Matteo Minnozzi lascia la Samb e va al Tolentino

Samb, Matteo Minnozzi

Nel pomeriggio Matteo Minnozzi ha rescisso con la Samb per firmare con la squadra cremisi


Lo scorso luglio Matteo Minnozzi era stato il primo acquisto del calciomercato rossoblu, paradigma del nuovo corso della Sambenedettese, che aveva già espresso l’intenzione di dare più attenzione ai giovani e ai giocatori delle categorie inferiori. Il giocatore – che Andrea Fedeli seguiva già da alcuni mesi – arrivava al termine di una grande stagione al Porto d’Ascoli (Eccellenza), chiusa con 26 gol.

Un exploit che aveva accompagnato quello della squadra biancazzurra, che – dopo una lunga battaglia per il primo posto – aveva sfiorato il sogno della Serie D ai playoff di categoria. La mancata promozione in Serie D (“Sarebbe stata una situazione perfetta”, ammise Andrea Fedeli) ha convinto la Sambenedettese ad accelerare il suo arrivo in Serie C, con l’intenzione di valutarne da vicino la crescita.

In estate la mancata cessione di Stanco – da cui la dirigenza contava di risparmiare soldi per altri due giocatori – hanno spinto Andrea Fedeli e il diesse Lamazza a proporre Minnozzi e Di Massimo come alternative tecnica al centravanti sambenedettese, una soluzione low cost che avrebbe permesso di “assorbire” l’ingaggio dell’ex Modena. Una decisione che ha portato alle prime frizioni con Magi, che già dal precampionato aveva lamentato l’assenza di un’alternativa forte per l’attacco.

Minnozzi si è trovato in mezzo a due fuochi, tra le pressioni del (preteso) dualismo con Stanco e le difficoltà del doppio salto di categoria. Nonostante qualche buona prestazione in precampionato (quella col Rimini, su tutte) Minnozzi non è mai riuscito a convincere a pieno il tecnico, che a Gongorzola – con Stanco fuori per decisione societaria – ha deciso di preferirgli Di Massimo, facendolo entrare solo nell’ultima mezz’ora.

L’arrivo di Roselli sembrava poter riaprire le porte all’ex Porto d’Ascoli, ma il tecnico rossoblu ha dato subito fiducia a Stanco, che ha risposto con cinque gol in otto partite. Dopo la partita di Gorgonzola, a fine settembre, Minnozzi ha ritrovato il campo solo nella partita di Coppa Italia di Teramo, finita con un sonoro 3 a 1.

Il poco spazio a disposizione ha spinto l’attaccante a cercare la nuova squadra immediatamente, senza aspettare il mercato di gennaio: dopo aver raggiunto un accordo di massima col Tolentino (che ha vinto la concorrenza di tante altre squadre di Eccellenza) l’attaccante ha completato la rescissione, rinunciando ad un altro anno e mezzo di contratto. In maglia cremisi troverà un altro ex Samb, Andrea Mosconi, che con lui proverà a recuperare la testa della classifica.

Matteo Minnozzi, il comunicato della Samb

La S.S Sambenedettese calcio comunica che l’attaccante Matteo Minnozzi, classe ’96, nella mattinata odierna ha risolto il contratto che lo legava alla Samb. La società rossoblu augura all’attaccante le migliori fortune calcistiche per il futuro.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami