Samb-Pordenone 2-2, Ciurria e De Agostini negano la vittoria ai rossoblu

Curva Nord Massimo Cioffi

A partire dalle 14.30 la diretta di Samb-Pordenone, 10^ giornata del girone b di serie C


Su un prato finalmente verde (sperando che duri) la Sambenedettese coltiva la speranza di continuare la striscia positiva iniziata in campionato, scrollandosi di dosso le scorie di Teramo. “Se saremo influenzati da quella partita significa che non abbiamo capito nulla del nostro lavoro qui”: le parole di Roselli evidenziano – ancora una volta – che il focus è anzitutto sul campionato, dove la Sambenedettese ha assoluto bisogno di punti.

Il Pordenone è la prima tappa di un ciclo abbastanza duro, che porterà i rossoblu ad affrontare Vicenza, Feralpisalò e Triestina. Per la sfida di oggi, Roselli – che non può contare su Russotto, Bove e Ilari – ha deciso di mischiare un po’ le carte, inserendo tre centrali dal primo minuto. Le soluzioni sono due: il 3-5-2 con Cecchini e Rapisarda esterni, o un 4-3-3 con Di Pasquale terzino sinistro e Cecchini esterno alto.


Samb-Pordenone, le formazioni

SAMBENEDETTESE (3-5-2) Sala; Zaffagnini (66′ Miceli), Biondi, Di Pasquale; Rapisarda, Rocchi (57′ Gemignani), Gelonese, Signori, Cecchini (78′ Islamaj); Calderini, Stanco A disp. Rinaldi, Di Massimo, Demofonti, De Paoli, Minnozzi, Panaioli All. Roselli

PORDENONE (4-3-3) Bindi; Semenzato (74′ Florio), Stefani (45′ Bassoli), Barison, De Agostini; Damian (45′ Bombagi), Burrai, Ciurria; Berrettoni (45′ Germinale); Magnaghi 878′ Misuraca), Candellone A disp. Meneghetti, De Anna, Bertoli, Cotroneo, Cotali All. Tesser

TERNA Arbitra Giovanni Ayroldi della sezione di Molfetta, coadiuvato dagli assistenti D. Palermo (Bari) e il M. Falco (Bari)

MARCATORI 5′ Stanco (S), 9′ Signori (S), 65′ Ciurria (P), 75′ De Agostini (P)

NOTE Ammoniti: Barison (P), Candellone (P), Stanco (S) | Espulsi: Ciurria (P)


Samb-Pordenone, primo tempo

Alla fine i rossoblu optano per il 3-5-2. In difesa il terzetto Zaffagnini-Biondi-Di Pasquale, con Rapisarda e Cecchini sulle fasce. Per il Pordenone solito 4-3-1-2, con Berrettoni alle spalle delle due punte.

5′ Rilancio di Sala per Stanco, che di tacco allunga la palla per Cecchini. Il terzino scambia con Stanco, scambia con Signori e poi mette dentro per il centravanti rossoblu, che di prima intenzione riesce a infilare in rete nonostante il tocco di Bindi. VANTAGGIO SAMB!

Ottimo inizio dei rossoblu, che stanno controllando bene il possesso, lasciando alti Rapisarda e Cecchini sugli esterni. In questo momento ottima prova dei tre centrocampisti, che stanno permettendo alla Samb di non buttare mai il pallone.

9′ Altro cross dalla sinistra: il Pordenone difende male e lascia arrivare palla a Stanco, che copre la sfera e appoggia in direzione di Rocchi. Il centrocampista gioca un grande lob in direzione di Calderini, che sbaglia lo stop, ma allargandosi riesce a pescare Signori al centro dell’area di rigore. Il centrocampista non sbaglia. RADDOPPIO SAMB!

17′ Punizione dai 30 metri di Calderini, che cerca direttamente la porta: grande conclusione, la palla sfiora il palo e va sul fondo.

18′ Lancio troppo profondo di Signori, inseguito comunque da Rapisarda; De Agostini prende palla e resiste alla pressione, ma sul rilancio si fa intercettare palla da Rocchi, che prova a servire Stanco: l’azione si risolve in un nulla di fatto.

19′ Altro recupero alto e grande occasione per Cecchini, che si fa sbarrare la strada da Bindi. In questo momento il Pordenone è in confusione.

22′ Cecchini anticipa Semenzato e parte in contropiede, scambia con Calderini al limite dell’area e arriva sul fondo; cross indietro per Stanco, fermato – non si sa come – dall’intervento dei due centrali.

23′ Doppia occasione per il Pordenone, che prima prova il tiro da fuori con Damian- respinta di Sala – e poi sfiora il gol col colpo di testa di Magnaghi, fermato da una grande risposta di Sala.

24′ Calderini scende sulla sinistra e mette dentro per Stanco, che anticipa Stefani in scivolata: Bindi salva deviando in corner.

29′ Berrettoni riceve tra le linee e fa un filtrante geniale per Candellone, fermato dalla copertura di Biondi. Dopo il pessimo inizio il Pordenone sta iniziando a scuotersi.

30′ L’intercetto di Gelonese diventa buono per la ripartenza Calderini, solo contro i due centrali neroverdi; sulla destra arriva velocissimo proprio Gelonese, che però  si fa sbarrare la strada da Barison.

32′ Ciurria pesca tra le linee Berrettoni, che prova l’imbucata per Candellone; sulla respinta dei rossoblu rinviene Damian, che allarga ancora una volta per l’attaccante, allargatosi al lato di una Samb ammucchiata al centro dell’area di rigore. La deviazione di Di Pasquale, in scivolata, facilita la parata di Sala.

35′ Burrai raccoglie una respinta corta e, da 30 metri, prova il destro a incrociare: grande conclusione, che costringe Sala in corner.

37′ Gelonese strappa palla a Berrettoni, resiste alla pressione di due avversari e parte in contropiede, allargando a Calderini sulla destra; l’attaccante serve di prima per l’inserimento di Signori, che trova l’ottima respinta in uscita di Bindi.

39′ Angolo di Burrai per Magnaghi, contratto da un difensore. Sul corner successivo grande occasione per De Agostini, la cui spizzata attraversa tutta la porta e va sul fondo.

40′ Cecchini scambia con Stanco e scende sulla sinistra, salta Bindi ma – da posizione molto defilata, quasi sulla linea di fondo – non riesce a trovare il tap-in.

45′ Berrettoni riceve sulla sinistra e prova il tiro-cross per Candellone. Sulla respinta di Zaffagnini arriva Damian, che evita l’intervento di Rocchi e prova il mancino: Sala blocca senza problemi.

Fine primo tempo. I rossoblu iniziano alla grande – due gol nei primi dieci minuti, col Pordenone schiacciato nella propria trequarti – e non fanno mai l’errore di accontentarsi, minacciando la porta di Bindi a più riprese. A conti fatti – nonostante le occasioni del Pordenone, ripresosi intorno alla mezz’ora – la squadra di Roselli ha comandato la partita, e ha più di un rammarico per l’assenza del terzo gol.


Samb-Pordenone, secondo tempo

Tre cambi per il Pordenone. Fuori Berrettoni, Stefani e Damian per Germinale, Bassoli e Bombagi. I ramarri ora giocheranno con un 4-3-3 più offensivo, con Magnaghi e Germinale al fianco di Candellone.

48′ Durissimo intervento di Barison su Stanco, soccorso dai medici. Giallo per il difensore, Stanco sembra poter continuare.

52′ Contropiede per Calderini, che prova l’azione individuale, guadagnando punizione al limite dell’area. Sulla punizione va lo stesso attaccante, che trova la respinta della barriera.

54′ Verticalizzazione del Pordenone per Germinale, fermato da Di Pasquale; sulla palla vagante si avventa Gelonese, che resiste alla pressione di un avversario, si libera con una veronica e guadagna una punizione preziosa.

57′ Fuori un applauditissimo Rocchi per Gemignani. Resta il 3-5-2, col nuovo entrato mezzala destra.

60′ Burrai riceve palla nella lunetta di centrocampo e serve una grande palla in verticale per Ciurria; il centrocampista riceve, se la mette sul sinistro e prova un tiro a incrociare, su cui Sala va giù tardissimo. La palla, facilitata dal campo scivoloso, finisce in porta. IL PORDENONE ACCORCIA

63′ Occasione clamorosa per il Pordenone, con Candellone che va a terra in piena area di rigore. L’arbitro lascia correre. Nell’occasione si infortuna Zaffagnini, che lascia il posto a Miceli.

65′ Bruttissimo fallo di Bombagi su Calderini. L’arbitro grazia il centrocampista.

70′ Burrai riceve sulla trequarti e prova il tiro da fuori (che ora, dopo l’errore di Sala, è diventato molto più seducente). Il portiere rossoblu respinge in volo.

72′ Altro intervento duro su Calderini, stavolta da parte di Ciurria (ammonito). In questo momento il Pordenone sembra in controllo, e sta riuscendo a evitare pericoli spendendo qualche fallo di troppo.

73′ Ciurria arriva al limite dell’area e prova a saltare Gelonese, andando a terra sul tentativo di intercetto. L’arbitro è molto vicino, vede il tuffo e gli dà il secondo giallo in due minuti. Pordenone in dieci.

74′ Dentro Florio per Semenzato. Tatticamente non cambia nulla

75′ Contropiede del Pordenone che trova la Samb scoperta, nonostante la superiorità numerica. I rossoblu si rifugiano in corner. Sull’angolo di Burrai grande occasione per De Agostini , che di testa infila in porta. RIMONTA DEL PORDENONE.

78′ Un cambio a testa. Per il Pordenone fuori Magnaghi per Misuraca, nella Samb fuori Cecchini per Islamaj. I ramarri si coprono con un centrocampista, schierando un 4-3-2; i rossoblu mantengono il 3-5-2, con Gemignani esterno a sinistra e il nuovo entrato mezzala destra.

84′ Il rimpallo su Signori diventa un’occasione sanguinosa per Germinale, che fortunatamente viene fermato dal ritorno del centrocampista. In questo momento la partita – che sembrava in cassaforte, fino a mezz’ora fa – lascia i rossoblu in grande pressione. Nonostante l’uomo in meno, il Pordenone sembra avere maggiore controllo.

86′ Per la prima volta, dal 2 a 2, i rossoblu riesconio a distendersi in avanti: recupero di Signori e palla in verticale per Calderini, che tiene il possesso fino alla trequarti e cerca il cambio di gioco per Rapisarda, anticipato da De Agostini; sul rilancio occasione per Germinale, fermato dall’uscita al limite dell’area di Sala.

87′ Rapisarda si libera sulla destra, raggiunge il fondo e prova il cross basso per Stanco, fermato da Bassoli.

90′ Calderini riceve sulla sinistra, salta un avversario e prova a mettere in mezzo: grande occasione, sventata dalla respinta di Barison.

Fine secondo tempo. Dopo un primo tempo di altissimo livello i rossoblu subiscono un gol assurdo da Ciurria, e da lì calano vistosamente. Il pareggio del Pordenone – pochi secondi dopo l’espulsione di Ciurria – non fa che aumentare il rammarico della Sambenedettese, troppo imprecisa nel primo tempo e poco matura (oltre che sfortunata) nella gestione della ripresa. 

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami