dentro per Gelonese, che si inserisce benissimo e infila in rete. Vantaggio Samb!

55′ Spinosa arriva al limite dell’area e prova il destro: Sala non arriva sul pallone, ma viene salvato sul palo. Sul rimbalzo la palla finisce sulla schiena del portiere rossoblu, che poi riesce a recuperare la sfera.

56′ Angolo di Bove per Zaffagnini, che di testa manda alto.

59′ Primo cambio nella Samb: fuori Cecchini, dentro Trillò. Tatticamente non cambia nulla.

60′ Di Massimo raccoglie una respinta corta in area avversaria e (indovinate un po’?) prova a rientrare sul destro; i difensori sanremesi riescono ad evitare il tiro (non senza fatica).

63′ Rapisarda recupera palla sulla destra e serve immediato per Di Massimo. L’attaccante ha il tempo per avanzare e prendere la mira, ma Castaldo – un uscita – riesce a respingere il tiro.

67′ Zaffagnini riceve sulla trequarti avversaria e cambia il gioco per Trillò, che prova il cross in mezzo; sulla respinta torna in possesso Ilari, che allarga ancora per il terzino: altro cross, stavolta più insidioso, ma Castaldo allontana.

70′ Angolo della Sanremese respinto così così da Sala, che riesce comunque a innescare il contropiede dei rossoblu. Minnozzi scende sulla destra e serve sulla sinistra per Di Massimo, a tu per tu col portiere. In fuorigioco, però (almeno secondo l’assistente).

73′ Il cross di Trillò (deviato) finisce sui piedi di Minnozzi, che attira un avversario per servire Di Massimo, largo a destra. L’attaccante prova il destro, ma – su deviazione di Manis – trova il palo.

77′ Taddei riceve sulla trequarti e prova la conclusione dalla distanza: Sala blocca in due tempi.

80′ Secondo cambio per la Samb: fuori Di Massimo, dentro Biondi. Il nuovo entrato va a fare il terzo di sinistra, con Di Pasquale sulla fascia e Trillò alzato come seconda punta. Cambio leggermente difensivo.

Giuseppe Magi

Una foto di Magi che sorride pensando a Trillò seconda punta

83′ Nella Sanremese fuori Anzaghi, classe ’98, per Pellicanò, classe 2002. Vi sentite vecchi?

85′ Minnozzi riceve al limite dell’area e allarga per Rapisarda, che prova il destro: respinto.

87′ Fuori Di Pasquale per Brunetti. Il nuovo entrato si posiziona al fianco di Minnozzi, con Trillò che torna a sinistra.

90′ Tre minuti di recupero. Se l’ansia non vi sta salendo, ricordate che basterebbe un gol per condannarci ad altri 30 minuti di gioco.

Fine secondo tempo. La Sambenedettese fa il suo dovere, vincendo la prima partita ufficiale della stagione. La prestazione degli uomini di Magi non è stata molto brillante, ma ha mostrato i segni del percorso tattico intrapreso dall’allenatore. In questo momento della preparazione, va benissimo così.

No comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.