Galderisi: “Bisognava far meglio”, Roselli: “Buona prestazione, testa alla prossima”

Gubbio-Samb

La conferenza stampa a margine di Gubbio-Samb, 18^ giornata del girone B di Serie C


Arrivata a Gubbio con bende e cerotti, la Samb torna a casa con un punto forse poco entusiasmante, ma buono per il morale e per la classifica. Per i rossoblu è il settimo risultato utile consecutivo, in casa di una squadra che finora non ha mai concesso più di un punto.

Giuseppe Galderisi

Io mi aspettavo questa partita. Mi aspettavo una Sambenedettese molto organizzata, con due linee molto strette e coperta sugli esterni – perché hanno visto che sugli esterni abbiamo qualità importanti. Noi sugli esterni siamo arrivati tantissime volte sull’uno conto uno, ma lì la differenza deve farla la qualità individuale dei giocatori. Io ho ottimi ragazzi, che però a volte non hanno abbastanza fiducia.

Roselli ha mantenuto i cinque belli stretti e quattro giocatori a protezione, lasciando una sola punta come riferimento, per toglierci spazio sugli esterni. Noi dovevamo essere pazienti ma ci voleva più qualità e cattiveria una volta che si arriva in fascia, altrimenti non le vinci queste partite. Le grandi squadre le vincono 1 a 0 queste partite, ma se non sei attento puoi anche perderle.

Spazi non ce n’erano, io ho messo dentro tre attaccanti e spostato Casoli in mezzo al campo, ma non potevo mettere tutti in avanti perché avremmo perso equilibrio. Dovevamo creare superiorità numerica in modo migliore, e occupare meglio l’area. Loro nella ripresa erano in difficoltà, dovevamo far correre il pallone con più convinzione per farli stancare. Io ho esterni fortissimi, ma questi devono farci la differenza. La squadra deve portare palla là, ma da lì sono loro a dovercela fare vincere.

Luca Cecchini

Secondo me il risultato è giusto. Durante la partita ci sono stati molti ribaltamenti di fronte, loro hanno avuto qualche occasione di più sui cross in mezzo, le mischie, noi abbiamo preso la traversa. Noi ci aspettavamo un avversario così, siamo stati bravi a concedere molto poco, a parte qualche palla inattiva di troppo.

Noi veniamo da un periodo un po’ difficile, tra squalifiche e infortuni siamo tiratissimi, ma non deve essere una scusante. Noi siamo siamo sempre pronti, chi entra in campo dà il massimo e aiuta il resto della squadra a fare risultato. Nonostante le difficoltà stiamo andando bene, dobbiamo continuare così.

La Fermana? Sappiamo che è una partita importante e daremo il massimo, come sempre. Non sarà una partita molto facile, ma ce la andremo a giocare carichi, spinti anche dalla fiducia di questa prestazione. Un punto in trasferta è sempre utile, specie quando arriva dopo una partita così.

Giorgio Roselli

In questo momento noi siamo con 11-12 giocatori, non era facile. Ci sono ragazzi che erano anche in dubbio per giocare, e sono partiti dal primo minuti stringendo i denti. La squadra mi sta dando soddisfazioni eccezionali, a prescindere dai risultati. Stiamo giocando con tanti giocatori acciacchiati, altri fuori ruolo, ma si sono messi tutti a disposizione giocando benissimo.

Il Gubbio ha giocato molto bene, ma noi siamo stati bravi a coprirci evitando di farci fare male nei loro punti di forza. Alla fine il discorso è semplice: se quando l’avversario ha palla sono tutti marcati, e quando hai palla tu c’è almeno un giocatore smarcato, funziona. In questo momento non ha senso parlare di cambi o cross, perché ci sono altre difficoltà che sono più importanti.

Noi abbiamo giocatori come Caccetta che non giocavano una partita intera da marzo, e oggi hanno fatto 95 minuti. Russotto è entrato contro il Rimini da prima punta, se Calderini stava bene potevo anche provarci. Però mi stava piacendo molto anche Ilari, che si staccava e poi allargava il campo sulla sinistra. Lo stesso con Rocchi che poi arretrava. In questo momento stiamo trovando un buon equilibrio, non volevo romperlo.

Quando fai risultato fai fatica a perdere, ma quando vai male fai fatica a non perdere. Noi dobbiamo mantenere la striscia positiva, l’obiettivo è arrivare al 29 facendo più punti possibili. La classifica non la guardo, così come non la guardavo quando eravamo ultimi in classifica. Stasera mi guardo i video della Fermana, si pensa a questo. Partita per partita ce le giochiamo tutte, e vediamo quel che arriva.

No comments
Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami